1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. arfonno

    arfonno Nuovo Iscritto

    Salve,
    mia moglie, avendo da poco tempo venduto il suo appartamento (1^ casa) sta per riacquistarne un altro da Costruttore.
    Specifico che siamo in regime di separazione di beni, infatti anch'io ho una 1^ casa, ma che non lavorando già da due anni mia moglie è a mio carico familiare.
    A questo punto le domande:
    Il recupero degli interessi passivi del mutuo potrò recuperarli io (dichiarazione dei redditi congiunta) anche se il muto sarà a lei intestato?
    Il recupero del 36% per le pertinenze potrò recuperarlo (vedi sopra)?
    Il credito d'imposta per l'IVA, l'imposta di registro ed ipotecaria, come potrà recuperarli? potrà farlo attraverso la dichiarazione congiunta detraendo dalla mia tassazione?
    GRAZIE, ma ad oggi ho avuto solo risposte contrastanti e non chiare.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma la banca concede il mutuo a tua moglie che risulta disoccupata? mi sembra così strano...
     
  3. In base alle istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi, nel caso in cui il contratto di mutuo sia cointestato ad entrambi i coniugi e uno sia fiscalmente a carico dell'altro, quest'ultimo ha diritto alla detrazione di entrambe le quote. Inoltre, se l'immobile è cointestato, ma uno solo dei coniugi stipula il contratto di mutuo, quest'ultimo può beneficiare della detrazione al 100%. Nel caso di tua moglie, quindi, tu non potrai detrarre il mutuo intestato a lei.
    Dato che tua moglie non ha reddito, e quindi non si paga IRPEF, anche il 36% e il credito d'imposta per il riacquisto della prima casa vanno persi. Ciao
     
    A totu paladini piace questo elemento.
  4. arfonno

    arfonno Nuovo Iscritto

    Io sarò solo il garante,
    la mia coomercialista dice che se mia moglie è a carico gli interessi pssivi li recupero io, come le spese sanitarie o per studio etc
     
  5. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    no concordo con loretta, solo se il mutuo fosse stato cointestato avresti goduto delle detrazioni.
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Se ti é utile :
    La detrazione d'imposta spetta agli acquirenti , anche della sola nuda proprietà, che siano
    contestualmente contraenti del mutuo ipotecario. In presenza di più intestatari del
    mutuo, il diritto alla detrazione spetta a ciascuno in proporzione alla propria quota.
    • Contitolarità del contratto di mutuo
    In caso di contitolarità del contratto di mutuo o di più contratti di mutuo il limite di
    3.615,20 euro è riferito all'ammontare complessivo degli interessi, oneri accessori e quote
    di rivalutazione sostenuti.
    Se invece il mutuo è cointestato con il coniuge fiscalmente a carico, il coniuge che sostiene
    interamente la spesa può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi,
    sempre che il coniuge a carico sia comproprietario dell'abitazione.

    Vedi pagina 9 di :
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...&CACHEID=cbdc2b00426dc1d7983f9bc065cef0e8
    :daccordo:
     
    A totu paladini piace questo elemento.
  7. arfonno

    arfonno Nuovo Iscritto

    Allora l'altra opzione sarebbe che io donassi la mia abitazione a mia moglie sempre come prima casa, successivamente io accenderei il muto per me e riacquisterei la casa di cui trattasi come 1^ casa.
    che ne dite?
    Solo che sull'appartamento da donare sto scricando ogni anno il 36% per l'acquisto box pertinenziale, e poi non ho idea di quanto possa costarmi la donazione.
    Grazie per gli utilissimi consigli.
     
  8. L'unica risposta certa sul costo dell'operazione può fornirtela un notaio, a cui puoi chiedere un preventivo. Tieni però presente le grosse problematiche connesse alla donazione, che puoi ritrovare anche in tante risposte su questo forum. Ciao, buon proseguimento
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina