• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.
    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gianna53

Membro Attivo
Non so se sono nel posto giusto comunque provo. io e un mio amico stiamo provando ad acquistare un fondo per uno, tutto l'insieme è composto da tre fondi comunicanti che verranno venduti separatamente, e che sono collegati fra loro da una apertura (porta) in quanto prima li vi era una scuola privata. E' nostra intenzione comprarne due e lasciare il terzo alla proprietà, fin qui tutto ok, un geometra incaricato dalla proprietà ha già lavorato nella divisione w nel frazionamento e aspetta il contratto per presentare la pratica in comune. A decisione quasi presa mi arriva una e-mail da parte dell'agenzia che ha seguito l'iter, che a sua volta è stata inviata dal proprietario dove chiede:
1) i lavori di edilizia e le pratiche dei tecnici per completare la divisione del fondo rimarranno a carico della parte acquirente
2) si dovrà procedere alla creazione e alla messa in norma di nuovi impianti elettrici e idraulici dei 3 fondi fra cui quello che non sarà venduto e che rimarrà alla proprietà, compreso il rilascio della documentazione tecnica relativa alla agibilità/abitabilità/conformità urbanistica per la successiva vendita dell'immobile compreso la parte che rimarrà alla proprietà;
3) rilascio da parte della ditta che dovrebbe eseguire i lavori di una polizza decennale a garanzia dei lavori eseguiti ( è mia intenzione fare dei lavori in economia)
4) certificazioni degli impianti (suoi oltre ai nostri)
5) Studio impatto acustico (è obbligatorio per un fondo commerciale?) per la chiusura da effettuare
Posso avere un consiglio da parte vostra?
Grazie
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi paiono richieste un po' irrealistiche, e forse tardive, se la trattativa era già in fase avanzata ( cioè se la situazione vi era stata prospettata diversamente).
Lui deve provvedere al frazionamento (evidentemente è un'unica unità, attualmente), presentando le dovute pratiche in Comune ; poi voi farete quello che desiderate nell'immobile che acquisterete. Questa sarebbe la normalità.
Alla fine però è tutta questione di soldi; se sei disposta a comprare a x, e devi occuparti tu dei lavori richiesti, gli offrirai x meno quello che andrai a spendere.
Però serve un buon agente, che sappia come gestire al meglio tutto l'affare.
L'agente avrebbe dovuto sapere da subito che il venditore avrebbe venduto solo a certe condizioni...
 
Ultima modifica:

Gianna53

Membro Attivo
Grazie per la sollecita risposta, questo tira e molla va avanti da un pò, all'inizio la proprietà a dato l'incarico al tecnico scelto da loro di preparare il frazionamento, di presentare la pratica in comune, e in un primo tempo le spese le avrebbero sostenute loro, per poi ripensarci e decidendo di pagare soltanto il frazionamento e far pagare a noi la parcella del tecnico Poichè siamo in due abbiamo accettato a patto di sistemare la questione il prima possibile solo che adesso se ne escono con altre pretese veramente irrealistiche. Abbiamo deciso di inviare anche noi una e-mail all'agenzia (che resterà a bocca asciutta) e per conoscenza al tecnico e al proprietario facendo valere le nostre ragioni e rinunciando a tutto se insisteranno su quella linea. Non credo comunque che accetteranno di abbassare il prezzo di acquisto in cambio dei lavori. Grazie comunque del suo interessamento
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Mi paiono richieste un po' irrealistiche, e forse tardive, se la trattativa era già in fase avanzata ( cioè se la situazione vi era stata prospettata diversamente).
Lui deve provvedere al frazionamento (evidentemente è un'unica unità, attualmente), presentando le dovute pratiche in Comune ; poi voi farete quello che desiderate nell'immobile che acquisterete. Questa sarebbe la normalità.
Alla fine però è tutta questione di soldi; se sei disposta a comprare a x, e devi occuparti tu dei lavori richiesti, gli offrirai x meno quello che andrai a spendere.
Però serve un buon agente, che sappia come gestire al meglio tutto l'affare.
L'agente avrebbe dovuto sapere da subito che il venditore avrebbe venduto solo a certe condizioni...
Se devono essere vendute le due distinte unità immobiliari separate, il venditore, deve:
- ottenere l'autorizzazione edilizia;
- eseguire i lavori, compresa la separazione e l'autonomia degli impianti: idrico, elettrico,
telefonico;
- presentare l'agibilità;
- inoltrare l'accatastamento per frazionamento delle tre nuove unità immobiliari urbane.
Pertanto, salvo che non raggiungano un accordo sulle spese da sopportare, il tutto è a carico del venditore che, peraltro, si mantiene una unità delle tre citate .
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
. A decisione quasi presa mi arriva una e-mail da parte dell'agenzia che ha seguito l'iter, che a sua volta è stata inviata dal proprietario dove chiede:
Io non ho ben capito a che punto della trattativa siete: avete già fatto una proposta di acquisto? Il venditore l'ha accettata o quanto scritto è la sua controproposta?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni simili a questa...

Ultimi Messaggi sui Profili

AlbertoMG ha scritto sul profilo di Daniele 78.
ciao , in una risposta ad un quesito sui parcheggi per attività commerciali hai scritto che, se non ci sono, è necessario prevedere parcheggi in progetto anche in caso di completa ristrutturazione, nel caso particolare da magazzino a mostra mobili. Per favore potresti darmi un riferimento normatvo? Grazie , un saluto
Buonasera a tutti,se viene rifatta la facciata ,130.000 euro,,con maggioranza,ma non viene istituito il fondo cassa lavori straordinari, stabilito un rimborso di 5000 euro circa tra marzo e novembre......ma è normale...tutto a norma?
Grazie a chi mi può rispondere
Alto