• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GiuseppeML

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Buonasera a tutti! Sottopongo agli utenti del forum un quesito sulla compravendita di un immobile ipotecato. In qualità di acquirente, ho avviato da pochi giorni una trattativa per l'immobile in questione, sul quale grava una ipoteca di Equitalia. Il valore dell'ipoteca è inferiore al valore di mercato e al prezzo pattuito con il venditore - equivale grosso modo a un terzo, per inciso - e si dovrebbe estinguere al momento del rogito (all'atto sarà presente anche un funzionario di Equitalia). Insieme con il venditore, si è preferito procedere direttamente al rogito, senza compromesso, e con saldo differito. Dunque io, acquirente, dovrò versare un saldo parziale che, in parte, resterà sino al momento della avvenuta trascrizione in un conto deposito creato per l'occasione dal notaio (solo a trascrizione avvenuta l'importo andrà nelle mani del venditore) e in parte andrà a Equitalia perché l'ipoteca venga rimossa. Questo, quindi, il quesito: se da una parte il conto deposito mi tutela di fronte alla possibilità che nuovi creditori aggrediscano l'immobile prima della trascrizione (la parte di saldo mi verrebbe restituita) , dall'altra, nel caso malaugurato, temo che la parte di saldo versata a Equitalia andrebbe perduta: come posso tutelarmi? Esiste forse la possibilità di accordarsi con Equitalia affinché la rimozione dell'ipoteca possa considerarsi effettiva solo dopo la trascrizione?

Cordialmente
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#2
Nel momento in cui interviene all'atto il delegato da Equitalia, per firmare vorrà un assegno circolare intestato alla stessa e quindi il problema si risolve immediatamente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto