1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Salve,
    vorrei sapere cosa accade nel caso in cui sul preliminare di vendita viene specificato che l'acquisto di un appartamento è subordinato all'erogazione del mutuo e questi non venga concesso. Si ha diritto alla restituzione della caparra e alla commissione dell'intermediario? :occhi_al_cielo:
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Meglio prima cercare di farsi concedere il mutuo, prima di cercare la casa.
    Comunque non e' essenziale, per la restituzione della caparra, che nella proposta d'acquisto sia indicato il modo di pagamento con mutuo bancario; e' requisito essenziale di un contratto la clausola "salvo approvazione mutuo". con l'indicazione di tale clausola ed il successivo diniego della banca a concedere il mutuo, la caparra, deve essere, per legge, restituita.
    Per quanto riguarda dell'intermediario.
    Dal codice civile:
    Capo XI: Della mediazione
    Art. 1754 Mediatore
    E' mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
    Art. 1755 Provvigione
    Il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti (2950), se l'affare è concluso per effetto del suo intervento. La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi, sono determinate dal giudice secondo equità.
    Art. 1756 Rimborso delle spese
    Salvo patti o usi contrari, il mediatore ha diritto al rimborso delle spese nei confronti della persona per incarico della quale sono state eseguite anche se l'affare non è stato concluso.
     
  3. masagu

    masagu Membro Attivo

    Bene Jerry ma per quanto riguarda la caparra versata al venditore? Immagino anche quella viene restituita no?:occhi_al_cielo:
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La risposta:

     
  5. masagu

    masagu Membro Attivo

    No, forse non mi sono spiegato bene...intendevo dire che se nel preliminare vi è una caparra che l'acquirente versa al venditore e l'affare non va a buon fine la caparra viene restituita no? :occhi_al_cielo:
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    di solito si perde.Questo perché versando la caparra si bloccano le trattative con altri possibili acquirenti. Se non si conclude la trattativa il venditore e l'agenzia sono danneggiati pertanto si trattengono la caparra a titolo risarcitorio.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Se nel preliminare avete scritto salvo concessione del mutuo, ed il mutuo non viene concesso, il tutto è nullo e pertanto viene restituito la caparra senza penali ciao
     
    A masagu piace questo elemento.
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Non sono d'accordo nè con l'uno (@Luigi) e nè con l'altro (@adimecasa) la caparra al venditore deve essere restituita al venditore essendo presente la clausola "salvo approvazione mutuo"; per quanto riguarda il mediatore, il quale ha ricevuto la "provvigione" e non caparra, deve ugualmente restituirla in quanto l'acquisto era subordinato "salvo approvazione mutuo", però ha diritto al rimborso delle spese per pubblicizzare la vendita.
     
    A masagu piace questo elemento.
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ed io cosa ho detto?
     
    A masagu piace questo elemento.
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Questo. Che a parer mio, non è la medesima cosa del tutto in considerazione.
    Si è discusso della caparra data dal compratore al venditore e delle provvigioni al mediatore.
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Acconto: è un anticipo sul pagamento del prezzo dovuto, che viene consegnato per confermare la propria volontà all’acquisto (di un bene o di un servizio). Nessuna delle parti ha diritto di trattenere l’acconto, nemmeno nel caso in cui una delle due sostenga di aver subito un danno. Pertanto, l’acconto dovrà essere restituito tutte le volte che il contratto non si conclude, indipendentemente dalla responsabilità delle parti. Per avere un risarcimento, la parte danneggiata dovrà fare causa e dimostrare di aver subito un danno.
    Caparra confirmatoria: come l’acconto, anche la caparra confirmatoria è un anticipo sul pagamento del prezzo dovuto, che viene consegnato per confermare la propria volontà all’acquisto di un bene o di un servizio; nel caso però in cui una delle parti venga meno agli impegni presi, ha la funzione di risarcimento senza che si debba fornire la prova del danno subito. Infatti, il codice civile [1] stabilisce che in caso di inadempimento dell’acquirente (cioè di un rifiuto ad acquistare) la caparra confirmatoria versata può essere trattenuta dal venditore a risarcimento del danno subito. Se inadempiente è il venditore (perché si rifiuta di vendere), l’acquirente può richiedere la restituzione del doppio della caparra versata. L’alternativa è quella di rivolgersi al giudice per costringere la parte a rispettare l’impegno assunto. Per esempio: decido di comperare un immobile al prezzo di 100 mila euro e firmo un preliminare, versando al proprietario una caparra confirmatoria di 10 mila euro. Che cosa può accadere? 1. Al momento del rogito, rispetto il mio impegno e verso il saldo di 90 mila euro: in questo caso la caparra confirmatoria viene considerata come un acconto; 2. decido di non comprare più l’immobile e il proprietario ha il diritto di trattenersi la caparra che ho versato; 3. il venditore decide di non vendermi più l’immobile ed io ho il diritto di farmi restituire il doppio della caparra che ho versato; 4. il venditore decide di non vendermi più l’immobile, ma io decido che lo voglio acquistare comunque: mi rivolgerò al Giudice per costringere il venditore a tener fede al suo impegno. Alla luce di ciò, si deve prestare massima attenzione alla caparra confirmatoria: se viene inserita nel contratto, si deve essere sicuri di rispettare l’impegno e di poterla pagare. - See more at: http://business.laleggepertutti.it/...ria-qual-e-la-differenza#sthash.BPuuzoeI.dpuf

    In sede di stipula del contratto preliminare bisogna fare attenzione alla «qualificazione» delle somme versate. Se si versa una caparra confirmatoria, chi la riceve (ad esempio il costruttore) e in seguito si dimostra inadempiente rispetto agli obblighi assunti nel compromesso, deve restituire alla controparte (l’acquirente che intende sciogliersi dal contratto) il doppio del ricevuto. Se al contrario a rendersi inadempiente è chi ha versato la caparra, la controparte può recedere dal contratto e trattenere il ricevuto. (da il sole 24 ore)
     
  12. masagu

    masagu Membro Attivo

    Credo che adimecasa abbia capito il nocciolo della questione. Grazie per i consigli ragazzi. Nel preliminare è stato specificato "salvo approvazione del mutuo" quindi immagino che se il mutuo non viene concesso bisogna che il venditore e l'intermediario restituiscano caparra e provvigione...:occhi_al_cielo:
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    @ Luigi Criscuolo,
    tutto Ok per quello che hai evidenziato nel tuo post, ma la domanda di masagu era specifica: si ha diritto alla restituzione della caparra se l'acquisto non è andato a buon fine per la non erogazione del mutuo? Ed io ho risposto, che si ha diritto alla restituzione della caparra, qualora nel preliminare sia inclusa la clausola "salvo approvazione del mutuo". E per le provvigioni al mediatore ho riportato l'art. 1756 del c.c. il quale specifica che sono dovute le spese anche se la compravendita non si è conclusa.
     
  14. masagu

    masagu Membro Attivo

    Insomma in poche parole se nel preliminare è specificata la dicitura "salvo approvazione del mutuo" si ha diritto alla restituzione della caparra versata al venditore e anche alla provvigione versata al mediatore qualora il mutuo non venga concesso? :occhi_al_cielo:
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sì. Il mediatore avrà diritto alle sole spese sostenute.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @masagu perchè hai i dubbi? Se non poni il dubbio come si risolve la cosa? "salvo approvazione del mutuo" non si può mica confondere con altre cose!
     
    A masagu piace questo elemento.
  17. masagu

    masagu Membro Attivo

    Bene...grazie a tutti :)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina