1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. anma

    anma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,
    l'anno scorso al caaf mi hanno detto che la documentazione relativa al 730 deve essere conservata per 10 anni se si chiede l'agevolazione fiscale per ristrutturazione. Ora su alcuni siti in internet si parla addirittura di 15 anni. Chi ha ragione?
    E poi: si deve conservare l'intera documentazione (spese mediche, scolastiche ecc.) o solo quella relativa alle spese per la ristrutturazione? Personalmente conservo questi documenti come una sorta di "libretto di manutenzione" della mia casa, ma nel tempo ho eliminato scontrini e ricevute legati a dichiarazioni che ritenevo ormai "fuori accertamento". Potrei avere problemi in caso di richiesta dell'Ade?
    Infine solo per curiosità: ho letto le corpose istruzioni allegate al 730, ho visto che "i documenti relativi alla dichiarazione di quest'anno vanno conservati fino al 31 dicembre 2020" Ma dove è scritto che vanno conservati 10 (15) anni se si richiede l'agevolazione fiscale? Io, colpa mia, non l'ho trovato.
    Grazie a chi mi vorrà rispondere.
     
  2. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I documenti relativi alla dichiarazione vanno conservati fino al 31 dicembre del 5° anno successivo a quello della dichiarazione. Se nella dichiarazione che non è ancora fuori accertamento è esposta ad esempio la decima rata di una spesa di ristrutturazione edilizia, la dichiarazione che certifica quella spesa (ad esempio la dichiarazione dell'amministratore di condominio) va conservata.
     
  3. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo logica (ammesso che con il fisco sia possibile un ragionamento logico) le documentazioni per detrarre le ristrutturazioni dovrebbero seguire la sorte di qualsiasi spesa portata in detrazione. Ad esempio gli scontrini per i farmaci per i quali si è detratto il 19% extra plafond. Vanno conservati per i 5 anni consecutivi alla dichiarazione. Periodo nel quale il fisco può disporre l' accertamento o contestare la detrazione stessa. Dopo tale periodo si continua a godere della detrazione (per ristrutturazione) senza più temere azioni fiscali. Che potevano essere eseguite entro il predetto periodo.
     
  4. Nautilus

    Nautilus Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Penso sia giusto quanto affermato da "Un giocatore" e cioè che la documentazione va conservata per i 5 anni successivi all'ultima dichiarazione in cui va fatta la detrazione.
    Quindi attualmente per ben 15-16 anni!
     
  5. anma

    anma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per le risposte.
    Spero solo che si debba conservare non l'intera documentazione ma solo la parte relativa ai lavori per i quali è richiesto il beneficio fiscale.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Deve essere conservata, nel caso di lavori condominiali, la dichiarazione predisposta dall'amministratore consegnata ai singoli condòmini.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina