1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    salve,spiego brevemente il problema...mia mamma,mio papa' e mia sorella vivono in una villetta,prima abitazione dei miei genitori.Mia sorella per ragioni fiscali ha un suo stato di famiglia.Mio papa' e' invalido al 100% in carrozzina,e per questo motivo i miei genitori si sono trasferiti al piano inferiore della villetta dotato di cucina,camera,sala da pranzo,bagno e garage(ma catalogato come scantinato).Questo piano non ha l'altezza minima x avere l'abitabilita'.Ora il comune sta disponendo controlli x vedere la disposizione delle case e si parla di multe ...il geometra dice che non c'e' modo di avere l'abitabilita'(anche se mia mamma ha pagato x anni l'ICI come se fosse abitabile)...ora chiedo...quali conseguenze puo' avere questo controllo??(anche per mio papa' che al piano superiore non puo' stare anche perche' non c'e' spazio x girare in carrozzina e non riusciremmo a portarlo in bagno).....grazie
     
  2. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    grillo : lo "scantinato" e' considerato pertinenza dell'appartamento e,finche' e' pertinenza della prima casa,NON paga ICI : se la mamma ha pagato l'ICI ,sara' necessario un aggiornamento catastale o la verifica per stabilire la destinazione e pertinenza reali : scantinato = pertinenza prima casa =prima casa NON pagaICI =pertinenza garge e/o cantina NON pagano ICI : diverso se oltre la "prima casa" possiedi altro appartamento che viene considerato come 2a casa = se esiste questa possibilita' ,l' ICI va corrisposta sia sull'appartamento che sulle pertinenze (garage,cantina etc)
    Se hai motivi particolari (tra i quali la necessita' ) potrai anche soggiornare in "cantina" ma dimentica la richiesta di agibilita' (abitabilita') : avreste dovuto richiedere PRIMA un "cambio d'uso" (da scantinato in unita' immobiliare abitabile) con relative denunce e cambi a tutti i livelli (catastali,trasformazione d'impianti , conformita' , regola con le norme ASL etc) ....se fosse stato approvato il cambio d'uso (del che' dubito molto) avreste potuto richiedere certificato di agibilita' .......
    conclusione :concordo con il geometra' :...
    ICI corrisposta : se NON era dovuta (sentire il geometra) si puo' chiedere la restituzione delversato al Comune
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    certo. con tutti i disastri che ha combinato a Villari servono soldi..
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    vedi se puoi ricuperare l'ICI degli ultimi 5 anni, per quanto vive tuo padre in taverna così si può chiamare lo scantinato locale pluriuso, che hai spiegato non vedo quale problema ti possa fare il comune se l'immobile è una pertinenza della villetta, nelle zone molto affollate devo la residenza è forte ce ne sono a josa di queste situazioni, e i comuni non hanno mai fatto problemi si sorta, se non vogliono accollarsi loro l'impegno di rendere più agibile a tuo padre l'immobile a loro spese. ciao
     
  5. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    concordo in pieno con adime
     
  6. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    Scusate..rispondo qui a tutti xke' col CELL faccio fatica..spiego meglio...Lo scantinato e' catalogato pertinenza-cantina.Ma mia mamma ha regolari impianti ,stanze e bagno...lei non vorrebbe sanare la situazione xke'come dice non le sembra giusto..dice a casa mia faccio come mi pare,ma la casa e' unica ed i due piani comunicanti da una scala...riscontrate che sia un abuso questa situazione??cosa potrebbe fare il comune??grazie a tutti,vi leggo meglio stasera dal pc..
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tua madre ha ragione quando dice la casa è mia e ne faccio quallo che voglio, nel mio post precedente rimane valido anche per questo motivo, sempre nella logica della coerenza vivibile, e spero che sia il più a lungo possibile, ma non sarà in eterno, e questo in comune lo sanno, ciao:daccordo:
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'avere un "suo stato di famiglia" non può dipendere da "ragioni fiscali". Ma deve corrispondere solo al NON condividere la medesima abitazione. Cosa che evidentemente non avviene.
     
  9. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    allora...il pian terreno e' catalogato come accessori/cantina.Non possediamo altre case,ma non riusciamo a capire se siamo in regola o no...io posso vivere nelle mie pertinenze anche senza abitabilita'??cosa puo' obbiettare il comune visto anche che anni fa mia mamma ha chiesto il permesso x allargare il bagno e glial'hanno concesso??

    Aggiunto dopo 2 minuti ....

    ...non capisco...e quindi?potrebbe essere un problema??

    Aggiunto dopo 1 ....

    mia mamma non vuole recuperare niente,vorrebbe solo stare a casa sua come e' sempre stata...non capisce il perche' di controlli ora su una casa che ha 40anni....
     
  10. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    grillo : purtroppo le cose NON sono come la mamma (a tuta ragione) pretenderebbe : la casa e' sua ma sarebbe meglio dire che e' a "sua disposizione" poiche' DEVE sottostare a tutta una serie di tagliole e trappole legali che regolano la vita di societa'.
    NON capisco tutta questa "paura" da dove derivi : state tranquilli...non succedera' nulla...
    Mi viene un dubbio : non e' che siate stati contattati dal censimento Comunale degli immobili ?L'altro giorno mi si e' presentato un incaricato Comunale che mi ha posto alcune domande sul (pure abito in una villetta)numero degli appartamenti ,come sommariamente erano divisi,se avevano pertinenze etc
    NON penso che la storia di tua sorella sia causa di indagine e poi....avete ricevuto avvisi dal Comune? no ?allora vivete in pace ...utilizzate "al meglio" (poiche' anche la legge dice che la dimora deve essere utilizzata "al meglio" da chi vi abita) le Vs proprieta' e se la mamma vuole stare dove sta con il babbo e la sorella vuole starsene per i fatti suoi...beh ? che c'e' di strano ? Non state a romperci al testa per nulla....interverrete quando Vi chiederanno qualcosa....ed allora ci si pensera' ?Molto probabilmente il Comune stara' pensando di aumentare qualche gabella....vuole accertarsi che non ci siano appartamenti sfitti...od ha necessita' di sondaggi campione per Sue esigenze
    Se tua sorella ha un SUO stato di famiglia....hai compilato l'adeguamento ISTAT ? se lo compili vedrai che esiste una domanda ,fra le tante, che dice "quante famiglie vivono nell'appartamento "? risponderete adeguatamente.....una domanda : chi vi ha detto che il Comune fa controlli e prepara multe ?multe per cosa ? se alla mamma hanno concesso la costruzione di un bagno......lo stato di fatto lo dovrebbero gia' conoscere !NON fatevi sangue amaro e state calmi....quella delle multe e' una bufala !
    Penso proprio sia un sondaggio e niente piu' : qui dove vivo ,nel mio rione,sono l'unico ad essere stato interpellato.......vedremo
    Auguri
     
    A fanny e Much More piace questo messaggio.
  11. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    Effettivamente questa cosa nasce dal censimento ...al numero verde hanno detto a mia sorella di mettere che lei vive in quella casa ad uso gratuito..quando e' andata a riconsegnarlo l'impiegato ha detto che il comune mandera' dei controlli x sapere se abbiamo 1 o 2 appartamenti...il nostro geometra interpellato ci ha detto che sotto non abbiamo l'abitabilità ed in caso di controllo siamo in multa...di piu' non so ma la necessita' di chiarire la nostra situazione nasce da questo...grazie infinite
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Una cosa è certa (come era stato già segnalato): se quella casa costituisce un'unica unità immobiliare, tua sorella non può avere uno stato di famiglia separato.
     
  13. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    grillo : tranquillo...non ci sara' nessuna multa : attenzione alle dichiarazioni se e quando arriveranno gli accertamenti : potrai dichiarare tranquillamente che "l'appartamento e' quello di residenza : la sorella vive "presso" il padre : la cantina serve da disimpegno per le necessita' del padre invalido :.....domanda : quale tipo di invalidita' ha il padre ? se e' un motuleso (non puo' deambulare(camminare) ) e deve essere assistito...nessuno fara' nulla : si limiteranno a redigere un verbale (dichiarazione a domande) accettando il dato di fatto : dichiarate pure,eventualmente,che la sorella e' in cerca di sistemazione (se ve lo chiedono ) ...ciao

    Aggiunto dopo 4 minuti ....

    grillo : a proposito : come vedi hanno chiesto solamente (e lo sottolineo) di dichiarare che la sorella vive lì "ad uso gratuito".....non ti dice nulla ? Come vedi saranno in corso accertamenti (e lo stanno facendo dappertutto)per vedere se il padre riceve emolumenti in piu' da quanto dichiarato sulle denunce IRPEF e Comunali....ergo ...sono in cerca di soldi ma non certo di multe...le multe,per le casse comunali e fiscali, non bastano piu'...
     
  14. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    Mio papa' e' invalido al 100%..e' in carrozzina,non ci vede ed ha l'alzheimer ...mia sorella e' in aspettativa dal lavoro x assisterlo..ma comunque la "cantina" e' un appartamento a tutti gli effetti se non fosse x l'altezza e si vede che non e' una sistemazione di fortuna...anche se prima si viveva di sopra...
     
  15. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    grillo : credo fermamente in cio' che dici : non desideravo offendere ne' Voi ne' la cantina/appartamento..anzi....se il papa' e' in quelle condizioni e' chiaro che NON faranno nulla et anzi ...avete richiesto cio' che vi spetta di diritto ? "indennita' di accompagnamento" etc ?rivolgetevi ad un centro sociale : per il luogo nel quale tuo padre in pratica VIVE ma NON ha residenza (vedi in comune il certificato anagrafico) ..se tutto e' come dici CHIEDI il cambio di destinazione d'uso citando (producendo i documente relativi) la situazione del padre : al limite te la rifiuteranno ....ma per il resto non preoccupatevi...potrete CORREGGERE le altezze eventuali (se per Voi la cosa diventa importante ) ....scavando ed ABBASSANDO il livello del pavimento...NON ci dovrebbero essere problemi : in questa maniera (interpella un tecnico DI FIDUCIA ) = progettazione =DIA o SCIA redatta da un tecnico ABILITATO (accertarsi che sia abilitato all'albo che oggi e' obbligatorio)=rifacimento del pavimento con abbassamento e livellazione dello stesso= richiesta di accatastamento nuovo con cambio d'uso = richiesta agibilita' e.....voila'..le jeux son faits....
     
  16. grilloparlante

    grilloparlante Nuovo Iscritto

    Nessuna offesa anzi,siete tutti gentilissimi...mio papa' percepisce sia pensione che accompagnamento..mia sorella viveva sola,e' tornata a vivere l'i quando mio papà si e' ammalato e credo abbia chiesto un suo stato di famiglia proprio x non gravare sul reddito dei genitori...la cantina/accessorio e' un appartamento ma mia mamma non vorrebbe cambiare l'uso...ci domandavamo se siamo in difetto ad aver sistemato il sotto(sempre con regolari permessi) e viverci con papà ...
     
  17. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    tua sorella credo sia stata costretta a tornare perchè, in assenza del requisito della convivenza, uno Stato ottuso non riconosce i benefici della legge 104 come se non fosse possibile assistere un genitore vivendo nel paese vicino... per il momento comunque non mi preoccuperei e per due motivi: il primo è che il papà non può vivere sopra non potete fare altro che "lasciarlo" lì, il secondo è che per il momento nessuno vi ha contestato nulla. se dovesse venire qualcuno, ricevetelo di sopra e provate a glissare sul piano di sotto. se insiste, pregatelo di tornare inun altro momento dicendo che al momento il malato si trova al piano di sotto e non può essere disturbato, mostrategli la documentazione medica. se proprio torna e non si accontanta di una planimetria mostrategli la casa e aspettate. in fondo non lo avete affittato, le modifiche le avete fatte con i permessi al massimo potrebbero contestarvi che vivete troppo nel seminterrato? qui vicino Roma abbondano le villette con seminterrata la sala hobby" inagibile ma nessuno ha avuto problemi.
     
  18. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    arianna : OK
    grillo : come vedi ti abbiamo evidenziato tutta una serie di fattori che potrebbero essere invocati allorquando e SE.....ma tranquilli ...NON succedera' nulla....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina