1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sjlvja72

    sjlvja72 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti,
    la mia situazione è la seguente.
    Sono figlia unica e dalla morte di mia madre ho ereditato per successione legittima il 25% della casa di famiglia. L'altro 75% è di mio padre. Vorrei acquistare il suo 75%. Mi è stato detto che posso usufruire di 2 benefici. Il primo è che ho diritto di prelazione sull'acquisto. Il secondo è che ho diritto a pagare il 30% in meno rispetto al valore della stima.
    Sono corrette le informazioni che mi sono state date?
    Sapete a quali leggi si riferiscono?

    Grazie
    Buona serata.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Vero, dal C.C. :
    Art. 732 Diritto di prelazione
    Il coerede, che vuole alienare (1542 e seguenti) a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo, agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione. Questo diritto deve essere esercitato nel termine (2964) di due mesi dall'ultima delle notificazioni. In mancanza della notificazione, i coeredi hanno diritto di riscattare la quota dall'acquirente e da ogni successivo avente causa, finché dura lo stato di comunione ereditaria (1502).

    Se i coeredi che intendono esercitare il diritto di riscatto sono più, la quota è assegnata a tutti in parti uguali.

    Non mi risulta :daccordo:
     
    A sjlvja72 piace questo elemento.
  3. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto


    ma da quando????? No, assolutamente no.
    scusa non capisco, se sei figlia unica...............perche' vuoi comprare la quota di tuo padre???
    Piu' tardi possibile ma la erediterai.
     
  4. sjlvja72

    sjlvja72 Nuovo Iscritto

    Quel 30% credo si riferisca ad un' anticipazione della legittima che lui mi deve. Non riesco a trovare la legge cui si riferisce tuttavia.
     
  5. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    fino a che tuo padre e' in vita puo' fare quello che vuole della sua proprieta'.
    puo' anche vendere la sua quota ad una terza persona e spendere tutti i soldi ricavati come vuole.
    si eredita dai genitori quello che resta se......................resta.
    puo' decidere di non venderti la sua quota.
    lui non ti "deve" niente.
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    naturalmente in caso di vendita tu, coerede, avresti il diritto di prelazione ma in caso di non accordo, allora tuo padre potrebbe davvero vendere a terzi.
    Nel nostro ordinamento non esiste “l’anticipo di eredità”
    ma esiste l’eredità e l’istituto della donazione.
     
  7. sjlvja72

    sjlvja72 Nuovo Iscritto

    Bene ma anche se vende la sua quota ad altri, che non mi preoccupa, non può buttarmi fuori di casa. O si?
     
  8. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    Assolutamente no.
    stai tranquilla che nessuno acquista una casa al 75% perche' si ritroverebbe con un coerede proprietario anche lui anche se solo per il 25% ma con tutti i diritti di abitare in quella casa.
    si tratta di eredita' indivisa.
    sono casi molto numerosi, non ti credere.
    o vendete la casa ed ognuno si prende quello che gli spetta e se ne va da un'altra parte a vivere da solo
    oppure in caso di non accordo a vivere insieme e in caso di vendita con forti disaccordi si deve ricorrere alla mediazione obbligatoria, prima di arrivare in giudizio, dove cercano di far trovare un accordo tra i coeredi
    oppure l'ultima strada e' quella di vendere all'asta tramite un tribunale ed un giudice ma siamo proprio come ultima spiaggia.
    altra soluzione e' continuare a vivere sotto lo stesso tetto, volenti o nolenti.
     
  9. sjlvja72

    sjlvja72 Nuovo Iscritto

    Bene sono più tranquilla. Io non voglio fargli del male. Il mio obbiettivo è che lui non ne faccia a me. Mi ha violentato che avevo solo 13 anni e da quando non c'è piu mia mamma morta 14 anni fa la mia paura è che riesca a buttarmi fuori da casa dato che, ora che sono cresciuta, non può più avere quello che allora sapeva ottenere con i suoi metodi subdoli. Io sono autonoma. Ho il mio lavoro e per il resto non ho bisogno di nulla.
    Grazie! :)
     
  10. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    ti auguro ogni bene di questo mondo............immaginavo che sotto ci fosse qualcosa di brutto ma non credevo tanto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina