1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Francesca Agrusa

    Francesca Agrusa Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, sono ancora io con un altro dilemma:triste:
    Allora: mio padre ha lasciato delle somme di denaro da dividere in 3 fratello/sorelle, ma invece di darci denaro ha comprato dei monolocali (se li possiamo chiamare cosi'). A me sono stati intestati 2 di cui adesso sono la proprietaria della NUDA PROPRIETA', i miei genitori erano nelle carte segnati come beneficiari. Erano entrambe in affitto e degli affitti ne hanno disposto come volevano loro, o meglio piu' tardi mia madre in quanto mio padre mori' 10 anni fa. Adesso io non ho mai potuto vendere per conto mio in quanto mia madre mi ha sempre detto che quelli sono soldi suoi e che vende quando vuole lei perche' se non c'e' la sua firma io non posso fare nulla. E come di fatti, grazie a questo forum recentemente ho capito che non posso veramente fare nulla, anche se pero' mia sorella ha la procura speciale che le darebbe il potere di fare quello che vuole dell'immobile senza consultare nessuna delle due parti: cioe io o mia madre. Recentemente mia madre ha deciso di vendere uno dei due locali. Mia sorella lo ha venduto per 24mila EU (non ho problemi a dire cifre) e dal profitto mia madre si e' trattenuta 3000Eu dicendomi che sono soldi suoi e che lei decide di tenersi quello che vuole e darmi quello che vuole, e cosi' sara', mi dice, se decide di vendere anche l'altro appartamento, perche' di nuovo mi ripete sono soldi suoi. Su quest'ultimo locale mia madre ci aveva fatto un mutuo che ha messo a nome mio, che finira' nel 2013, i soldi del quale sono andati in parte per la ristrutturazione dell'immobile e il rimanente per comprarsi mobili per lei, cosi da come dice mia sorella.

    La domada e':
    Se io sono la proprietaria della nuda proprieta', quando l'immobile e' venduto, e' legale che mia madre sitenga parte dei soldi della vendita? Dopo che si e' tenuta gli affitti per i passati 12 anni?
    Ha lei il potere legale di pretendere parte dei soldi della vendita degli immobili?

    Grazie per l'attenzione e in ritardo BUON ANNO a tutti!
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non ho capito una cosa che è basilare. L'immobile venduto a chi era intestato?
    Perchè se era intestato a te tua sorella ha potuto venderlo solo in forza di una procura che tu devi averle dato.
    Ma mi risulta che le procure possano essere revocate. Fossi in te verificherei subito dal notaio. Non per l'immobile già venduto (per cui non credo si possa fare nulla) ma per quello ancora di tua proprietà.
    In quanto agli affitti questi spettano all'usufruttuario e non al nudo proprietario.
     
  3. Francesca Agrusa

    Francesca Agrusa Nuovo Iscritto

    Grazie Meri56, per l'interessamento. Gli immobili sono intestati a me, ma mia madre e' l'usufruttuaria. La procura speciale vorrei lasciarla a mia sorella in quanto io non abito in Italia e fidandomi lascio a lei il potere di eseguire le trattative del caso. Quello che non so e' se legalmente parlando mia madre possa tenersi una parte del ricavato dalle vendite di questi immobili.
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Gli affitti in quanto utili del bene vanno all'usufruttuario.
    Per la vendita di un bene gravato da divisione tra nuda proprietà e usufrutto se lo stesso viene venduto la somma ricavata viene divisa tra usufruttuario e nudo proprietario, per la quota spettante all'uno o all'altro non ricordo la formula da farsi che ti comunicherò non appena possibile.
     
  5. Francesca Agrusa

    Francesca Agrusa Nuovo Iscritto

    Salves ben tornato sul mio dilemma. Mi aveva aiutato anche prima. Mi farebbe piacere sapere la formula perche' se e' vero allora non mi devo piu' arrabbiare per nulla e dare a mia madre cio' che le spetta, per legge, non per come vuole lei. Grazie tante :)
     
  6. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Francesca nel forum ci diamo tutti del tu.
    Ritornando al calcolo della quota, poichè la quota di usufrutto decresce con l'aumentare degli anni dell'usufruttuario, la quota di 3000 € che tua madre ha trattenuto sono di poco inferiori alla quota che spetterebbe ad una persona tra gli 85 anni e 92 anni di età, superato i 92 anni sono poco di più alla quota spettante ad una persona tra 93 anni e 99.
    Quindi se tua madre è più giovane di 85 anni di età la quota è maggiore.
     
  7. Francesca Agrusa

    Francesca Agrusa Nuovo Iscritto

    Ok, allora dovrebbe prendere di piu' perche' mia madre ha 81 anni. Ma qual'e' la formula di questo calcolo?
    Salves il sito mi dice Membro Senior, quindi per rispetto ti davo del Lei ;)
     
  8. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    A salves piace questo elemento.
  9. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ergobbo ti ha indirizzato bene.
    Non è per la dicitura membro senior di solito in qualsiasi forum a prescindere dalla qualificazione junior, senior ecc.ecc ci diamo tutti del tu.
    Ciao salves
     
  10. Francesca Agrusa

    Francesca Agrusa Nuovo Iscritto

    E' la prima volta che sono su un forum, in america/inghilterra tutti si danno del tu You you you non c'e' mai distinzione di persona, grande o piccola. Ma visto che c'e' nel nostro paese ho voluto rispettare la gearchia, non conoscendo nessuno di persona. Cmq c'e' sempre da imparare ... allora, ciao a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina