1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buon Anno a tutti (per me iniziato con un accertamento! se il buongiorno si vede dal mattino...). Ho ricevuto un accertamento riguardante la TARSU per il 2008 e il 2009. La lettera è datata 05/10/2013 ma la raccomandata mi è stata recapitata il 2 gennaio 2014. La notifica non dovrebbe essere recapitata, pena la decadenza, entro il 31 dicembre del 5° anno successivo a quello della dovuta dichiarazione? Per il 2008 è arrivata fuori tempo massimo o sbaglio? Fa fede la data sul registro delle ricevute presso il Custode? Secondo voi posso non pagarla? E, nel caso, devo compilare il modulo di Riesame? Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere, fuori tempo massimo sia per il 2008 che per il 2009.
    Però, fa fede la data di ricevimento della raccomandata con ricevuta di ritorno firmata.
    Per il 2008, comunque fuori tempo massimo, quindi possibilità di non pagamento, ma con giustificazione, e come se non col modulo di Riesame?
     
  3. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Perfetto! Almeno un piccolo risparmio..... Ma come viene calcolato il "quinto anno successivo"? la notifica per il 2008 doveva arrivare entro il 31 dicembre 2012 o 2013? Grazie
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La prescrizione della TARSU avviene entro i cinque anni successivi alla dichiarazione. Stando infatti alla l. 296 del 27 dicembre 1996, articolo 1, comma 161, il Comune di appartenenza può notificare l’accertamento di tutti i tributi evasi per la tassa rifiuti urbani solo entro la fine "del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati".
    Per il 2008: prescrizione 31-12-2013
    Per il 2009: prescrizione 31-12-2014
    Pertanto rettifico e chiedo venia per il mio primo post.
     
  5. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie, sei stato preziosissimo. Ancora Buon Anno
     
  6. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Per il comune la notifica si è perfezionata il 5 ottobre 2013.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    3.Individuazione del momento perfezionativo della notifica eseguita a mezzo del servizio postale e valore probatorio dell’avviso di ricevimento dell’eseguita notifica (art. 4, comma 3, L. 890/1982).

    P.S.
    In alternativa alla consegna nelle mani del destinatario, l'ufficiale giudiziario (o il diverso soggetto abilitato ad effettuare la notifica) può spedire via posta l'atto o il documento da notificare, attraverso una raccomandata con avviso di ricevimento.

    Tale cartolina di ricevimento costituirà la prova dell'avvenuta notifica. Sarà l'addetto al servizio postale a curare la consegna della busta chiusa (contenente l'atto) al destinatario.

    Ipotesi: e se l'impiegato si è scordato nel cassetto la lettera?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 6 Gennaio 2014
  8. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    A questo punto ho le idee un po' confuse anche perché non sono ...addetta ai lavori. Che faccio? Nel modulo di Richiesta di riesame in Autotutela alla voce " ricevuto Avvisi di Accertamento" è indicato: Data Notifica/Ricevimento... Dovrei inserire sia 05/10/2013 sia 02/01/2014 ? Posso allegare comunque la copia del registro raccomandate, firmata dal Custode.
    Altra domanda: non rischio che l'iter si protragga e il Comune poi mi chieda la sanzione totale ( 632€ !!) invece che ridotta?
     
  9. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Se non fai nulla (e nemmeno paghi) allora poi ti tocca la sanzione totale, ma se fai la richiesta di riesame in autotutela blocchi la procedura fino a che non ti danno l'esito del riesame. A quel punto, se insistono per il pagamento, ti fisseranno una nuova scadenza.
    Se insisteranno per il pagamento e tu sei convinta di avere ragione potrai fare ricorso (immagino alla Commissione tributaria provinciale) ma dovrebbe essere tutto scritto nella cartella.
    Nella motivazione della richiesta di riesame fai presente che la cartella è pervenuta il 2/1/2014, lo provi, come dicevi tu, con la fotocopia del registro del custode e fai presente che quindi il 2008 è ormai prescritto
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  10. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie. Vi farò sapere....
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Chiara.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cartelle esattoriali

    l'art. 26 del D.P.R. n. 602/1973 dispone che la notifica della cartella possa essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento; in questo caso essa deve essere notificata in plico chiuso e la notifica si considera avvenuta nella data indicata nell'avviso di ricevimento.[DOUBLEPOST=1389046156,1389045911][/DOUBLEPOST]Pertanto, la semplice spedizione dell'avviso di accertamento o rettifica non perfeziona la notifica e non consente il sorgere dell'obbligazione tributaria.
    In ogni caso, ogni possibile dubbio viene fugato dalla stessa Consulta,(sentenza della Corte Costituzionale 22-23 settembre 1998, n. 346 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale: a) dell'art. 8, comma 2, della L. 20 novembre 1982, n. 890) la sentenza specifica che per il destinatario resta fermo il principio del perfezionamento della notifica alla data di ricezione effettiva dei documenti attestata dall'avviso di ricevimento, mentre la valenza della spedizione vale solo per la parte (ente impositore, eccetera) notificante.
    Ossia l'intervento è riuscito ma il paziente è morto, ossia l'impiegato ha fatto il suo dovere, ma la lentezza nell'arrivo della notifica ha vanificato il suo atto.
     
    A JERRY48 e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  13. Elisabetta Ugolotti

    Elisabetta Ugolotti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve mio sono iscritta ora, seguendo il
    forum sulla Tarsu, ecco cosa sta facendo il comune di Milano.
    Mi è arrivato un avviso di ricezione moderno, smmart post, via bligny 12, timbrato il 4 gennaio. Vado stamattina, non è un'ufficio delle poste mi dice l'unica signorina alla ricezione clienti, ritira il mio biglietto e mi consegna 5 buste, non timbrate, assolutamente prive di date con i 5 accertamenti tarsu. Dal 2008 al 2012. Firmo un'unica volta su un loro quaderno.
    Dunque non ho nulla in mano per non pagare il 2008?
    Premetto che solo questo anno mi sono accorta di non pagarla, ed ho scelto di aspettare l'accertamento.
    Sono in questo appartamento da 30 anni e credo che prima si pagasse col condominio poi non mi sono accorta del passaggio. C'è qualche modo per risparmiare?
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    vale quello che è stato già scritto. cosa non ti quadra?
     
  15. Elisabetta Ugolotti

    Elisabetta Ugolotti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ma, se mi hanno inviato il 2008 il 4 gennaio non erano fuori tempo?
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    stando alla legge sì. Probabilmente il comune l'ha lavorata prima e l'errore è stato fatto dalla società che tiene in appalto, credo, le notifiche.
     
  17. prof

    prof Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti. Ho risolto il problema!!!! Questa mattina mi ha telefonato una impiegata del Comune (il 3 gennaio avevo chiesto di essere contattata) e mi ha confermato che la Tarsu del 2008 non devo pagarla perché la notifica è arrivata oltre i termini previsti: vale la data della notifica con firma del ricevimento della raccomandata. Nel mio caso ha firmato il custode, nel caso di Elisabetta dovrebbe valere allo stesso modo la firma dell'addetta alla consegna delle raccomandate. L'impiegata mi ha detto che devo compilare l'allegato modello del riesame in autotutela specificando, al punto "altro" , che l'avviso di accertamento per il 2008 è stato notificato nel gennaio 2014 e quindi fuori dai termini previsti (31/12/2013); allegare C.I. e la copia del registro delle raccomandate dato che ne sono in possesso, ma non è necessario perché al Comune deve comunque risultare la data della consegna.
    Non è poi necessario fare alcuna denuncia di nuova occupazione poiché fa fede quella indicata dal Comune nell'avviso di accertamento (nel mio caso 26/12/2007).
    Elisabetta, prova eventualmente a contattare 020202 ed esporre il tuo caso: ho atteso parecchio ( ho imparato a memoria la Traviata....) ma ho trovato impiegati gentilissimi ed efficienti che nel giro di tre giorni mi hanno richiamato. Incredibile!!!
     
  18. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Il problema di Elisabetta è che ha firmato un registro una sola volta per 5 buste. Credo che comunque debba seguire la stessa via, facendo presente che l'accertamento 2008 le è stato notificato in quella data, tardiva, senza nominare gli accertamenti degli anni successivi.
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Falso. Non "blocca" proprio nulla.

    Per il comune vale la data di consegna della raccomandata all'ufficio postale. Quindi se è stata spedita prima dello spirare del termine l'accertamento è perfettamente valido. La data di ricevimento vale esclusivamente per il calcolo del termine per l'eventuale ricorso.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 12 Gennaio 2014
    A maria55 piace questo elemento.
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, l'amministrazione pubblica sta a posto con i termini di legge, ma questo, @Nemesis , provoca il solito papocchio italiano. Qualsiasi sentenza ha poi specificato che l'avviso per quel che riguarda l'amministrazione non provoca censure verso di essa, ma che la data valida a tutti gli effetti e' quella del ricevimento. E la palla passa alle poste o alle società che hanno in appalto le consegne degli avvisi. Al proposito ti invito a rileggere cosa scrive prof due tre post sopra.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina