• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

liona

Nuovo Iscritto
Conduttore
ciao a tutti, una persona che eredita più crediti rispetto ai debiti (si tratta solo di un avviso di accertamento IMU come debito allo stato attuale) però teme che non avendo il de cuius pagato le tasse ne arrivino altri, vuole tutelarsi rispondendo nell'eventualità solo con il patrimonio ereditato, gli conviene accettare con beneficio di inventario??
 

liona

Nuovo Iscritto
Conduttore
per l'inventario dei beni immobili bisogna anche farli stimare o bastano i riferimenti catastali? cmq l'inventario lo fa il cancellerie in tribunale se se ne chiede la nomina giusto?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ps.

Meglio che leggi qui:
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Il "cancelliere del Tribunale" ???
Sì. Con:
- ricorso al tribunale, ex art. 769 c.p.c., con relativa nota di iscrizione e dichiarazione di valore;
- copia accettazione beneficiata o dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la qualità di erede o copia del testamento nel caso di erede testamentario quando l'inventario precede l'accettazione.
 
Ultima modifica:

liona

Nuovo Iscritto
Conduttore
scusate ma se è arrivato fino ad ora come debito del de cuius un solo avviso di accertamento IMU, lo dovrà mettere nelle passività anche se al prox atto che arriverà fara ricorso come erede?? e poi come si comporteranno i creditori (che allo stato attuale c è solo il comune ma non è nemmeno definitivo l'atto) ho letto della liquidazione dei creditori ma non ho capito, mi spiegate per favore dopo l accettazione con beneficio cosa dovrebbe avvenire nel mio caso??grazie mille
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Sì. Con:
- ricorso al tribunale, ex art. 769 c.p.c., con relativa nota di iscrizione e dichiarazione di valore;
- copia accettazione beneficiata o dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la qualità di erede o copia del testamento nel caso di erede testamentario quando l'inventario precede l'accettazione.
Non mi pare che nel link sia precisato che l'inventario sia compito del "cancelliere" .
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
certamente sembrerebbe preferibile da quello che scrive avviare la procedura di accettazione con beneficio di inv. e per far questo dovrà recarsi presso il Tribunale di Roma, competente per territorio, cancelleria piano terra ingresso viale G. Cesare 54b presentata la dichiarazione verrà nominato un cancelliere che procederà all'inventario dei beni del de cuius e poi a seguire quanto previsto ex lege... se ha dubbi e problemi ora sa dove trovarci.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto