1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Marco Padula

    Marco Padula Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,
    ecco la situazione. Il condominio in cui vivo fu costruito circa 25 anni fa da due privati che successivamente misero in vendita gli appartamenti. Ad oggi, 5 degli appartamenti iniziali sono ancora in possesso dei proprietari originari e in uno di questi vive il figlio di uno dei due.

    Nell'ultima assemblea, questo tizio ha affermato che il suolo antistante il condominio, su cui si affaccia il portone, è di sua proprietà e che "ci concede" il permesso di usarlo. Stanno davvero così le cose?

    Ho allegato una foto che riprende dall'alto lo spazio in oggetto (il portone è nascosto dal balcone).

    Grazie
     

    Files Allegati:

  2. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dire è una cosa: dimostrarlo è altro. Nei rogiti dovrebbero essere richiamate le parti di proprietà privata e quelle condominiali. Oltre a c iò, fino ad ora come vi siete comportati con la manutenzione?
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dalla foto appare che lo spazio antistante sia adibito a strada. Risulta asfaltata e si nota un taglio recente, presumibilmente per la realizzazione di un sotto-servizio, fogna o acquedotto. La strada, forse vico, risulta asfaltata. Se l'urbanizzazione del vico è stato fatto a spese del comune, la strada è comunale per accessione invertita, ovvero usucapione dopo un anno dell'avvenuta destinazione pubblica, tale per i lavori eseguiti. Sarebbe opportuno verificare il progetto dove necessariamente è indicata la viabilità per accedere al condominio e probabilmente esiste un atto di sottomissione con l'impegno a cedere la sede della strada al comune. Infine, sarebbe opportuno verificare la documentazione catastale: planimetrie, elenco immobili ed elaborato planimetrico. Certamente troverai il tanto per azzittire il "proprietario".
     
  4. Marco Padula

    Marco Padula Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Spese divise fra tutti i condomini.

    No, è stato tutto il condominio a farsi carico delle spese per fogna e acquedotto. Inoltre, lo spazio antistante non è asfaltato, al contrario di quanto potrebbe sembrare dalla foto.

    Dove potrei recuperare il progetto e le informazioni che elenchi?

    Grazie per il consiglio.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si dovrebbe evincere il tutto dall'elaborato planimetrico catastale, cioè quella planimetria, solitamente in scala 1:500 sulla quale si rappresentano le distribuzioni degli appartamenti, box ecc. ed anche le parti comuni, se gli spazi ai quali ti riferisci sono rappreentati come comuni e destinazione BCNC , così sono, altrimenti saranno identificate con un numero di subalterno e identificati come aree urbane o pertinenziali agli appartamenti
     
  6. Marco Padula

    Marco Padula Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Allora, qualche informazione in più. Al momento sono in possesso di quella che credo sia la visura catastale; ho allegato la zona di interesse. La particella 1104 è il condominio, mentre le particelle 482 e 698 risultano essere, in base ai documenti in mio possesso, di proprietà dei venditori originari (la 698 dovrebbe corrispondere al portone ma non so perché abbia quella particolare forma).

    Dal rogito ho estrapolato i seguenti paragrafi:
    Quindi si parla di generici accessorio, dipendenza e pertinenza.

    Ora non so bene come funziona, ma un condominio non dovrebbe avere per diritto l'accesso alla strada? Il destino delle particelle 482 e 698 non dovrebbe essere quello del condominio e quindi automaticamente passare dai proprietari originali agli attuali?
     

    Files Allegati:

  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il mero fatto (realizzazione dell'opera pubblica sul fondo illegittimamente occupato) è inidoneo a determinare il trasferimento della proprietà.
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    vista così sembrarebbe che il vostro comproprietario abbia ragione, si tratta comunque di capire cosa se ne fa di quest'area sulla quale tutti per forza transitate e che sicuramente non potrà destinare ad altro uso che non quello di passaggio
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nemesis, ho verificato, se non erro la corte europea nel 2014 ha annullato una norma presente nel codice italiano. Hai ragione!
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Fai le verifiche che ti ho consigliato nel mio primo intervento al punto 3. Solo li troverai quello che cerchi.
     
  11. Marco Padula

    Marco Padula Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per i preziosi consigli
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma se è suo perché avete poi pagato voi la manutenzione? ti sembra? egoisticamente parlando?
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Cosa eri in letargo?
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No Gianco se ti riferisci a me essendo un centro di assistenza di stufe a pellet per 12 marchi differenti lascio immaginare quante chiamate ho avuto nel periodo invernale e adesso incomincia la manutenzione, spero di trovare il tempo per scrivere, qui mi sento tra amici anche se si litiga....bonariamente.... ma penso che comunque ci facciamo solo del bene disinteressato.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Di solito il terreno su cui sorge il fabbricato diviso in più proprietà (il classico condominio) è una parte comune non censibile e non potrebbe essere altrimenti, anche perché in caso diverso sarebbe come accedere ad un terreno altrui per entrare in casa propria, e non avrebbe senso.
    Sicuramente non esisterà il BCNC in catasto come particella ma nessuno può vendere un fabbricato e tenersi il terreno di pertinenza.

    Anche per eventuali modifiche dello stesso (ristrutturazione o altro) significherebbe chiedere il permesso del proprietario del lotto per fare manutenzioni... Pura follia.
     
  16. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    1) Il Condominio ha diritto di accesso alla pubblica via (salvo non sia dotato di altri agevoli uscite) e ciò, infatti, mai vi fu negato dai proprietari delle particelle 482/698; del resto una cosa è la servitù di passaggio a favore del Condominio (e di sottoservizi) altra il diritto di proprietà (ad elementi presentati non sussistente).
    2) Il destino delle particelle 482/698 fu definito dalla volontà dell'iniziale ed unico proprietario; se egli se ne riservò la titolarità, quanto a ciò nulla può accampare il Condominio; nessun automatismo, anzi.
    3) Quanto appare a Catasto è meramente indicativo e non costituisce prova assoluta; sono i titoli, in possesso delle parti, a definire con certezza il tutto.

    Come previsto dalla legge, salvo titolo/convenzione che disponga il contrario; il Condominio si avvantaggia dell'onere imposto (sottoservizi), ne deve curare anche la manutenzione e sopportarne i costi (senza aggravio alcuno per il proprietario "servente")
    Saluti.
     
    A Gianco piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina