1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Schiantapetti

    Schiantapetti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Gentilissimi partecipanti,
    Vi espongo il mio problema.
    A Settembre 2012 mi sono aggiudicato un immobile all'asta e il decreto di trasferimento é stato inoltrato, dal curatore al Tribunale, nel Febbraio 2013.
    Dato che l'appartamento necessitava di parecchi lavori, il curatore mi ha affidato le chiavi prima del Febbraio 2013 (poco dopo il pagamento del saldo, a Novembre 2012) per iniziare qualche manutenzione.
    Dopo aver preso contatti e accordi con l'amministratrice del condominio, mi sono state rappresentate parecchie spese arretrate del vecchio proprietario, ma naturalmente io mi sono "accollato" quelle dell'anno in corso e quelle dell'anno precedente.
    Atteso che il decreto di trasferimento dell'immobile é datato Febbraio 2013, avrei dovuto pagare solo l'anno 2013 e l'anno 2012, ma dato che avevo preso prima le chiavi dell'immobile, mi sono offerto (udite, udite, udite!!!), anche per non creare problemi al curatore, di pagare l'anno 2012, l'anno 2011 e iniziare i pagamenti per l'anno in corso.
    Quindi mi pare di essere stato anche troppo zelante.
    Vi informo che il vecchio proprietario non aveva neanche pagato l'anno 2008, l'anno 2009 e l'anno 2010.
    Ora vengo al punto.
    L'amministratrice mi ha conteggiato anche circa 463,00 euro di interessi di mora (il c/c condominiale era andato in "rosso" per i mancati pagamenti del vecchio proprietario) e mi ha palesato la presenza funerea della parcella del legale del condominio (presumo quale compenso per i tentativi di riscossione delle quote condominiali non pagate del vecchio proprietario).
    Le mie domande sono queste:
    1) devo pagare gli interessi di mora?
    2) devo pagare la parcella del legale del condominio?
    O sono spese che vanno ripartite tra tutti i condomini (me compreso?), unitamente a quelle pregresse 2008, 2009 e 2010???

    Grazie mille dei Vostri pareri, magari citando le relative normative, se esistono.

    P.S. Nella perizia del tribunale erano citate solo le spese arretrate condominiali e non era citata alcuna parcella legale.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  3. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Ex art 63 disp att. 2 comma: dovrai pagare le spese condominiali dell'annno di aggiudicazione e del precedente.
    Per quanto concerne gli interessi di mora e spese legali, tutti i condomini in base alle tabelle millesimali, te compreso.
     
  4. pao1955

    pao1955 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sarebbe bene verificare se, avendo comprato l'appartamento all'asta, @Schiantapetti sia tenuto a pagare gli arretrati...
    Qualcuno ne sa di più?
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  6. Schiantapetti

    Schiantapetti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho letto il suo link e quindi, secondo Lei, gli interessi di mora e la parcella del legale dovrebbero essere pagate dal condominio (tra cui il sottoscritto) e quindi suddivise secondo i rispettivi millesimi.
    Ma perché l'amministratrice ha detto che devo pagarle io???
    Ci sta forse provando???
    Secondo Lei, se l'amministratrice o l'avvocato del condominio continuassero su questa richiesta, avrò bisogno di prendere un legale di fiducia o lo sanno anche loro che non possono continuare oltre in questa pretesa???
    Grazie ancora.
    Alberto
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Forse lo sanno, ma ci provano ...
    per cui se continuano su questa linea per te sarebbe il caso di sentire un legale che contrasti la linea opposta
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sì, ci stanno provando. Gli arretrati non pagati dal vecchio inquilino doveva esigerli l'amministratore tramite avvocato e chiedere il pignoramento, e conseguentemente "rendersi" creditori tramite sentenza del giudice. Il ricavato del bene messo all'asta va a soddisfare la richiesta della prima ipoteca, il rimanente della vendita andrà a soddisfare
    gli altri creditori costituitisi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina