1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. DANIELA BIRSAN

    DANIELA BIRSAN Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buona sera,
    -Quasi quatro anni fa(con accuratezza del 21 giugno 2012), ho comprato un nuovo appartamento dal costruttore e dopo ho cominciato abitare dal 31 luglio 2012 ,ma dal quel momento pago per la fornitura di acqua fredda prezzo di cantiere nonostante il cantiere e stato finito prima del 31 dicembre 2012. Il costruttore che ha ancora 60% di appartamenti affittati continua a ricevere le bollette di acqua nel suo nome. La problema e che noi proprietari(siamo solo 12 proprietari) non abbiamo visto nessuna bolletta di acqua fin ora,anzi sono stata andata al Acqua Latina – Anzio tante volte per richiedere informazioni e per fare il subentro ma loro mi hanno detto che non lo posso fare e che devo pagare in continuare il prezzo di cantiere per acqua. Nonostante per costruire questa palazzina il costruttore ha avuto tutte gli autorizzazioni rilasciate dalla comune di Aprilia,cosi come risulta dal contratto di compra-vendita, io non posso capire perche pago ancora il prezzo di cantiere e fino quando devo pagare questo prezzo abusivo e vessatorio in quanto l’acqua devi essere tutelata “come bene e diritto universale” cosi come dice la nuova legge regionale sui servizi idrici. Perche l’acqua chi e essenziale per la salute dei cittadini deve ancora intermediata dal costruttore e non si può fare il contrato individuale per ognuno proprietario d’appartamento cosi come sono state fatte per l’energia elettrica e gas.
    In speranza che la vostra risposta sarà più celere possibile,vi ringrazio anticipatamente.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Hai acquistato proprietà...quindi siete un Condominio.
    Visto il numero di prorietari dovreste avere un amministratore da voi eletto che dovrebbe saper meglio rispondere visto che non spieghi tanti particolari.

    La possibilità di fare un contratto "personale" è funzione di come è stato costruito l'impianto idrico del condominio.
    Se è previsto 1 solo ingresso "comune" con successivi sottocontatori non hai possibilità di avere fornitura autonoma.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. DANIELA BIRSAN

    DANIELA BIRSAN Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si, siamo un condominio con l'amministratore nominato dal costruttore per 4 anni. Noi i proprietari siamo 40% .Vorrei sapere quale leggi permettono in secolo XXI di vendere appartamenti residenziali senza possibilità di fare contratti "personali "per l'utilità. Per quanta riguarda l'ingresso questo e "comune" per tutto il palazzino.
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo è illegale.
    L'amministratore nominato dal solo costruttore è privo di ogni liceità...ma voi lo state legittimando con una "muta" accettazione.
    Formalmente egli non è il vostro amministratore....cambiatelo subito.

    Oltretutto la durata dell'incarico è solo di 1 anno (prorogabile con nuova votazione).

    Trovate un professionista degno di tal nome e i problemi si risolveranno.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nella situazione prospettata, visto che il costruttore ha nominato l'amministratore, l'edificio è un condominio; dovrebbe essere stato redatto e consegnato ad ogni primo condomino il Regolamento del Condominio. Stante la situazione costruttiva di un solo ingresso al contatore condominiale cosa dice il Regolamento di Condominio a proposito della ripartizione delle spese dell'acqua potabile?
    In questo momento ci sono 13 proprietari: 12 hanno un appartamento ciascuno ed uno ha 18 appartamenti. Questa è una situazione di stallo perché sarà difficile prendere decisioni dove ci vuole sia la maggioranza di teste che la maggioranza millesimale. Quindi è vero che non si può dare incarico quadriennale all'amministratore tuttavia risulta difficile la sua sostituzione e la nomina di un altro professionista.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tutt'altro.
    La nomina iniziale è viziata fin nei presupposti...quindi nei fatti "nulla".

    Basta che 1 solo dei "piccoli" proprietari si rivolga al Giudice perchè si provveda ad una nomina "giudiziale".
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Verissimo; unico particolare è che l'amministratore giudiziale costa quasi il doppio di un amministratore preso dal mercato libero.
     
  8. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Forse è opportuno verificare presso il Comune lo stato di avanzamento della pratica edilizia, può anche darsi che non disponete ancora dell'agibilità o del fine lavori e pertanto l'impresa continua ad agire come se i lavori non sono finiti.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non confondiamo le acque con elementi inutili.

    Ammesso e non concesso di spendere 50/100 Euro in più all'anno preferisci avere un amministratore imparziale...oppure uno che inevitabilmente cercherà sempre di favorire il solo che l'ha messo in tal posizione?

    Ciò premesso l'amministratore giudiziale si attiene a tabelle di categoria... certe "offerte" che trovi nel ibero mercato hanno poi sempre il rovescio di postille ed opzioni che fanno lievitare (lagalmente) quello che è il prezzo preventivato.
     
  10. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    non è detto che l'amministratore duri in carica solo un anno
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io infatti ho detto cosa diversa ben precisando le opzioni fra (....)
    Potrebbe anche amministrare il Condominio per decenni...ma la nomina/durata dell'incarico vale sempre e solo per 1 anno.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sei sicuro che le differenze siano solo di 5/10 centesimi a millesimo?
     
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I 50/100 Euro sono pro testa.

    In zona le "tariffe" degli amministratori si costruiscono in base alle "teste" del Condominio per la "base" dei valori che ti ho dato...con correzzioni in aumento per i "piccoli" e a sconto per i grandi (rari).
     
  14. DANIELA BIRSAN

    DANIELA BIRSAN Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Abbiamo cercato di cambiarlo nel 2014 quando abbiamo assoldato un avvocato ma la giustizia non funziona.
     
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    forse dovevate assoldare un killer:)
    allo confermi quello che avevo sostenuto sulla duplicazione dell'onorario. A Roma si va dai 120 €/condomino/anno per i Condòmini piccoli (fino a 15 condòmini) agli 80 €/condomino/anno per quelli grandi (più di 50 Condòmini)
     
  16. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Avevo scritto ammesso e non concesso che il compenso fosse doppio ti chiedevo se 100 Euro all'anno fossero mal spesi per avere un professionista super partes.

    Quanto al tentativo di revoca/sostituzione forsa avete scelto un avvocato inadeguato.
     
  17. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    per la durata dell'amministratore in carica ci sono diverse interpretazioni?
     
  18. DANIELA BIRSAN

    DANIELA BIRSAN Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Per questo motivo "diverse interpretazioni" e derogazione della legge se succedono tutte le anomalie e inchiarezze quando si parla di applicare la legge.
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo me l'incarico all'amministratore è, come dice la legge, di 12 mesi (un anno) e che deve essere rinnovato di altrettanti 12 mesi: deve essere inteso come " non si può dare incarichi inferiori a 12 mesi" ; alcuni interpretano, per me erroneamente, per una durata biennale.
    Poi sebbene nella medesima legge non ci sia scritto palesemente, al termine dei 12 mesi, per me anche se sono i primi, l'incarico va rinnovato dalla assemblea.
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Le uniche "interpretazioni" che potrebbero aver valore sono quelle della giurisprudenza...di quanto scrivono alcuni sedicenti esperti...non vai da alcuna parte.

    Luigi ha postato l'unica possibile interpretazione di quanto è scritto nella Legge.

    La durata "biennale" era in prima stesura...poi modificata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina