• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

kkyy

Membro Attivo
Proprietario Casa
#1
Ciao a tutti, sono alle prese con il 730 precompilato di mio padre (pensionato, con solo reddito da pensione) e, se possibile, vorrei qualche chiarimento in merito alle detrazioni delle spese sanitarie.
Dunque, il 730/2018 precompilato indica che il contribuente è a debito di 47 euro (IMPOSTA NETTA - RITENUTE=47 euro).Tra le spese sanitarie comunicate in automatico dal Sistema Tessera Sanitaria (riguardanti spese per visite o interventi specialistici) ve n'è una errata (è riportato 16 euro quando versai tramite bollettino postale 162 euro: il documento dell'azienda socio sanitaria statale, relativo ad un'attività ambulatoriale a pagamento, indica un pagamento di 160 euro (+ 2 euro come imposta di bollo assolta in modo virtuale).Come posso far modificare il dato errato relativo a questa prestazione e presente nel 730 precompilato?
Inoltre dovrei aggiungere le spese relative all'acquisto di una protesi dentaria(circa 4oo euro), dispositivo CE di cui ho la documentazione di acquisto nonchè il relativo bollettino postale di pagamento;
infine avrei un bollettino postale di 50 euro relativo al pagamento di una prestazione ambulatoriale a pagamento presso un'azienda ospedaliera statale: di questa prestazione ho solamente il bollettino postale con cui l'ho pagata (che ovviamente riporta l'intestazione, la causale e l'esecutore) e nessun altro documento dell'azienda ospedaliera...è possibile inserirla nelle spese sanitarie?
-----
In totale le spese sanitarie (scontrini+ticket+visite+interventi+acquisto protesi) sfiorerebbero i 700 euro, quindi: (700-129.11)*0.19=circa 108 euro
Domanda: Essendo a debito di 47 euro, ciò sarebbe il massimo che potrei realmente detrarre?, credo che il resto non potrebbe comunque essere rimborsato.
Grazie a tutti
 
Ultima modifica:

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
#2
Essendo a debito di 47 euro, c
Se tuo padre ha "solo reddito da pensione", dal momento che l'Inps a fine anno fa il conguaglio fiscale, come può avere un debito ? Se ha delle spese sanitarie già riconosciute nel Precompilato, dovrebbe avere un credito.
Qual'è l'importo che viene indicato in E1 casella 2 ?
Tuo padre ha altri redditi che non hai indicato ?
Comunque la rettifica che vuoi fare comporta una maggiore detrazione di :
162-16= 146 +
400+
50____ =
596 Tot. Rettifica
a cui corrisponde, ammesso che abbia capienza, un ulteriore credito di 113 Euro.
N.B. se i 47 Euro sono un debito , tuo padre avrà un rimborso dall'Inps di :
113-47 = 66 Euro
Se i 47 sono un credito a favore di tuo padre, avrà un rimborso di 47+113 = 160
------------------
Rettifica dell'ammontare delle spese sanitarie:
Basta sostituire l'importo risultante nel Quadro E1 Cas. 2 con quello corretto (incrementato di 596 Euro).
E conservare tutta la documentazione per eventuali richieste di verifica da parte di Agenzia delle entrate.
 

kkyy

Membro Attivo
Proprietario Casa
#4
Grazie per la risposta.
Dal 730 emerge un debito di 47 euro derivante dalla sottrazione fra l'imposta netta (832 euro) e le ritenute (785 euro).Oltre al reddito da pensione (che è l'unico reddito "reale") vi sono 152 euro di redditi da fabbricati.
------------
Nella casella 2 del rigo E1 sono stati riportati in automatico da Agenzia delle Entrate 132 euro di spese sanitarie [che di fatto va a generare 1 euro di detrazione, in quanto (132-129,11)*0,19=1 euro di detrazione]; tuttavia, al concorrere di questa cifra, osservando nei dettagli le singole voci che la compongono, ho notato che una di esse è errata (in una voce di spesa sono riportati 16 euro quando la cifra corretta è 162 euro: a tal proposito vorrei chiamare il call center per far rettificare il dato, se possibile...oppure potrei evitare di far rettificare da Agenzia delle Entrate il dato errato e inserire solamente il totale *esatto* delle spese sanitarie nella colonna 2 del rigoE1?, anche qui sinceramente non so come muovermi).
-----------
Il totale di tutte le spese sanitarie pagate nel corso del 2017 è stato di quasi 700 euro, per cui , togliendo la franchigia (129,11 euro) e applicando l'aliquota del 19%, si ottiene una detrazione di circa 108 euro.
-----------
Qui mi perdo, nel senso che non so se vi sia capienza oltre quei 47 euro di debito...nel mio caso l'eccedenza sarà rimborsata tramite il sostituto d'imposta (INPS) oppure andrà persa?
Secondo voi che probabilità vi sono che Agenzia delle Entrate mi chieda la documentazione delle spese sanitarie? grazie del supporto
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
#5
Qui mi perdo, nel senso che non so se vi sia capienza oltre quei 47 euro di debito...nel mio caso l'eccedenza sarà rimborsata tramite il sostituto d'imposta (INPS) oppure andrà persa?
Secondo voi che probabilità vi sono che Agenzia delle Entrate mi chieda la documentazione delle spese sanitarie? grazie del supporto
Secondo me, avendo la documentazione corretta, dovresti modificare il 730 senza porti tanti problemi (la percentuale di 730 da correggere, mi sembra di aver letto che si avvicini all'80%...), ma trattieni la documentazione (le probabilità che ti venga chiesta non dovrebbero essere elevate, a meno che non incappi nei cosiddetti "controlli a sorteggio"); la capienza, tra reddito da pensione e reddito da fabbricati, ce la dovresti avere.
 

Solaria

Membro Attivo
Proprietario Casa
#6
Secondo me ti stai facendo troppe elucubrazioni, è sufficiente che dove sono indicate le spese sanitarie tu inserisca la spesa reale, sarà compito dell'Agenzia delle Entrate rifare i calcoli e a quel punto tuo padre sarà a credito. L'incapienza si calcola sull'intero ammontare IRPEF e non solo sul debito finale
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
#8
Il totale di tutte le spese sanitarie pagate nel corso del 2017 è stato di quasi 700 euro, per cui , togliendo la franchigia (129,11 euro) e applicando l'aliquota del 19%, si ottiene una detrazione di circa 108 euro.
Con la funzione MODIFICA
-devi
entrare nel Quadro E1 casella 2, cancellare l'importo inserito da Agenzia delle Entrate e sostituirlo con l'importo totale corretto delle sperse sanitarie , al lordo della franchigia che verrà calcolata dal S
W.
Una volta inserito il dato, dovrai salvarlo.
A questo punto puoi anche verificare il risultato della liquidazione del 730.
 

trenet

Membro Attivo
Proprietario Casa
#9
Per quanto riguarda il bollettino da 50 euro, se hai i dati della prestazione, puoi provare a chiedere all'azienda ospedaliera dove hai usufruito della prestazione stessa, di darti copia della ricevuta che hai smarrito. Io l'ho avuta in brevissimo tempo via e-mail.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto