1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lullodoc

    lullodoc Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti!
    Sono un giovane ragazzo romano in procinto di fare il suo primo acquisto per un immobile che presenta delle irregolarità che vorrei superare regolarizzando tutto e facendo a mia volta dei cambiamenti. I limiti ovviamente sono i soldi e soprattutto il tempo visto che entro il 31 dicembre debbo procedere con il rogito se voglio mantenere le condizioni vantaggiose offerte dalla banca per ottenere il mutuo.

    PRESENTAZIONE IMMOBILE
    La villetta è stata costruita nel 2006 ed è distribuita su 3 livelli di cui un pian terreno e primo piano abitabili e un piano seminterrato accatastato c2 con annesso “lavatoio” presenta ora una situazione planimetrica differente dalla situazione catastale. La casa deve essere acquistata per metà con mutuo, quindi deve superare la perizia, e il rogito deve avvenire ENTRO il 31 dicembre, condizioni dettate dalla banca per beneficiare di uno spread basso.

    SITUAZIONE ATTUALE (guardate l'immagine allegata)

    PIANO TERRA:
    Mentre a livello catastale risulta essere costituito da un unico ambiente con angolo cottura, al momento è stato diviso in due camerette e un corridoio.
    PIANO INTERRATO:
    Rispetto alla planimetria catastale è stato aggiunto un camino e le due stanze “intercapedine” finali sono state unite in un unico ambiente destinato ad uso cucina.

    COME VORREI TRASFORMARLO:
    PIANO TERRA:
    Vorrei che la camera piu’ piccola e il corridoio fossero uniti in un’unica stanza ad uso cucina e lasciare la cameretta da utilizzare come studio. Poiché in questo modo il bagno avrebbe la porta a contatto con l’ambiente cucina ci possono essere problemi al fine di regolarizzare questa disposizione?

    PIANO INTERRATO:
    Per quanto questo piano rimanga accatastato come un c2, vorrei che quanto meno gli spazi fossero esattamente rappresentati in planimetria, se possibile e se sia opportuno farlo.


    QUESITO:
    Considerando che vorrei fare un acquisto “sicuro” , regolare a livello planimetrico catastale e il più economico possibile, qual è la strategia migliore da intraprendere?

    Mi è stato offerto di ripristinare la situazione planimetrica precedente oppure di fare una dia in sanatoria per sanare la situazione attuale a carico del venditore, oppure di acquistare il tutto lasciando le cose come sono (con ovvio sconto sul prezzo di acquisto).
    Quale delle situazioni citate è piu’ opportuna per trasformare la casa cosi come la vorrei, cercando di regolarizzare il tutto nel modo piu economico possibile e soprattutto entro il 31 dicembre giorno limite per fare il rogito?


    GRAZIE A TUTTI PER L'AIUTO CHE MI OFFRIRETE!

    Leggi Tutto cliccando su: Consiglio su acquisto immobile con planimetria non conforme:
    PRIMA DOPO CASA.jpg
     
  2. armando arg

    armando arg Membro Junior

    al momento dell'atto notarile dovrete, venditore ed acquirente, dichiarare che l'immobile è conforme alle planimetrie. quindi non conviene dichiarare il falso, inoltre il perito della banca si renderebbe conto delle variazioni. è consigliabile far fare al venditore una dia in sanatoria con relativo aggiornamento delle planimetrie. dopo il rogito potrai variare gli spazi interni a tuo piacimento dopo aver presentato una scia e dietro consigli di un geometra. in bocca al lupo!
     
  3. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    ciò che dice Armando è esatto. una dia in sanatoria comunque non è un'operazione che possa essere svolta in tempi brevissimi anche perchè è da verificare che tutte le varianti apportate siano realizzabili... Di certo la vedo dura riuscire a stare nei tempi che richiedi. Se accetti e dichiari il falso poi l'abusivista sei tu e quindi ti accolli dei problemi che potrebbero essere più gravi di quello che possanosembrare a prima vista. Un aiuto professionale mirato propedeutico per verificare in prima istanza lo stato dei luoghi e la possibilità d isanatoria è indispensabile.
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se quanto è rappresentato sul catastale corrisponde a quanto depositato in Comune ed è differente dallo stato di fatto direi che è opportuno rinunciare al rogito entro il 31.12 e trovare un'altro edificio. Personalmente informerei il Comune della situazione in modo ufficiale, l'abusivismo generalizzato che continuamente si riscontra dipende anche da ognuno di noi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina