1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Tony63

    Tony63 Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, spero riusciate a risolvere il quesito che vi sottopongo visto che consultando vari siti prima di iscrivermi al vostro ho trovato risposte discordanti.
    Nell'Estate del 2009 ho venduto un immobile, il nuovo proprietario ha chiesto giustamente una lettera da parte dell'Amministratore che dimostrasse il pagamento delle spese condominiali che erano tutte regolari.
    Nell'Assemblea Condominiale tenutasi qualche tempo prima erano stati deliberati dei lavori di adeguamento locali Garages che a tutt'oggi non sono stati ancora eseguiti.
    Preciso che i lavori erano stati solamente deliberati e che non era stato approvato alcun preventivo tanto è che l'Amministratore aveva nominato una commissione di condomini che cercasse altri preventivi oltre a quello da lui presentato ma non approvato, proprio per fare un confronto con altri preventivi di spesa.
    Al tempo chiesi all'Amministratore a chi spettassero le spese e lui disse che spettavano al venditore cioè a me, in quanto spese deliberate prima del rogito.
    Quando è stato fatto il rogito sullo stesso è stato dichiarato che le spese spettavano al venditore.
    Ad oggi come ho detto i lavori non sono stati ancora eseguiti e leggendo su Internet pareri discordanti in materia, desidererei sapere se spetta a me o al nuovo proprietario l'onere di questa spesa.
    Ringrazio anticipatamente chi vorrà aiutarmi a risolvere la questione.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    essendo trascorsi due anni secondo me la spesa andrebbe nuovamente deliberata. se ciò avvenisse a votare sarebbe l'attuale proprietario e tu ne saresti fuori.
     
  3. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    ...direi che l'assemblea aveva solo "deliberato" una eventuale "promessa" di fare determinati lavori!...non gli importi esatti eo il rendiconto finale o comunque deliberato DI FARE I LAVORI...secondo me sei libero da ogni vincolo...
     
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    In questo caso penso proprio che spettino al venditore.

    Se non si fosse scritto alcunchè, a mio modo di vedere, spettano a chi le gode (acquirente), purchè non gli venga nascosto prima dell'acquisto che esisteva tale delibera.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Deliberare di fare un intervento, senza un preventivo spesa da deliberare e senza aver dato incarico ad eseguire, non complica l'obbligo a fare e pertanto in caso di esecuzione dei lavori devono essere deliberati dai nuovi proprietari e di pagarseli;)
     
  6. Tony63

    Tony63 Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti per le risposte.
    Ho letto che siccome il nuovo proprietario godrebbe dei benefici di adeguamento le spese dovrebbero essere a suo carico.
    Quello che è stato scritto nel rogito è perche così mi era stato detto dall'Amministratore.
    Le vostre risposte sono secondo logica e va bene, ma esiste anche qualche legge o regola a cui appellarsi ? ( a parte quella del buon senso )
    Grazie comunque per le risposte che mi avete dato.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se non ti fidi delle nostre risposte tanto va proseguire nel discorso, e qui termina????;):daccordo:
     
    A paolo ferraris piace questo elemento.
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma scusa perchè ti sei impegnato a pagare? io avrei inserito piuttosto un limite temporale, ossia i lavori da pagare entro x, o i lavori per i preventivi approvati entro y, ma adesso è cambiare le carte in tavola perchè sicuramente l'acquirente non avrebbe accettato a quelle condizioni dovendo pagarsi i lavori di adeguamento. per quanto riguarda le norme credo si tratti di disposizioni che intervengono quando non viene stabilito nulla non quando uno si impegna afre quualcosa e poi vuole ritrattare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina