1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sparrows81

    sparrows81 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve, vorrei una informazione, sto valutando l'acquisto di un immobile posto al piano rialzato su due livelli, il livello di sotto quindi risulta parzialmente seminterrato, tuttavia è completamente circondato da una intecapedine ispezionabile. La casa è di nuova costruzione.

    Al piano di sotto ci sono i termosifoni e anche il bagno (no lavatoio), ci sono delle vere e proprie stanze, chiaramente con delle finestre un po' più corte del normale diciamo la metà.

    La mia domanda è come è possibile che al piano seminterrato ci possano essere tutte queste cose? Sarà regolare? Ci posso dormire? Visto che ha tutte queste caratteristiche simili ad un locale ad uso abitativo, posso richiedere il cambio della destinazione d'uso?

    Sul forum leggo pareri contrastanti, ma quel è la verita'?

    Io conosco case perfettamente regolari dove al piano seminterrato c'e' addirittura una cucina. Inoltre non stiamo nemmeno parlando di vivere in condizioni disumane semplicemente invece che confinare con un vicino confino con una intercapedine il che il 99,9 % delle volte è meglio!

    Sopra l'intercapedine che adesso è ricoperta da terra, posso parcheggiare la macchina?

    Volendo potrei acquistare un immobile identico, solo che su un lato anziché avere l'intercapedine è scavato e attualmente c'e' un garage, un bagno e una stanza sempre con termosifoni, questo avendo un lato scavato è più semplice da rendere abitabile?
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non si capisce come sono identificati oggi questi locali seminterrati, infatti, a prescindere dalle finiture e dall'uso che se ne fa realmente, si tratta di capire se sono stati destinati ad abitazione dal progetto e sulle schede catastali, cioè: se sono agibii per questo uso non c'è problema se invece la tua idea è di convertirli in locali di abitazione è necessario verificare il tutto alla luce dei vari regolamenti e norme che disciplinano la materia
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la vedo dura?:soldi:
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    il regolamento edilizio di Roma consente l'abitabilità dei locali seminterrati se sono rispettati determinati requisiti:

    Art. 38. Semisottosuoli
    I semisottosuoli destinati ad uso di abitazione devono possedere i requisiti seguenti:
    a) altezza minima tra il pavimento e il soffitto di 3 m;
    b) sopraelevazione minima pari alla metà della loro altezza dal piano dei marciapiedi o dal livello del cortile;
    c) intercapedine ventilata e fognata larga non meno di 50 cm intorno ai muri esterni, a partire da un piano inferiore ai 30 cm dal piano del pavimento interno;
    d) vespaio ventilato sotto il pavimento, di un'altezza minima di 0,30 m;
    e) vani di finestra di una superficie minima di aria e luce pari a 1/8 della superficie del vano.
    I sottosuoli abitabili nelle zone a costruzione intensiva sono permessi soltanto quando la larghezza stradale, o lo spazio libero antistante all'edificio, sia di almeno 10 m.

    Io poi ci aggiungerei la presenza di dispositivi antirigurgito sugli scarichi domestici.
    Se l'abitabilità c'é già vuol dire che tutto è a posto altrimenti è un abuso.
     
  5. sparrows81

    sparrows81 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ok grazie, lascio perdere allora in quanto non ci sono i presupposti da te indicati
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    L'intercapedine, detta cavedio o scannafosso, viene realizzata per staccare le murature interrate dalla terra circostante ed evitare l'umidità sulla parete. Generalmente, su di essa sono rivolte delle porte per l'accesso e la manutenzione e delle finestre a vasistas per l'aerazione e l'illuminazione indiretta. Queste caratteristiche si possono avere se la sommità del cavedio è aperta o coperta con un grigliato.
    L'abitazione non può essere accettata nell'interrato, occorre che abbia la superficie degli infissi esterni, al di sopra del cavedio, superiore ad 1/8 di quella del pavimento del locale.
    Poiché, da quanto desumo dalle tue indicazioni il seminterrato non dovrebbe essere abitabile.
    Occorre controllare cosa appare nel progetto approvato ed eventualmente verificare se esiste un condono edilizio.
    Qui da noi l'altezza minima del seminterrato è di m 2,40 e le finestre devono distare da una parete m 5 con un minimo di m 1,50 previsto dal C.C..
     
  7. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Il condono edilizio eventuale non sana le violazioni al regolamento di igiene
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma qui, visto la risposta di @sparrow81, mi sembra che sia un abuso insanabile.
     
  9. sparrows81

    sparrows81 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    no è un c2 e tale rimarra non ci sono tutti i presupposti per la trasformazione in a*
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Con la sanatoria potevi sanare anche ambienti di superficie, altezza e rapporto aero-illuminante inferiore al minimo e sottotetti a cantine che mai sarebbero state abitabili.
     
  11. sparrows81

    sparrows81 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    cosa è questa sanatoria è ancora in corso?
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Tutte e tre le sanatorie, 47/1985, 724/1994, 212/2003, che si sono succedute hanno permesso queste anomalie.
     
  13. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    meglio chiamarli condoni, forse è più chiaro
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Griz, hai ragione sono condoni edilizi che hanno permesso le sanatorie degli abusi realizzati fino alle date limite previste in ciascuna legge. E conseguentemente il completamento delle opere interessate dal condono.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina