1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    Voglio sottoporvi un mio caso nella speranza di avere piu' informazioni possibili in merito. La situazione è la seguente: La Ditta XXX ha costruito una serie di villette in zona di cui la metà vendute e l'altra metà no. Per motivi finanziari la ditta è andata in crisi e quindi si è aperto un concordato preventivo nella speranza di poter evitare il fallimento. Data la situazione particolare vengono vendute ad una cifra davvero interessante anche se internamente sono da finire. L'operazione quindi è piu' che appetibile pe cui mi sono proposto per l'acquisto. Il problema pero' sorge dal fatto che dal momento che non le acquisterei come prima casa correrei in caso di successivo fallimento dell'impresa in una azione revocatoria, rischio che non viene corso da chi invece acquista come prima casa. L'operazione quindi è saltata ma mi chiedo ( e soprattutto Vi chiedo) se esiste o meno un modo per mettermi al sicuro o devo mettremi il cuore in pace. Un vero peccato aver davanti una occasione cosi' buona e non poterla sfruttare. D'altra parte per vari motivi è improbabile che possano essere acquistate da privati per prima casa e quindi la situazione paradossale è che c'è l'acquirente, i creditori sono d'accordo con gli importi ma l'unica strada pare essere il fallimento e la messa all'asta dei beni.
     
  2. giangiag

    giangiag Nuovo Iscritto

    sono nella tua identica situazion io. sto per acquistare un appartamento da una srl in quelle condizio0ni ad aun prezzo ottimo. non sono riuscito solo a capire se acquistando come prima casa il rischio è zero opppure va rispettato anche il vincolo del art 1474 sul giusto prezzo, ossia che la puoi pagare non sotto un certo prezzo.
     
    A moronxyz piace questo elemento.
  3. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    guarda,,senti meglio un notaio e un commercialista ma secondo me il vincolo delgiusto prezzo deve esserci anche per te che compri prima casa. Se l'immobile stimato 300 viene venduto a 150 è normale che in caso di fallimento si potrebbe pensare che ci sia stato un accordo con il venditore per sottrarre soldi ai creditori.Che poi sia difficile da dimostarare è un altro discorso. Insomma alla fine sono beghe e rischi per cui queste operazioni vanno fatte solo se c'è un vero risparmio e pochissimi ( zero è impossibile) rischi. Nel mio caso era invece quasi sicuro che se l'avessi presa avrei rischiato poi la revocatoria. peccato che con 190 la prendevo e all' asta che c'è stata pochi giorni fa le hanno vendute a 230.
     
  4. giangiag

    giangiag Nuovo Iscritto

    ho letto da qualche parte che per rientrare nel "giusto prezzo" non deve differire non di pià del 25% dal prezzo di mercato, però io dico chi decide il prezzo di mercato? nel mio caso in quella zona le abitazioni si sn fortemente deprezzate per la scoperta della falda inquinata e oltre a questo c'è da considerare l'abbassamento dei prezzi dovuto alla crisi. Nel mio caso l'attico che styarei acquistando veniva proposto a 170 160 mila euro 2 anni fa ora cn 130 mila dovrei portarlo via che poi a rogito vanno aggiunti i 3mila degli allacciamenti. in teoria ci sarei dentro giusto giusto e acquisto prima casa.
     
  5. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    dovresti stare tranquillo per quello che mi sembra di capire. In effetti stabilire oggi quale sia un giusto prezzo è veramente difficile. Ci sono zone in italia dove i prezzi sono rimasti stabili ma ce ne sono altre dove sono crollati anche oltre il 30% er cui..
     
  6. giangiag

    giangiag Nuovo Iscritto

    e come faccio a essere sicuro?? cè un modo? so che si può anche far mettere nel rogito la limitazione dell'azione revocatoria..ma mi pare fin troppo facile cosi..allora se lo fanno tutti i nuovi acquirenti..
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Credo sia utile dare un occhiata alla seguente discussione contenente un articolo del nostroEnnio Alessandro Rossi:http://www.propit.it/f67/acquisto-agenzia-immobiliare-societa-capitali-rischio-revocatoria-2216/

    in particolare questo punto:
     
  8. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    l'articolo è charissimo. Se una persona compera una abitazione per un suo uso principale e lo paga un prezzo di mercato è di fatto abbastanza tutelato. Va pero' detto che in questo periodo sono molti i casi di imprese che proprio per non fallire svendono a volte i loro immobili come nel caso che era capitato a me. Lui non è che svendeva per fare del nero da mandare alle cayman ma solo perchè doveva tappare una situazione economica difficile. E' ovvio quindi che in questo caso chi compra lo fa sottocosto anche perchè con tutte le problematiche annesse non ne varrebbe la pena altrimenti. Ma poi se uno compra sottocosto rischia e allora come se ne esce?
     
  9. giangiag

    giangiag Nuovo Iscritto

    appunto credo che sia questo il mio caso, il prezzo è sceso poi anche per altri motivi: mercato immobiliare in recessione, ulteriore sconto se si paga cash(mio caso), poi anche il fatto ke è una zona che ha una falda inquinata da cvm cosa che a molte persone ha fatto cambiare idea appena dopo averlo saputo. Quindi insomma non sn riouscito ancora a capire se il valore di perizia si aggira sui 170-180 mila e io acquisto a 130 ma viste anche le motivazioni che ho appena aggiunto, rischio per il prossimo anno che se falliscono , il curatore fallimentare possa prednermi la casa? considerando anche che questa proprietà ha almeno altri 7 8 appartamenti vuoti? e che quindi sicuramente vengono pignorati prima quelli?? quanti dubbi!!!!

    Aggiunto dopo 8 minuti :

    e ancora posso far mettere sul rogito la limitazione dell'azione revocatoria in caso difallimento della srl in questione??
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina