1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mmmm

    mmmm Nuovo Iscritto

    Ho ricevuto nel 2009 un avviso di accertamento catastale per revisione di rendita dall'agenzia del Territorio di Ferrara. In base al citato articolo 1 comma 335 della L.311 30/12/2004, il Comune ha chiesto e ottenuto un aumento per alcune microzone della città, Nel mio caso ho avuto un aumento del 18%, non ho fatto ricorso, ma da allora nel calcolo ICI, non ho più ritenuto giusto calcolare l'aumento del 5%.
    Secondo voi è corretto continuare così?
    Grazie e saluti
     
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me non è corretto. Anche a me l'anno scorso hanno aumentato la rendita catastale di un box auto, ma ho sempre continuato ad applicare l'incremento del 5%. L'avviso di accertamento vale come notifica a tutti gli effetti su quale sia la nuova rendita catastale, sulla quale vanno applicate le maggiorazioni previste (fino al 31 dicembre 2011, poi l'ICI esce di scena, ed arriva l'IMU), nel tuo caso del 5%.

    Non capisco come hai potuto ritenerti in diritto di non incrementare del 5%, visto che è una procedura consolidata da tempo.
     
  3. brasil

    brasil Membro Attivo

    Professionista
    Secondo me è logico, visto che il 5% appunto chiamato "Rivalutazione della rendita catastale". Se la rendita è ormai aggiornatissima, non ha più senso il 5%.
    Ma in Italia ciò che è logico spesso non ha senso.
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nelle istruzioni per il calcolo dell'ICI non si parla assolutamente di rendita aggiornata / aggiornatissima / obsoleta, si dice di incrementare dal 5% anche se la rendita è stata assegnata il giorno prima, e per un immobile di recentissima edificazione.
     
  5. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Credo che dovrai attenderti l'accertamento dei maggiori importi da versare al Comune.
    Hai creduto giusto ... pagare meno del dovuto.:risata:
    Avv. Luigi De Valeri:^^:
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusto, Avvocato, anche perché io sono il classico esempio limite: ho acquistato un box il 29 Gennaio 2010, e a Luglio 2010 mi è giunta la notifica di aumento della rendita catastale. Di fatto, per gli immobili di nuova edificazione viene assegnata la cosiddetta "RENDITA PROPOSTA", suscettibile per l'appunto di "ritocchi" (solitamente, ed ovviamente, verso l'alto) da parte dell'Agenzia del Territorio. Quando mi è giunta la notifica non ho potuto fare altro che incassare il colpo e pagare il ravvedimento, dato che era Luglio 2010, e io entro il 16 Giugno 2010 avevo già pagato l'ICI per l'intero anno 2010 (detesto pagare l'ICI in due rate, la ritengo un'inutile perdita di tempo la seconda tranche sotto Natale). Mai e poi mai mi sarei sognato di non incrementare la NUOVA rendita del 5%.
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la rendita vien assegnata con i criteri del 1988 (o 1989 ?) anche alle nuove costruzioni, pertanto per avere una procedura omogenea e valida su tutto il territorio nazionale, finchè non cambiano la data di riferimento, occorre rivalutarla del 5 %. A gennaio 2012 si cambierà sistema, almeno questi paiono i "proclami" del Governo.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. Informatemi

    Informatemi Nuovo Iscritto

    Il condominio dove abito è dotato di impianto di riscaldamento centralizzato.
    La temperatura nei locali si aggira costantemente attorno ai 24° centigradi, tre gradi circa oltre il consentito.
    Le mie rimostranze sono inascoltate.
    Come potrei agire? Interessando il Comune (5500 anime) oppure rivolgermi all'Arpa?
    Quali conseguenze si verificherebbero?
    Grazie.
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi spieghi cosa c'entra con l'aumento della rendita catastale?
     
  10. Informatemi

    Informatemi Nuovo Iscritto

    Nulla.
    Ho semplicemente sbagliato sito e mi scuso anche se non sarebbe stato particolarmente complicato arrivarci.
    Buon anno.
     
  11. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai sbagliato thread, semmai, e non sito :)

    Il sito è giusto.
     
  12. gilbertoi

    gilbertoi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao Membro Junior. Dipende da dove abiti cioè in quale regione. In Lombardia le nuove norme regionali prescrivono di montare sui caloriferi (a meno che tu abbia il riscaldamento a pavimento ed in tal caso non ne conosco il provvedimento) le valvole termostatiche (che regolano il passaggio dell'acqua calda con una monopola graduata) entro il 2013 ed entro il 2014 il mantaggio di sensori che leggono il calore emanato in base al quale verrà fatto l'addebito al singolo Condomino. Vedrai allora come provvedranno subito a girare la manopola, e non ci saranno più sprechi indecenti. Per un eventuale reclamo il Comune o la Regione dovrebbero recepirlo immediatamente. Ciao
     
  13. brasil

    brasil Membro Attivo

    Professionista
  14. brasil

    brasil Membro Attivo

    Professionista
    Dipende dalle istruzioni in tuo possesso.. Quelle del Comune di Roma (http://www.comune.roma.it/PCR/resour...IDAAallIMU.pdf) parlano di "Rivalutazione del 5%" e visto che si paga al Comune, è bene tener conto alla lettera delle loro, di informazioni.
     
  15. ilva

    ilva Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si però io ho ricevuto un accertamento (dopo un condono) nel quale si ricalcolava l'aliquota del 4,9 per mille su un nuovo importo già con i bollettini di quanto dovevo versare per la differenza. Controllate le somme tra quanto avevo versato e quanto mi si chiedeva ho visto che sulla nuova rendita rilevata in catasto non era stato applicato un ulteriore aumento del 5% per cui (visto che i calcoli li aveva fatti il servizio ICI del Comune di Roma) ho dedotto che il 5 per cento era già stato calcolato......
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina