1. Benvenuti su propit.it !

    Stai navigando nella nostra community come Ospite. Unisciti a migliaia di persone che si sono già iscritte!

    Avere un account su propit.it è gratuito a vita e ti permetterà di aggiornarti, informarti, condividere problemi, esperienze e soluzioni, in modo piacevole e semplice.

    propit è il primo forum italiano per Proprietari di Casa, Inquilini, imprese e professionisti.

    Crea il tuo Account oggi, è Gratis per Sempre!

l'immagine è stata rimossa.
L'indirizzo internet è stato criptato.
L'indirizzo e-mail è stato criptato.
Il media è stato rimosso.
  1. estate

    estate Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Vorrei sapere se è possibile creare un deposito a costo zero presso la banca o la posta in cui versare la cauzione ricevuta dall'inquilino all'atto del contratto. Il deposito dovrebbe essere cointestato in modo che alla restituzione della cauzione sia sufficiente la consegna del documento all'inquilino. Il deposito dovrebbe essere remunerato con un qualche interesse e dovrebbe esserci un accordo scritto che quell'interesse è sostitutivo dell'interesse legale.
    Lo scopo della domanda è sorto perché mi accingo a restituire una cauzione di 1.400 euro che dal 01.01.2009 ha prodotto un interesse legale di 146,98 euro che rimane a mio carico perché nessun deposito in banca o alla posta rende tanto. Grazie a tutti.
  2. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Naturalmente non vi sono ostacoli al deposito della somma, ricevuta in deposito cauzionale, su un conto corrente bancario o postale.
    Non vi è alcuna necessità, però, che il conto sia cointestato.
    Il deposito viene infatti consegnato al locatore a titolo di garanzia, quindi è corretto che il locatore possa disporne per le finalità previste (ad esempio per provvedere ad alcune piccole riparazioni che il conduttore avrebbe dovuto fare e che non ha fatto) ed il conduttore no.
    L'importante è che il locatore restituisca il deposito al conduttore alla scadenza del rapporto, se e nei limiti in cui non vi sono contestazioni, maggiorato dei famigerati interessi di cui parli.
    Dubito però che esista un prodotto finanziario tale da rendere conveniente l'idea: anche in assenza di costi di gestione, l'apertura di un conto corrente apposito determinerebbe l'obbligo di corrispondere le spese di bollo e, in genere, gli interessi creditori riconosciuti dalle banche sono ridottissimi.
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'imposta di bollo non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo risultante dagli estratti è complessivamente non superiore a 5.000 euro.
  4. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Grazie per la precisazione, non lo sapevo.
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nota 3-bis all'art. 13 della Tariffa (Parte I) allegata al D.P.R. n. 642/1972.
  6. estate

    estate Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Solo una curiosità. In Inghilterra, dove vive mio figlio, quando si prende in affitto una casa la cauzione non viene versata al proprietario ma ad un'apposita organizzazione che la detiene fino alla fine del contratto. Alla fine, dietro nulla osta del proprietario, la restituisce all'inquilino. Molto più semplice e trasparente.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina