1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti.
    Dovendo applicare la cedolare secca per due affitti, uno da rinnovare a maggio di quest'anno ed uno ad ottobre di quest'anno, quanto devo pagare di acconto a giugno e quanto a novembre? Ossia, come devo procedere con il calcolo? Grazie.
     
  2. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Ciao jac0
    Premetto che ho 2 appartamenti in affitto. Anch'io mi trovo nella tua stessa situazione, anzi al 31 maggio l'inquilino se ne va e prima di luglio non riaffittero'. Credo che il calcolo sull'acconto vada fatto sugli affitti presunti che si dovrebbero percepire nell'anno corrente. Il prossimo anno ci sara' la possibilità di calcolare le tasse su quanto effettivamente percepito.
    Michele.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie. Ma la domanda non era come prevedere, ma come ripartire l'acconto su giugno e novembre. Penso che prima vada fatta la determinazione degli acconti di giugno e novembre immobile per immobile, poi si sommano gli acconti di giugno e quelli di novembre per determinare i due acconti finali.
     
  4. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Optando per la cedolare dei due affitti, pagherò il 40% dell'85% dell'imposta a giugno ed il 60% a novembre senza preoccuparmi di dover fare i calcoli separati. Secondo te non è corretto??
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai ragione. Confondevo la decorrenza (quando il contratto decorre dal 1 giugno si versa l'acconto a novembre) con l'inizio di una nuova annualità (si paga a giugno e novembre).
    (A 'sto punto penso che i Gesuiti vadano a scuola al Ministero dell'Economia!)
     
    A michele69 piace questo elemento.
  6. renatag2010

    renatag2010 Nuovo Iscritto

    cedolare secca

    si calcola il 21 percento sull'affitto. Di questo 21 percento si calcola l'85%
    di cui 40 da versare a giugno e 60 a novembre. E il resto per arrivare al 100%?

    Qualcuno mi risponda Vi prego
     
  7. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Ti faccio un esempio: affitto 10000€
    Calcoli il 21% di 10000= 2100€ (cedolare)
    L'acconto e' pari a 2100*0,85= 1785
    A giugno pagherai il 40% di 1785 e a novembre il 60% di 1785.
    Ciao
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A giugno 2012, quando si saprà tutto dell'anno 2011, in particolare l'importo della cedolare secca (21% o 19% della somma dei canoni annui relativi a locazioni per le quali si è optato per la cedolare), si pagherà il conguaglio : importo cedolare - acconto o acconti.
     
    A renatag2010 piace questo elemento.
  9. renatag2010

    renatag2010 Nuovo Iscritto

    ti ringrazio per la tua gentilezza nel rispondermi ma anche se mi hai fatto l'esempio non volevo sapere questo. Io volevo
    sapere come e quando pagherò il saldo se già si sa. Ed inoltre , questo lo aggiungo ora, il codice tributo.
    Grazie in anticipo, sei comunque stato molto gentile. Ciao Renata

    Aggiunto dopo 1 :

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    Caro Jaco, Tu hai capito che cosa intendevo io e Ti ringrazio. Ti voglio chiedere un'ulteriore precisazione: sai qual'è il codice tributo? Ed inoltre, siccome mi sembri molto esperto, come pensi che si potrà pagare il conguaglio, anche se
    non si sa ancora niente di preciso, forse sul 730 potrebbe essere fattibile? sai, è la prima volta che affitto e per me è tutto così complicato. Grazie mille se non ti sei ancora spazientito. Ciao Renata

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    ti ringrazio per la tua gentilezza nel rispondermi ma anche se mi hai fatto l'esempio non volevo sapere questo. Io volevo
    sapere come e quando pagherò il saldo se già si sa. Ed inoltre , questo lo aggiungo ora, il codice tributo.
    Grazie in anticipo, sei comunque stato molto gentile. Ciao Renata
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che per sapere qualcosa o tutto occorra aspettare la circolare dell'AdE. Finora è usito solo il provvedimento dell'AdE.
     
    A renatag2010 piace questo elemento.
  11. gerardo schiavone

    gerardo schiavone Membro Attivo

    una domanda: se dopo aver pagato la cedolare secca, per un motivo qualsiasi vi fosse la risoluzione del contratto di locazione. l' acconto versato che fine fa? Si perde tutto?
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che il credito risultante vada a compensare in tutto o in parte IRPEF e/o ICI dovuti. O almeno spero. La circolare dell'AdE, che dovrebbe chiarire anche questo dubbio, è attesa per la prossima settimana, stando a quanto dice qualche ufficio AdE.
     
  13. renatag2010

    renatag2010 Nuovo Iscritto

    ti ringrazio tanto, quando esce la circolare mi puoi aggiornare? Grazie mille e ciao Renata
     
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ok
     
  15. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Vi riporto quanto scritto da un utente in un altro forum per capire se potrebbero esserci degli effetti negativi riguardanti la scelta della cds. Naturalmente in attesa che l AdE si esprima qualcuno ha le idee chiare??



    In caso di opzione per la cedolare, il reddito assoggettato all'imposta sostitutiva concorrerà, comunque, insieme agli altri requisiti reddituali, ai fini del calcolo per la determinazioni di deduzioni, detrazioni (ad es. figli a carico). D'altra parte, se così non fosse, alcuni di coloro che scelgono la cedolare si troverebbero a guadagnare due volte: prima con la cedolare (che riduce l'entità del prelievo) e poi con l'abbattimento di reddito imponibile (che aumenta la misura di alcune detrazioni, come quelle per lavoro dipendente).


    Resta da capire, comunque, se questa disposizione possa generare un doppio effetto negativo. Mi spiego: dalla norma non è chiaro quale sia il reddito da considerare ai fini della "spettanza di eventuali deduzioni, detrazioni o altri benefici", e cioè, se si debba fare riferimento all'intero canone annuo preso a base per il calcolo della cedolare, ovvero al canone ridotto forfettariamente secondo le regole del regime ordinario (-15% contratti "liberi" / -40,5% contratti concordati). Se, come sembra da più parti, si dovesse seguire la prima strada, l'opzione per la cedolare potrebbe comportare una riduzione dei suddetti benefici.

    Per fortuna che l'articolo 3 del decreto legislativo è composto da solo 11 commi...:disappunto:[/QUOTE]
     
    A renatag2010 piace questo elemento.
  16. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se non ho capito male, quell'utente sostiene che il reddito che si considera per determinare la detrazione per figli a carico è la somma tra il reddito da sottoporre a imposta progressiva e il reddito da sottoporre a imposta secca. Beh, potrebbe essere proprio così.
     
  17. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Il discorso vale anche per le detrazioni da lavoro dipendente. Se fosse cosi' bisogna vedere se la cds e' ancora conveniente e tutti i software di calcolo online darebbero risultati errati.
    Tra l'altro dvo chiudere per risoluzione anticipata un contratto e quindi presentare mod. 69 con scelta per la cds. Tu che idea ti sei fatto?
     
  18. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In questo caso l'acconto della cedolare per l'anno dei redditi 2011 potrebbe superare l'importo della cedolare dell'intero anno. Con il credito che ne conseguirebbe si dovrebbero pagare, a giugno 2012, in parte o per intero il saldo IRPEF di UNICO 2012 e/o in parte o per intero l'importo ICI 2012.
     
  19. michele69

    michele69 Nuovo Iscritto

    Io ci sto capendo sempre meno..... Doveva essere una cosa semplice invece e' il solito casino all'italiana

    Io ci sto capendo sempre meno..... Doveva essere una cosa semplice invece e' il solito casino all'italiana
     
  20. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E pensare che i signori politici vengono scelti (da noi) per predisporre queste sciocchezze! Ma dove hanno studiato! E poi, il ministro per la semplificazione, dello stesso partito, che fa, non gli dice niente?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina