1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Raffaele Guaglianone

    Raffaele Guaglianone Nuovo Iscritto

    Carissimi dello staff di propit.it ho un quesito da porvi sperando nella vostra risposta.
    Ho acquistato un appartamento da una società, occupato con inquilino sfrattato per morosità,nel frattempo è andato l'ufficiale giudiziario gli ha notificato il secondo atto di sfratto intimandogli di lasciare l'appartamento entro 7 gg. e di portarsi via le sue cose.
    Trascorsi i giorni,ritorna l'ufficiale giudiziario è l'inquilino firma il verbale di "rilascio immobile libero da cose" :daccordo:
    Fra qualche giorno ho l'atto dal notaio premetto che :triste:questa società ha tentato di accollarmi le spese dell'immobile già dal compromesso e che adesso mi offre dietro la modica cifra di 3000€, le chiavi dell'alloggio:-o.
    La mia domanda é; se l'inquilino ha lasciato cose nell'appartamento a chi tocca toglierle? al proprietario attuale o chi compra cioè io? essendo intervenuto un ufficiale giudiziario che ha dichiarato libero l'appartamento come posso fare affinchè tolgano i moili?
    Grazie a tutti e spero di essermi spiegato bene :fiore:
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    prima di fasciarti la testa controlla se l'immobile e' libero dai mobili.
    se cosi' non fosse butta tutto in cantina e se entro pochi gg non vengono a ritirare il tutto, butta via quello che hai trovato.
    tu non hai nessun obbligo a tenere le cose degli altri perche' ti serve lo spazio per il tuo di arredamento.
    e poi, scusa hai visto da qualche parte qualche elenco firmato da entrambi con i mobili lasciati???
    NO................e allora????
     
    A Raffaele Guaglianone piace questo elemento.
  3. tamara

    tamara Membro Attivo

    esigi che il venditore ti consegni libero l'immobile!
     
    A Raffaele Guaglianone piace questo elemento.
  4. Raffaele Guaglianone

    Raffaele Guaglianone Nuovo Iscritto

    Grazie per le risposte,ho chiesto alla venditrice di farmi vedere l'appartamento prima dell'atto (sto ancora aspettando la disponibilità) perchè so per certo che ci sono ancora cose e che la venditrice cerca di lasciarmi il problema. La situazione attuale è che ci sono ancora: armadi,soggiorno e divani,cose ingombranti che li avrei tolti da me, purtroppo non vanno in ascensore l'appartamento è al 6 piano,pertanto dovrei affrontare delle spese X liberarlo,circa 800€ che non ammortizzo con il trasloco perchè devo fare dei lavori di ristrutturazione pertanto mi serve vuoto.
    premetto che l'acquisto dell'appartamento e stato un grande rischio per me. e che l'acquisto non è stato fatto come investimento ma come abitazione e che l'inquilino avrebbe potuto portare avanti la cosa anche un'anno.
    Grazie a Dio!:applauso: è andata molto bene!
     
  5. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Dopo avere fatto il sopralluogo e verifichi la presenza di mobili ingombranti devi pretendere che esso venga liberato a spese della venditrice prima del rogito in quanto il bene deve essere venduto libero da cose e persona, in difetto poi trovare un accordo a trattenere le somme che si renderanno necessarie al trasporto alla pubblica discarica.
     
    A Raffaele Guaglianone e geomarchini piace questo messaggio.
  6. Raffaele Guaglianone

    Raffaele Guaglianone Nuovo Iscritto

    Grazie di :amore:a tutti voi per i consigli che mi avete dato, certamente li seguirò.
    Ps. Un buon consiglio è più prezioso di molto denaro.
    Grazie!
     
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La situazione è:
    1) esiste un verbale di rilascio "libero da cose";
    2) se le butti via tu spenderai i famosi 800 euro;
    3) se le butta via il venditore potrebbe ricattarti in altro modo. Ad esempio che l'appartamento lo hai acquistato "occupato" quindi, sicuramente con un prezzo diverso -magari di poco- da uno "libero". E chiederti, di conseguenza altri soldi.
    Come diceva il vecchio adagio: "Calma e gesso" Vai al rogito, fatti dare le chiavi, saluta il venditore, ringrazialo per le cortesie, gira l'angolo ed entra nel primo bar -da solo o con la tua lei- e brinda a tanti grattacapi evitati con solo 800 euro. Ossia, la possibilità che l'occupante rimanesse dentro l'alloggio per ancora un anno i 3000 euro chiesti dal venditore per darti le chiavi anticipatamente (vera estorsione....). Vai nell'alloggio e.....rimiratelo immaginandolo libero e ristrutturato come piace a te. Auguri.:risata:
     
    A Raffaele Guaglianone piace questo elemento.
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Vista la sussistenza di un preliminare questa richiesta sarebbe priva di fondamento.
    Detto questo occorre conoscere sul punto cosa dice il preliminare: se l'immobile deve essere libero da cose e persone o altro.
    Facci conoscere il contenuto in merito ad eventuali clausole sull'oggetto in questione, altrimenti rischiamo di dare consigli generici e inadeguati.
     
    A Raffaele Guaglianone piace questo elemento.
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Visto che si tratta di una società che, poco prima del rogito, chiede 3000 euro per dare le chiavi anticipatamente, il pensiero maligno mi è venuto spontaneamente.:^^:
    Andreotti diceva che a pensare male si fa peccato. Però il più delle volte non si sbaglia!:risata:
     
    A Raffaele Guaglianone piace questo elemento.
  10. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    E' una presunzione legittima, ma tale rimane fintanto non ci viene fornita cosa è stato espressamente pattuito nel merito.
    La richiesta avanzata può essere anche illegittima.
     
  11. Raffaele Guaglianone

    Raffaele Guaglianone Nuovo Iscritto

    Il compromesso cita: (previo caparra di x0.000€ e la cifra x non è un 1) Acquisto appartamento con inquilino sfrattato per morosità.
    la venditrice (Società) si impegna a saldare tutte le spese dell'appartamento fino all'atto dopodichè subentrando come proprietario ne rispondo io secondo la vigente normativa.
    Dal momento che l'ufficiale giudiziario ha finito il suo lavoro e l'immobile risulta agli atti LIBERO DA PERSONE E COSE,io suppongo che dice "Secondo la legge" l'appartamento è libero.
    Ora indipendente dal fatto che abbiamo fatto un compromesso con relativa caparra e che lo stato di fatto dell'immobile risulta cambiato ,non fa cambiare l'accordo,i tempi e tantomeno il prezzo e le relative responsabilità.
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina