• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

luciano155

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
ho sentito dire che una parte pagamento del pagamento dell'IMU , deve essere corrisposta anche dall'inquilino,nel caso fosse vero è possibile sapere in che percentuale l'inquilino deve concorrere ?

In attesa di un vs cenno di riscontro,ringrazio e cordialmente saluto.

Luciamo 155
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
No. È la TASI che è anche a carico dell'inquilino, nella misura, stabilita dal comune nel regolamento, compresa fra il 10% e il 30% dell'ammontare complessivo.
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.
Se l’unità immobiliare è l'abitazione principale dell'inquilino, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, è il solo possessore che versa la TASI nella percentuale stabilita dal comune nel regolamento (dal 70% al 90%).
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Luciano 155, se il tuo problema è solo per l'IMU nessun problema è esclusivamente a carico del locatore
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
ho sentito dire che una parte pagamento del pagamento dell'IMU
Per essere chiari:
- L'IMU, come già scritto, la paga solo e completamente il locatore
- Il pagamento della TASI, invece, è variabile da comune a comune: A) in alcuni comuni è totalmente a carico del locatore; B) in altri è a carico del locatore per una percentuale variabile e il resto a carico del conduttore, ma solo se quest'ultimo non è un privato o è un privato che, però, non ha la residenza nell'immobile (in pratica se il conduttore è un privato residente, la TASI la paga tutta il locatore); C) in altri la TASI non si paga tout court.
Non so se esistano altre possibilità, vista e considerata la "fantasia" italica dei nostri amministratori, che si impegnano sempre a fondo per complicare la vita dei cittadini.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto