1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. FMM

    FMM Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti i frequentatori del forum, come nuovo iscritto presento la mia situazione e pongo il seguente quesito:
    Sarei interessato all'acquisto di un piccolo bilocale di circa 45 m2 nel centro storico della mia città situato , da quello che l' agenzia mi riferisce l'immobile è censito al catasto come cantina,prima dell'acquisto vorrei sapere se fosse possibile il cambio di destinazione in abitativo e se poteste indicarmi quali sono i parametri minimi richiesti e gli elementi normativi,iter burocratici,etc. da valutare e cosi comprendere se l investimento valga la pena di essere fatto o se sia il caso di guardare altro.
    Inoltre l immobile è stato oggetto di una totale ristrutturazione da parte del proprietario che ha provveduto alla installazione di pavimentazione nuova, infissi nuovi ,citofono, porta corazzata, cucina e bagno rifinito e completo di box doccia.
    ringrazio anticipatamente chiunque fornirà utili informazioni al mio quesito e porgo distinti saluti.
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se il proprietario ha provveduto a tali lavori dopo aver richiesto le opportune autorizzazioni per il cambio d'uso al comune, automaticamente dovra procedere al nuovo censimento all'Agenzia delle Entrate.
    Verifica l'esistenza dell'autorizzazione comunale e se ha attivato la procedura per il censimento all'Agenzia delle entrate.
    Se entrambi esiti positivi l'imobile ha due dei documenti necessari per la stipula del rogito, l'anltro è la certificazione energetica detta A.P.E..
    Diverso è se i lavori sono stati fatti senza la documentazione di autorizzazione comunale, in questo caso occorre verificare se quanto realizzato è autorizzabile in riferimento alle norme locali, statali ed eventuali altri vincoli per procedere alla richesta di autorizzazione in sanatoria e seguente censimento all'Agenzia delle entrate e rilascio della certificazione A.P.E. da tecnico abilitato.
     
  3. FMM

    FMM Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salves, grazie per la risposta, essendo un novellino a chi dovrei rivolgere queste domande e far eseguire le verifiche ad un tecnico per il tramite dell agenzia che sicuramente ha tutto l interesse di vendere o a quali uffici comunali posso recarmi per le opportune verifiche?
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Chiedi all'agenzia che ha in proposta l'immobile se ha la documentazione comunale, altrimenti informati sulla modalita per come poter avere notizie all'ufficio tecnico del comune competente, se non hai molta dimestichezza con tali documenti ti consiglio per l'eventuale buon fine, di farti assistere da un tecnico di fiducia.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certo che la cucina nella cantina è illogica. Certamente se l'immobile è regolare, l'agenzia deve essere in possesso della documentazione di regolarità urbanistica e catastale. Lei è obbligata a produrla, in alternativa non esiste.
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    secondo me è la solita pratica di ristrutturare un immobile in cantina come abitazione e provare a venderlo come tale, purtroppo vi sono una serie di caratteristiche che un appartamento al piano interrato deve avere che sono : vespaio aerato, intecapedini verso la terra, isolamento termico adeguato e rapporti aeroilluminanti a norma. Tutte operazini molto costose da realizzare in ristrutturazione che non credo questo appartamento poss avere. Ovvio che se le avesse sarebbe stato oggetto di una corretta autorizzazione e quindi censito nella cxategoria catastale giusta
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Oggi non è più possibile trasformare in abitazione un locale interrato o seminterrato per questioni di sicurezza perché una perdita del gas sarebbe fatale essendo più pesante dell'aria.
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    questa non mi risulta e il gas metano è più leggero quindi è possibile installare al piano interrato anche caldaie alimentate a metano
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Probabilmente sbagliavo, forse era riferito all'anidride carbonica. Comunque, in Sardegna non è più possibile destinare un interrato o seminterrato ad abitazione. Ho seguito un caso circa un anno fa.
    Comunque, vedo che anche in altri posti, se non in tutta Italia, sia vietato.

    Comune di Martina Franca - regolamento comunale. Art. 74
    Locali seminterrati
    1. I locali dei piani interrati o seminterrati non possono essere adibiti ad abitazione, ma a servizi facenti parte dell'abitazione.
    2. Sia i locali seminterrati che quelli interrati devono avere aperture atte ad assicurare una costante naturale aerazione direttamente dall'esterno.
    3. E' vietata l'emissione di esalazioni, gas, vapori, polveri attraverso le aperture che danno aria a tali locali.
    Ancora:
    Regolamento Comunale d’Igiene - Verona. Art. 53 - Seminterrati
    1. I locali seminterrati non possono essere adibiti ad abitazione.
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a parte i regolamenti comunali, in Lombardia il regolamento d'igiene prevede la possibilità che i locali interrati siano adibiti alla permenenza di persone ma con una serie di paletti che rendono la cosa non conveniente economicamente; in generale quindi le parti interrate, dove proprio non si può farne a meno e il costo si giustifica, si adibiscono ad uffici o locali aperti al pubblico
     
  11. FMM

    FMM Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie per le numerose risposte credo che attualmente opterò per altri annunci e volevo proprio chiedere dei lumi su di una situazione differente :
    all' interno di un palazzo del centro storico al primo piano è stato allestito un salone da parrucchiera recentemente mi è giunta notizia della messa in vendita di questo appartamento, in questo caso è più semplice la conversione in abitativo visto la presenza di bagni, finestre che caratterizzano un normale appartamento ?? grazie cordiali saluti
     
  12. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ti conviene aprire un'altra discussione per evitare confusione di risposte
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina