1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Mauro2

    Mauro2 Nuovo Iscritto

    Sarei intenzionato all' acqiusto di un immobile ad un Asta Giuduziaria.
    Tale immobile evidenziato anche dalla perizia è in debito delle spese condominiali da diversi anni.(Al momento della perizia vengono quantificati anche gli importi)
    L' immobile in questione è andato in asta per ben due volte e queste sono risultate deserte, facendo ribassare il prezzo, ma aumentare gli anni di debito verso il condominio.
    La mia domanda è la seguente:
    Quanti anni di debito condominiale dovrò pagare se acqiusto detto immobile.
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Chi acquista è tenuto ad assicurare il pagamento delle spese condominiali per l'anno in cui acquista e per quello precedente. Credo che valga anche in caso di acquisto all'asta.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  3. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ciao;)

    L’art. 63 delle disposizioni di attuazione del codice civile, al 2° comma stabilisce che, chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato in solido con il precedente condomino, al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente.
    Detta norma è stata dettata a maggior garanzia degli interessi del condominio istituendo un vincolo solidale tra venditore ed acquirente dell’immobile.
    Inoltre, il richiamo all’anno si deve intendere riferito all’anno di gestione e non a quello solare. Quindi nel caso in cui un condomino trasferisca la proprietà del suo immobile, l’acquirente subentra nel suo dante causa, sia negli obblighi relativi a spese successive al suo ingresso, sia in solido con l’alienante negli obblighi relativi a spese e contributi dell’anno in corso e di quello precedente.
    Rispetto ai terzi il successore a titolo particolare si pone in una situazione di diritto – dovere, per cui gli sono trasferiti nella sua persona tutti i diritti (godimento e disponibilità della cosa) che i terzi devono rispettare, ma nel contempo gli sono trasferiti tutti gli oneri ob rem in favore dei terzi. In particolare l’obbligo dell’acquirente, di una unità immobiliare, sussiste anche relativamente alle spese scaturenti da una delibera recedente all’acquisto della sua unità.






    ciao;)
     
    A Mauro2 piace questo elemento.
  4. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    l'importo esatto te lo comunica il custode giudiziario nominato dal giudice per quel procedimento stesso.
    buona fortuna
     
  5. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    concordo ...saluti Marco
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'ideale sarebbe che il Condominio si fosse insinuato fra i creditori dell'esecutato.
    In questo caso, l'importo di vendita coprirebbe tutti i creditori (almeno si spera..) compreso il Condominio.

    L'ideale sarebbe che il Condominio si fosse insinuato fra i creditori dell'esecutato.
    In questo caso, l'importo di vendita coprirebbe tutti i creditori (almeno si spera..) compreso il Condominio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina