1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. marestella

    marestella Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera,

    ancora una volta ho bisogno di voi.
    Ho ricevuto un accertamento per riduzione pagamento ICI anno 2007.
    Vorrei sapere se sono tenuta a dover pagare la differenza con aggiunta di sanzioni e interessi?
    Io ho comunque pagato l'ICI anche come seconda casa ma con la rendita che io conoscevo e che era indicato anche nella visura effettuata dal Notaio al momento dell'acquisto.
    Mi arriva questo accertamento perchè la rendita catastale è stata modificata in aumento.
    Io non ho mai ricevuto una comunicazione che mi dicesse che la rendita fosse stata aumentata e poi in base a che cosa. Un appartamentino di 65 mq. con due stanze, un piccolissimo soggiorno, cucinino e bagno diventa un vani 5.
    Posso fare un'opposizione a questo accertamento perchè io comunque ho sempre pagato ma con la rendita che io conoscevo.
    Se dovessi pagare sarei costretta poi a dover pagare anche tutti gli anni successivi al 2007?

    Grazie e buona serata a tutti.

    Stella Incampo
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il Catasto , non modifica le rendite catastali, a meno che non vi siano variazioni. Dovresti avere una copia del certificato catastale, allegato all'atto di acquisto, richiedine uno nuovo con la rendita " aumentata", e nella colonna " dati derivanti da " oppure " altre informazioni", troverai se ci sono state delle variazioni,ed il motivo per il quale ci sono state. Prima di muoverti devi fare questo controllo. Se ci fosse un errore, da parte del Comune, potrai proporre ricorso avverso l'accertamento.
     
  3. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Qualcuno dovrebbe soddisfare una mia curiosità. Ma il tributo relativo al 2007, non è già in prescrizione? O sconta un altro termine, che so, decennale?
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    5 anni dal 2007. Il comune ha tempo fino al 31/12/12 per inviare gli accertamenti del 2007. Saluti.
     
  5. marestella

    marestella Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Celefini,
    verificherò e poi ti disturverò dinuovo per ulteriori informazioni

    Saluti.
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se non ti è mai stata notificata la variazione catastale devi pagare solo la differenza tra ICI versata e ICI accertata dal momento della variazione, ma non sei tenuta a pagare né sanzioni né interessi.
     
  7. marestella

    marestella Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    carissimo Celefini
    ho verificato sulla visura catastale ed è indicato tra i "DAti dericanti" (Classamento del 2/11/1985 n. 141/C in atti del 17/06/1998) ma io ho acquistato la casa nel 1990 e nell'atto era indicata una rendita diversa, quindi ho sempre versato l'ICI con quella rendita e mai nessuno mi ha notificato nessuna variazione.
    Posso quindi oppormi all'accertamento?
    Grazie e saluti
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non puoi opporti, ma vedi il mio post precedente.
     
  9. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se il classamento del 2/11/85 riportava già la rendita catastale che ti è stata contestata non penso che tu possa opporti anche se sull'atto di acquisto è riportata un'altra rendita. La visura catastale non è sicuramente probatoria al possesso ma lo è ai fini fiscali.
     
  10. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Già, chissà perchè ho pensato che i 5 anni fossero passati....
     
  11. Plutonia

    Plutonia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non sono un'esperta in materia, ma a me risulta che il notaio abbia l'onere di verifica delle visure catastali e delle relative rendite: quindi se la modifica è del 1985 e tu hai acquisito il bene nel 1990, mi sembra che ci sia una mancanza da parte del notaio che per primo avrebbe dovuto rilevare le differenze.
    Oppure mi sbaglio? Quando io ho registrato atti per immobili presso il notaio, questi ha fatto le relative verifiche.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Barbero l'età tante volte fa dei brutti scherzi. 31/12/12 sono 6 anni e non 5 come sopra evidenziato ciao
     
  13. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai ragione, ma alle volte, come si dice a Torino, "prendo la vacca per le pa....e":risata::risata::risata:
     
  14. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se hai letto bene la modifica del 1985 risulta agli atti dal 1998.
    La pratica "cartacea" di modifica è rimasta per 13 anni nel reparto "stagionatura" del catasto.
    Di conseguenza la nuova rendita produce effetto solo dal 1998 e nel 1990, nell'atto notarile, è esatto che ci sia ancora la vecchia rendita... Ora per fortuna non è più così.. tutto è telematico e una variazione catastale è acquisita immediatamente cosicchè già nello stesso giorno della variazione è possibile avere la rendita aggiornata. Saluti.
     
  15. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non sono ancora passati i 5 anni dalla scadenza del saldo ICI 2007 (16/12/2007). La maggior parte degli accertamenti comunali arriva a pochi giorni dalla scadenza dei 5 anni....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina