1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. farfallina

    farfallina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buon giorno a tutti. Ho la possibilità di acquistare verso fine anno,il proprietario mi ha detto che l'inquilino se ne va, l'appartamento sullo stesso piano attiguo al mio. Ho letto nei vari post che se unisco i due appartamenti, purchè il totale non sia superiore a 240mq sennò diventa di lusso, posso usufruire delle agevolazioni prima casa anche se già usufruite circa 20 anni fa quando comprai il mio appartamento. Il mio dubbio riguarda le varie tasse/costi/burocrazie non essendo in grado di effettuare conteggi, è se mi conviene unire i 2 appartamenti con tutta la burocrazia e le spese del caso rimanendo quindi tutto intestato a me, oppure intestare quello nuovo a mio fratello convivente che non ha casa ed è pensionato minimo. Qualcuno di Voi ha avuto esperienze del genere, magari genitore/figlio. Un sentito grazie a chi mi saprà rispondere.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Domande a cui è impossibile rispondere in modo preciso.
    Intanto devi chiarire se hai effettiva necessità di maggiori spazi rispetto a quelli che già detieni perché in qualsiasi caso avrai un "raddoppio" delle spese.
    Intestare a tuo fratello, che pare non abbia le disponibilità, significa che prima devi fargli una donazione...e poi avere fiducia e buoni rapporti con lo stesso.
    Unire le unità significa certamente spendere anche svariate migliaia di Euro in funzione di quanti e quali interventi...soldi che non recuperi dal lato apprezzamento...ma potresti detrarre fiscalmente.
    Unità separate ti permettono un più facile smobilizzo in caso di necessità.
    Se
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La cosa migliore è che te lo intesti tu, senza futura fusione con quello che già hai. Per le locazioni e le compravendite avresti maggiori chances. Il prezzo è che dovrai pagare più tributi (imposte e tasse).
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    aspetta che si liberi prima di impegnarti, non si sa mai?
     
  5. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ho vissuto concretamente questa esperienza per la mia seconda figlia a Torino.
    - In origine alloggio di 75.mq al V piano senza ascensore più mezza soffitta...
    - Compriamo l'altra metà della soffitta
    - Poi compriamo l'alloggio mq.55 attiguo,
    - Poi unifichiamo i due alloggi al 5° piano e con una scala interna
    trasformiamo tutta la soffitta per un totale di crica 80-90 mq.
    in un altro alloggio col risultato di avere tre bagni e due cucine.
    - L'architetto riaccasta da classe 2 a classe 3....Il catasto brutalmente la sposta a cinque e dopo furibondi litigate riottengo
    la classe tre. Un alloggio così non lo comprerà mai nessuno...
    Inutile dirti che ce ne siamo pentiti...in verità le scelte furono di
    mia figlia...Sulla base di tale disavventura ti consiglio di non
    accorpare i due alloggi...in secundis di rogitare con l'usufrutto
    a tuo fratello ( a te la nuda proprietà) che potrà usarla come prima casa...Il notaio saprà come destreggiarsi per evitare la donazione...
    dovrà risultare per entrambi l'onerosità dei due valori...Il passaggio
    di denaro occorrente da te a tuo fratello non sarà un problema insormontabile e d'altra parte anche a mezzo bonifico con causale
    "Restituzione prestito"... chi mai te lo verrà a contestare???
    Comunque accorpare gli alloggi se necessario lo potrai fare in qualunque tempo. Quanto sopra vale solo se tuo fratello andrà a
    viverci...altrimenti occorronop altre valutazioni che esulano dal mio vissuto. Quiproquo.
     
    A Dimaraz piace questo elemento.
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    separati separati anche se non succede ma tra 100 anni quando lo vuoi vendere è più semplice mentre per usarlo contemporaneamente sicuramente troverai un tramezzo che confina tra i due e li aprirai una semplice porta.
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se li unisce può godere delle agevolazioni della prima casa. E qualora domani volesse dividerle può farlo inoltrando la pratica all'ufficio tecnico comunale la variazione all'AdE.
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questo era chiaro a tutti. Si tratta di pesare e confrontare le due
    ipotesi di accorpamento o divisione. Se la casa sarà destinata come abitazione del fratello, come sembra indicato, intestando l'usufrutto
    al fratello l'alloggio sarà considerato ai fini IMU come prima casa.
    L'accorpamento potrebbe comportare variazioni catastali di rilievo
    come è accaduto al sottoscritto. Ma sarà tutto da valutare. qpq.
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La postante inizialmente pensa di unire i due immobili, anche perché il fratello vive con lei, poi ipotizzando un risparmio prende in esame la possibilità di lasciare gli immobili separati. Ma non per destinare l'ultimo ad abitazione del fratello, magari pensando di unirli tramite una porta senza dover regolarizzare la cosa, sia dal lato amministrativo, che di quello fiscale.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  10. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anche così è una buona scelta. Si tratta di confrontare i due costi
    presenti e quelli futuri.
    Il che non è da quiproquo.
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Evidentemente, occorre fare delle scelte ponderate, non tralasciando eventuali necessità future.
     
  12. farfallina

    farfallina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    per quiproquo: grazie della risposta, mi sa tanto che conviene tenerli divisi anche perchè un domani se io dovessi (corna) mancare mio fratello potrebbe venderlo o affittarlo.
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nel caso ipotizzato lui subentrerebbe per la quota spettantegli in assenza di ascendenti o discendenti, ovvero in presenza di testamento nel quale venisse nominato erede parziale o universale.
     
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie Farfallina...Fa sempre piacere quando i giovani accettano i consigli dei vecchiacci come Quiproquo. P.S. Rifletti bene: Usufrutto al fratello....Nuda proprietà ai tuoi figli.
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Qpq, ma conosci personalmente farfallina? Altrimenti, come fai a sapere che la postante ha dei figli? Evidentemente, stante questa nuova situazione, concordo sulla soluzione che hai proposto.
     
  16. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Elementare direbbe FradJACOno che sta giocando a volte barando...Vedi come suona bene...E' un ragionamento deduttivo
    che lui mi insegnò con la sua tabellina fratesca: Il valore superiore ingloba quello inferiore e non viceversa...Se farfallina non avesse figli intesterà l'usufrutto a se stessa...Nel caso avesse figli potrà-dovrà intestarlo a loro...Vedrai che FradJACOno il giocatore baro si compiacerà per il riconoscimento dell'allievo
    Quiproquo.
     
  17. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il tuo ragionamento fila, ma potrebbe coincidere con la realtà di farfallina.
     
    A quiproquo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina