1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. kkyy

    kkyy Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao, la mia abitazione principale è un A2 con rendita catastale di poco superiore ai 700 euro, di cui sono proprietario al 50% con mia moglie.Nel 730 dello scorso anno il CAF aveva inserito il "2" in "casi particolari IMU" e nel "riepilogo dei redditi" del 730-3 il reddito dell'abit. princ. e relative pertinenze ammontava a 100 euro scarsi.Quest'anno nel precompilato non c'è più il "2" in "casi particolari IMU" (c'è la casella vuota) e nel riepilogo dei redditi del 730-3 il reddito dell'abit. princ. e relative pertinenze non è lontano dai 500 euro.Vorrei fare luce su questa variazione, tenendo conto che la mia situazione immobiliare e familiare non è cambiata dall'anno scorso.
    Partendo dalla rendita catastale (da rivalutare del 5%), che calcoli bisogna fare per giungere al reddito computato nel 730-3 relativo all'abitaz. principale? Non capisco come si giunga a quei valori.
    Nel 730-3, ai righi 147 e 148 (rispettivamente "redditi fondiari non imponibili" e "reddito abit. princ. e pertin. soggette a IMU") che calcoli vanno fatti a partire dalla rendita catastale?
    Grazie a tutti
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la tua abitazione ha la Cat. A2 non deve essere soggetta a IMU.
    Leggi la seguente spiegazione:

    .....
    IMU e PRIMA CASA
    La L. 147/2013 (legge di stabilità 2014) ha sancito che dal 2014 l' IMU sulla prima casa non è più dovuta ad eccezione delle abitazioni appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (immobili di pregio, ville e castelli) per le quali resta valida la detrazione di 200 euro.
    Sono esenti dal pagamento dell'IMU anche i seguenti immobili:
    a) unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
    b) fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008;
    c) casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
    d) all' unico immobile posseduto, e non concesso in locazione, dal personale appartenente alle Forze armate e alle Forze di poliziaad ordinamento militare e civile, nonchè dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.
    I Comuni possono a loro discrezione considerare come prima casa ai fini IMU i seguenti immobili:
    - l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto, purché non locata, da anziani o disabili residenti permanentemente in istituti di ricovero,
    - l'unità immobiliare (non locata) posseduta dai cittadini italiani residenti all'estero a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia,
    - l'unità immobiliare concessa in comodato come prima casa ai parenti in linea retta entro il primo grado; in questo caso l'esenzione prima casa vale entro un limite massimo della rendita catastale pari a 500 euro, oppure senza alcun limite se il comodatario ha un reddito ISEE fino a 15.000 euro annui.
    NOTA: per la prima casa non è più applicabile la "detrazione figli" (50 euro per ciascun figlo residente fino a 26 anni).
    Dal 2014 inoltre non è più dovuta l'IMU sui fabbricati rurali strumentali all'agricoltura.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non andava indicato nessun codice nella colonna 12.
     
  4. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Probabilmente va indicato il cod 2 solo per le pertinenze assoggettate a IMU (es. secondo box).
    Saluti
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti è così.
     
  6. kkyy

    kkyy Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie delle risposte! Ho appunto notato (nel 730 precompilato, Quadro B) che una pertinenza dell'abit. principale, soggetta a IMU, non ha il codice 2 indicato in colonna 12.Per cui il reddito (rendita catastale rivalutata) si è sommato ,nel 730-3, a quello dell'abit. principale (che è un A2) e dell'altra pertinenza (questa è invece esente IMU in quanto è "connessa" all'abit. princ.).Le 2 pertinenze dell'abit.princ. sono due immobili c6, una delle quali è esentata IMU, e l'altra ovviamente no.
    Che dite di fare?, lascio perdere e invio ugualmente il precompilato (in quanto è una modifica che non varia comunque gli importi da varsare), o come dovrei muovermi per modificarlo/farlo modificare? Devo contattare via mail l'assistenza dell'AdE relativa ai 730 precompilati? Grazie dell'aiuto
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nel Quadro B avrai 3 righe con le relative rendite, nella colonna utilizzo puoi usare i codici:
    1 - Abitazione Principale
    5 - Pertinenza abitazione principale
    2 - altri immobili tenuti a disposizione ( per la seconda pertinenza )
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Tutte le pertinenze dell'abitazione principale hanno il codice 5. Per quelle assoggettate a IMU, andrà indicato il codice 2 nella colonna 12 "Casi particolari IMU".
     
    A lilin44 piace questo elemento.
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ok, anche se in un primo momento avevi scritto che in casella 12 non ci andava. :stretta_di_mano:
     
  10. kkyy

    kkyy Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il CAF gli anni scorsi ha sempre usato il codice 5, nella colonna "Utilizzo", per entrambe le pertinenze, e mi sembra una scelta corretta.
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
  12. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Tutto chiarito. Anch'io ieri ho inserito un quesito quasi identico a quello kkyy.

    Ma la domanda è: Perche il CAF, anche a me, ha inserito il cod. 2 nella colonna 12, pur avendo casa cat A/3 e una sola pertinenza (C/6) riportando la rendita al rigo 148?

    Mi consola il fatto che, sul 730/2015 precompilato risulta tutto in regola. nessun codice in col 12 e, nel 730-3 riepilogo dei redditi, il reddito x abitazione principale risulta al rigo 7 e successivamente stornato al rigo 12
     
  13. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nelle istruzioni del 730/2014 si affermava che nella colonna 12 si doveva mettere il codice 2 (oltre che nel caso di abitazioni principali A/1, A/8 o A/9, anche nel caso che si fosse pagata la "mini IMU"), quindi probabilmente il CAF ha messo questo codice perchè il contribuente aveva pagato questa tassa (dovuta nei Comuni che avevano deliberato di aumentare l'IMU oltre il 4 per mille.) Nel 730/2015 non bisogna mettere niente se l'abitazione principale non è A/1, A/8 o A/9.
     
    A lilin44 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina