1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. peppepillo

    peppepillo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    avrei bisogno di un parere rispetto a questa questione.
    Vivo fuori dal comune di Roma, cercando un immobile da acquistare nella capitale mi sono imbattuto in un'offerta che apparentemente è molto vantaggiosa: un miniappartamento con bagno. luce e gas, finestrato e già semiarredato ma accatastato come c/6 in virtù del fatto di essre adiacente ad un box di pertinenza. L'escamotage sta proprio nel fatto che si è diviso il box poi si è chiuso e si è accatastato il tutto facendo riferimento al box.
    L'agenzia dice che è una cosa comune quando finiscono i parametri di cubatura disponibile e che basta successivamente chiedere una sanatoria con cambio di destinazione d'uso, oppure approfittare del Piano Casa regionale per cambiare ugualmente la destinazione.
    A naso direi che non è percorribile nessuna delle due strade. MI chiedo allora è possibile chiedere l'allaccio delle utenze (il gas in particolare, anche se gli attacchi ci sono già) per un immobile così accatastato? Posso vivere pur senza residenza ufficiale che ovviamente non si può prendere in un locale c/6?
    E nel caso decidessi, una volta acquistato di affittarlo ad un amico per viverci, quale strade e possibilità ci sono per poterlo fare?
    Ultima questione: l'agenzia sa che non risiedo a Roma, ma dice che comunque l'immobile non è soggetto ad IMU. E' così? O forse questa ipotesi sarebbe valida solo nel caso che avendo la prima casa a Roma potessi farne una pertinenza dell'abitazione principale?
    Grazie per eventuali delucidazioni
    Peppepillo
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    A prescidere da tutto occorre dire che ciò che stai per acquistare così com'è la situazione è incommerciabile.
    Per riuscire a acquistare occorre verificare per prima cosa se il comune autorizza in riferimento all'art. 37 del D.P.R.380/01 la situazione già realizzata, per poi procedere a tutti gli altri atti consequenziali.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. peppepillo

    peppepillo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per l'informazione, il sospetto ce l'avevo ma non capisco quindi come possano venderlo!?
    Comunque grazie
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    una vendita simile si può fare solo se il compratore è d'accordo a mantenete lo status quo, cioè di accettare il fatto che l'appartamento non sarà mai giuridicamente tale se non con procedimento di sanatoria o simolare. Ovviamente il prezzo deve essere adeguato
     
    A bolognaprogramme e possessore piace questo messaggio.
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Quanto dichiarato dalla Agenzia se lo faccia mettere nero su bianco, se ci riesce. Le chiacchere volant

    In relazione all'affare proposto, l''agenzia .........dichiara che tale classificazione non osta all'ottenimento di regolare certificato di abitabilità tal che dopo la compravendita sarà sufficiente chiedere una sanatoria per ottenere con spesa di euro circa il cambio di destinazione d'uso; in alternativa sarà sicuramente possibile approfittare della legge Piano Casa emanata dalla Regione Lazio per la quale nella condizione "de qua" saràò sicuramente consentito il cambio di destinazione da C/6 ad A/.......: inoltre......(IMU etc.)

    Di fronte ad un pezzo di carta simile vedrà come "fischiano"
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Allo stato di fatto attuale l'IMU è da pagare essendo il garage, da solo, non pertinenza di alcuna abitazione principale....
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  7. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tra l'altro, un conto è dichiarare che NON OSTA, altro conto è che verrà concesso il certificato di abitabilità! L'italiano è una bella lingua anche perché esistono tante sfumature! Un conto è dire che io non impedisco che venga trasformato da C/6 ad A/2, altro conto è dire che io garantisco che verrà trasformato da C/6 ad A/2.

    Io non mi impegnerei in alcun modo con l'agenzia versando caparre o mettendo firme!

    Accetterei la compravendita solo se è accatastato correttamente come A/2.

    Ora come ora, è un C/6: garage, o posto auto!! E basta.

    Tra l'altro gli altri condòmini possono protestare se vedono che qualcuno dorme..... in un garage! Non è previsto. E' un cambio di destinazione d'uso non autorizzato, fintantoché resta un C/6!!![DOUBLEPOST=1391164257,1391164143][/DOUBLEPOST]
    Di' all'agenzia che dica al venditore che prima chieda la sanatoria con cambio destinazione d'uso, o approfitti del Piano Casa regionale per cambiare la destinazione, e quando è tutto nero su bianco ti fai consegnare COPIA DELLA DOCUMENTAZIONE, la FAI VERIFICARE o LA VERIFICHI PERSONALMENTE, e a quel punto prendi impegni in forma scritta per l'atto di compravendita. NON PRIMA. Non farti fregare. ALLO STATO ATTUALE STAI PER COMPRARE UN BOX O POSTO AUTO.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Perfetto! Nulla da aggiungere.
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Per curiosità.... quanto costa ?

    Ho visto cantine, tavernette e sottotetti che il proprietario voleva vendere come appartamenti (e in tempi lontani anche venduti...) ma un garage mi mancava...
     
    A possessore piace questo elemento.
  10. peppepillo

    peppepillo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le precisazioni ed i consigli! Mi sembra di capire che il rischio è troppo alto!
    I pèrezzi sono assolutamente competitivi per il mercato romano. Si tratta di due soluzioni differenti e inserite nelo stesso stabile una da 130 e l0altra da 170 mila euro. Ma si tratta di due appartamenti veri e propri, ricavati ma separati e con ingressi indipendenti rispetto ai rispettivi box. MI sembra di capire che prima di ogni mossa devo trovare qualcuno che ci capisca più di me per attivare le eventuali, ma a questo punto improbabili trattative!
    Grazie ancora a tutti
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  11. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ed in ultimo qualora possa essee sanato per quanto riguarda il cambio d'uso occorre verificare che tale cambio no aumenti il carico urbanistico, che comporta insanabilità dell'immobile.
     
  12. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Io sono di Brescia per cui non ho mai visto ne conosciuto il geom. Marco Giovannelli di Vicovaro (prov.Roma) ; per un certo periodo ha scritto su questo blog ed a mio avviso è in gamba. Non è una sponsorizzazione ma solo una segnalazione nell'ipotesi che ti servisse un (secondo me) bravo tecnico in zona[DOUBLEPOST=1391339236,1391339037][/DOUBLEPOST]ps: anche Salves a mio parere è competente , ma rispetto a te ha un piccolo handicap: è di Caltagirone...un po' lontano francamente
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina