1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. laste

    laste Nuovo Iscritto

    Salve
    Ancora una domanda (e finchè non vendo e non compro credo che diventerò abitueè di questo splendido forum, purtroppo per voi :occhi_al_cielo:).
    Per la vendita della casa mi sono fatta consegnare un certificato di agibilità dal comune, all'ufficio tecnico.
    Nessun problema ad ottenerlo.
    In concomitanza però stiamo facendo nel condominio lavori di adeguamento per le normative anti-incendio, visto che i pompieri non sono mai usciti a verificare che fossimo a norma.
    Ho chiamato l'amministratore per avere delucidazioni, dato che ad esempio nel nostro condominio, di svariate decine di famiglie, si vende e si acquista senza problemi da anni e neppure l'agente immobiliare che ci segue e che ha già venduto qui alcuni appartamenti ha mai sentito parlare di problemi di agibilità.
    Secondo l'amministratore del condominio, in pratica, il comune ha rilasciato e continua a rilasciare l'agibilità senza averne diritto. Ma può davvero succedere una cosa del genere?
    O si esprime male come termini, e noi l'agibilità ce l'abbiamo ma mancano degli adeguamenti?
    Potete ben capire che non ho neanche voglia di porre tutte queste domande all'ufficio tecnico del comune, avendo un bel certificato di agibilità in mano...
    Grazie
     
  2. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    Il certificato di agibilità fotografa una situazione che risale al periodo in cui sono stati terminati i lavori di costruzione del condominio. Se cambiano norme o vengono aggiunti regolamenti a cui i proprietari si devono adeguare, al comunque questo non deve interessare. Nella fattispecie se ci sono regolamenti antincendio ( hai parlato di VVFF) che non sono stati rispettati e/o sono stati modificati sono gli stessi VVFF che per esempio nelle ispezioni previste nelle autorimesse con capacità di parcamento di + di 10 automezzi devono verificare allo stato delle regole l'agibilità della autorimessa stessa e la messa a norma della stessa. Di solito se rilevano delle inadempienze comunicano i termini antro cui l'amministratore deve porre rimedio a tali manchevolezze, quindi rieseguono una verifica e se trovano le manchevolezze sono obbligate a segnalare al comune l'insussistenza del certificato di agibilità precedentemente rilasciato.

    Il comune mantiene quindi un archivio e non è il depositario del controllo dell'agibilità delegata appunto a chi si occupa di protezione civile.
    Morale: il certificato di agibilità è una fotografia dell'archivio. Quindi se ti dice che l'immobile è agibile fotografa lo stato dell'archivio del comune... Se poi si riscontrano fatti diversi, finchè un autorità non comunica al comune la sussistenza di tali fatti per cui non si può più considerare agibile la costruzione la situazione in archivio rimane invariata.
    A supporto delal sua tesi l'amministratore ha rilasciato un documento dei VVFF in cui dichiarano le cose da adeguare e i termini di adeguamento? se così non è l'immobile è agibile come dichiarato dal comune. dovresti chiarire meglio quali sono i motivi di inagibilità addotti dall'amministratore.
     
    A britallico2 piace questo elemento.
  3. laste

    laste Nuovo Iscritto

    L'amministratore dice che i VVFF non sono mai usciti per verificare lo stato di agibilita', che il progetto non e' stato eseguito come era previsto (praticamente, le porte tagliafuoco sono posizionate male) e che richiamera' i VVFF quando queste saranno state sistemate (il che avverra' nel giro di pochi mesi, se non settimane, ormai i lavori sono pressoche' terminati)

    Aggiunto dopo 13 minuti ....

    e grazie intanto per la risposta ovviamente!
     
  4. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    Che stiano pura a casa loro i VVFF! :) cos'è un palazzo di più di 10 piani? Un'autorimessa collettiva coperta con più di 10 auto? In questo caso ci doveva essere una verifica dei VVFF preliminare da allegare ai documenti rilasciati dalla DL alla fine lavori che poi permettono il rilascio agibilità - tale rilascio avviene d'ufficio da parte del comune se entro 90 gg non viene predisposta visita da parte dell UT. Che anno di costruzione è il fabbricato? Comunque se avete già fatto i lavori e adeguato alle richieste stai pure tranquilla/o che non ci saranno problemi e il tuo Certificato di agibilità è pienamente valido.
     
  5. laste

    laste Nuovo Iscritto

    Siamo in un complesso di 4 palazzine di 3 piani, con box sotterranei (circa 60 box).
    L'adeguamento si sta facendo nella zona box appunto.
    Quindi comunque abbiamo gia' l'agibilita', giusto?
    Delle spese per l'adeguamento, anche se sto vendendo e risultano non necessarie per avere il certificato dia gibilita' a questo punto, non siamo pentiti (essere a norma nel caso di incendio non fa mai male)
    Grazie di avermi tranquillizzata.
    Mi rimane il dubbio su cosa siano DL e UT. Ma se ho capito la tua risposta non avendo fatto un sopralluogo i VVFF entro 90 giorni (nel 2003, anno di fine costruzione) comunque noi siamo agibili...giusto?
    Grazie ancora
    L.
     
  6. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    DL direzione lavori UT ufficio tecnico comunale. La DL con rimessa interrata doveva rilasciare dichiarazione di conformità delle opere ai requisiti antincendio. Il progetto doveva essere stato approvato anche dai VVFF poi i VVFF adesso sono obbligati a verificare la conformità dell'autorimessa per rinnovare il certificato di prevenzione incendi... quindi se vengono e verificano che non è conforme sono obbligati a segnalare al comune che l'autorimessa non è più agibile... non gli appartamenti... comunque se avete fatto i lavori e tutto è in regola... tua agibilità èokora e lo sarà anche dopo.
     
    A laste piace questo elemento.
  7. ferruccio tommasi

    ferruccio tommasi Membro Ordinario

    A quanto pare nessuno ha controllato l'andamento dei lavori e nessun organo competente ha effettuato sopralluogo per verificare eventuali difformità che obbligatoriamente devono obbligatoriamente essere segnalate all'ufficio tecnico del comune di appartenenza.
    Ha ragione Max rientendo pienamente valido il Certificato di Agibilità recentemente rilasciatoti:daccordo:
     
    A laste piace questo elemento.
  8. laste

    laste Nuovo Iscritto

    Perfetto
    vi ringrazio moltissimo!
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se l' autorimessa in questione si trova in un unico salone ci vuole il certificato di prevenzione incendi, se le autorimesse sono singole non è necessario, pertanto il certificato di agibilità/abitabilità è valido a tutti gli effetti
     
  10. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    se manca il certificato di prevenzione incendi il Comune non poteva rilasciare l'abitabilità,molti comuni lo fanno,ma non è regolare,questo perchè i tempi per il soprallugo dei VVF erano biblici. Che siano in box o in unico spazio non conta è il numero degli automezzi che determina la necessità del certificato di prevenzione dei VVF
     
    A Massimiliano Lusetti piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina