1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. diabolik2009

    diabolik2009 Nuovo Iscritto

    salve a tutti ragazzi, voglio chiedere a voi perchè vedo che siete molto esperti ...........il mio problema è questo:
    la casa di mio padre è riportata in mappa (al catasto) in tre particelle separate (cioè tre numeri distinti), ora qualche amico mi consiglia di raggruppare le tre particelle in un unica particella........io non so cosa fare..................io penso (ma non so se è giusto) che se un domani io e mio fratello dovessimo fare una successione (in caso di morte di mio padre) dovremmo poi anche fare una divisione , mentre se rimane tutto cosi' come è la casa risulta già divisa .........!! ognuno di noi si prende una particella....!! è giusto??......cosi' facendo dovremmo anche risparmiare..!!........mi sbaglio???

    scusate vorrei farvi un altra domanda: se io e mio fratello facciamo la successione (penso non serva il notaio)........ma se volessimo anche fare la divisione, occorre il notaio?? quali sono le tariffe notarili per una divisione??

    Grazie a tutti e vi ringrazio anticipatamente..!!
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao diabolik2009
    Ovviamente se poi dovete dividervi in seguito la proprietà andreste a rifare all'inverso cosa adesso occorre fare.
    Per unificarla, dia al comune per accorpamento di più unità immobiliari urbane anche se nell'atto di già descritte come tali, poichè un notaio più puntiglioso al momento di eventuale alienazione potrebbe chiedere la dia di unificazione, e variazione catastale per fusione e diversa distribuzione interna.
    Per la successione se siete a conoscenza di come farla non avete bisogno del notaio o chiunque.
    Per la divisione dopo la successione invece avrete bisogno del notaio.
    Il costo dovreste farvi fare un preventivo da diversi notai per vedere la convenienza e il fatto dell'agevolazione prima casa, comunque dovrebbe aggirarsi ad un costo minimo di € 2500.
    Ciao salves
     
  3. diabolik2009

    diabolik2009 Nuovo Iscritto

    grazie salves, penso che rimarro' tutto come è adesso..............io penso che qualsiesi cosa vado a fare, potrei sbagliare se non conosco anche le tasse che dovro' pagare (IMU)...!!
    Alla fine vado a sborsare soldi e questi ladri del governo mi corrono dietro e prima o poi mi prenderanno...!!
    Aspettero' e vedro' in futuro il da farsi...!!!
    Soprattutto perchè penso che se vado a unificare le particelle , sicuramente mi cambieranno anche la rendita catastale al rialzo.......quindi apsettero'..!!
    Grazie ancora
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sarebbe necessario essere più chiari:

    se la casa è divisa in 3 unità distinte (3 appartamenti) non c'è ragione di fonderli assieme, eventualmente una nuova divisione futura potrebbe essere urbanisticamente impossibile

    un problema potrebbe essere che se la consistenza non può essere individuata come casa e relative pertinenze ma più case, si potrà fruire delle agevolazioni IMU per la prima casa solamente su una e non sulle altre
     
  5. diabolik2009

    diabolik2009 Nuovo Iscritto

    no sono 3 particelle di cui una particella è il vano scala (in comune con mio fratello) poi altre due sono rispettivamente la casa di mio fratello e la mia..............pero' è tutto intestato a mio padre...........ora vorrei accorpare per risparmiare sull'IMU (quindi dovrei pagare un geometra) , ma in futuro (alla morte di mio padre ) dovrei di nuovo dividere (e quindi altri soldi)..........oppre rimenre cosi come è pagare l'IMU a nome di mio padre e in futuro fare solo la successione (facendo una divisione bonaria fra i fratelli).....cosi' riparmio (penso).
    che dici Griz potrebbe andare bene..............io vorrei ottenere il massimo riparmio possibile...!
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se sono due unità immobiliari distinte, appartamento tuo e appartamento del fratello con vano scala comune) non vedo con la fusione come può tuo padre risparmiare sull'IMU. Per risparmiare tuo padre dovrebbe intestare a voi due fratelli gli appartamenti se li usate come prima casa.
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    stante la situazione in questi termini, la fusione è una follia

    per quanto riguarda l'IMU, non ho ancora avuto modo di prendere in considerazione i regolamenti applicativi

    per l'ICI, relativamente alla situazione simile alla vostra, i comuni della mia zona accettavano che l'appartamento venisse, dal proprietario, ceduto ai figli in comodato gratuito e quindi si poteva fruire delle agevolazioni come prima casa

    credo di poter ritenere che anche l'IMU possa avere queste interpretazioni
     
  8. diabolik2009

    diabolik2009 Nuovo Iscritto

    eh Griz, penso che per l'IMU il comodato non trova applicazioni......mi pare di aver letto che non si puo' fare.....!!
    raffaelemaria tu conosci le tariffe notarili (solo notaio, no tasse) per un atto di donazione a me e mio fratello?
     
  9. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Dipende dal notaio se ha studio in piazza Duomo o in un piccolo paese e dalla difficoltà della pratica ( documenti più o meno regolari in possesso vostro). Penso che ci vogliano un 2000 euro.
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non ho voluto espormi con cifre ma quanto dice raffaelemaria è ragionevole, trova un notaio e fatti fare comunque un preventivo, la tassazione sulla donazione dovrebbe essere il 3% del valore dichiarato (catastale)
    potreste quindi cavarvela con una cifra ragionevole, la successione però, da fare a suo tempo avrebbe costi parecchio inferiori, fate quindi il conto
     
  11. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Dopo la successione legale occorre fare l'atto di divisione tra i due fratelli delle comproprietà dei due appartamenti, rientrando nella spesa prima suggerita.
    Invece con la successione testamentaria si ha il costo della pubblicazione del testamento e poi la successione.
    Con la donazione mi pare che si debba risparmiare meglio delle altre due soluzioni.
     
  12. diabolik2009

    diabolik2009 Nuovo Iscritto

    ragazzi , ma non sapete le cifre??.........tipo il 3% imposta catastale , il 1% trascrizione, notaio parcella 4/5%....................insomma mi servirebbe sapere questo per fare due conti........comunque vi ringrazio tutti..!!
     
  13. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    vai da un notaio e fatti fare il preventivo, nulla meglio di così
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina