1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. carbone ezio

    carbone ezio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti. Ho bisogno di una precisazione circa l'oggetto.
    Ho recentemente acquistato un posto auto come pertinenza della
    mia abitazione. Ora mi si pone il problema su quanto si può
    portare in detrazione come recupero IRPEF 50%. In quanto AGE
    specifica, riferendosi a BOX , i soli costi di costruzione purchè documentati.
    Per il posto auto mi è stata rilasciata una dichiarazione dal venditore che
    il costo di costruzione è di euro 12.627,00 comprensivo di euro 9.054,00
    di area. Ai fini del beneficio IRPEF debbo indicare il costo totale oppure
    debbo scorporare il costo dell'area e quindi dichiarare solo euro 3.570,00?
    Il mio dubbio è dovuto al fatto che il maggior costo del posto auto sia
    relativo all'area su cui esso insiste mentre per il Box il maggior costo
    sia più dovuto alla sua costruzione.Nella attesa di vostre indicazioni in
    merito, ringrazio anticipatamente. Cordialmente. Ezio
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il costo totale che devi utilizzare è sia il costo del terreno che quello del posto auto. Il costo di 12.000€ riguarda esclusivamente l'area del posto auto o c'è anche qualche altra pertinenza???
     
  3. carbone ezio

    carbone ezio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve Daniele e grazie. Rispondo alla tua domanda. Il costo dell'area
    si riferisce solo al terreno su cui insiste il posto auto.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Allora il costo è quello completo del terreno.
     
  5. carbone ezio

    carbone ezio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    OK! Grazie tante. Ezio
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ritengo che si stia commettendo un grosso errore. Il costo del terreno è dato dalla sua possibilità edificatoria, espressa in mc/mq. Il volume edificabile è solo quello da realizzare fuori terra: quello interrato non rientra in quello proporzionale al terreno. Il cortile, divenuto inedificabile, diventa area cortilizia, da destinare a posti auto scoperti, a tettoie, a giardino. Il suo valore se oggetto di vendita scende ad 1/10 del valore di mercato dell'area edificabile. Pertanto se il proprietario ti ha fatto quella dichiarazione ha preso una cantonata, per non pensare altro.
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    In un terreno non edificabile (da noi) ci pianti a malapena un paletto con la rete giusto per delimitarne i confini; non realizzi nessun parcheggio, nessun posto auto...neanche il capanno attrezzi in legno... . Niente di niente, per cui deve (il terreno) "per forza" essere edificabile.
    Poi con il fatto di riuscire a costruire di più o fare più parcheggi è legato anche agli standard urbanistici richiesti n quella zona specifica per soddisfare le esigenze della tua costruzione. Ovviamente te li indica il Comune.
     
    Ultima modifica: 8 Settembre 2014
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ezio ha acquistato un parcheggio, pertinenza dell'abitazione, nel cortile, pertanto all'interno di un lotto edificato. Il volume è stato certamente concentrato in un fabbricato a più piani ed è rimasto il cortile che può avere diverse destinazioni e se una parte deve essere venduta, il suo prezzo può oscillare fra 10/100 e 20/100 del prezzo dell'area edificabile ante edificazione.
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Appunto il prezzo del posto auto, è compreso di lavoro per la sua costruzione e valore lotto dopo il permesso di edificazione, o comunque al momento della possibilità edificatoria del lotto. Se il lotto non fosse stato edificabile lo stesso posto auto (da noi ma credo un pò dappertutto) non sarebbe stato realizzabile.
    Poi un lotto edificabile deve comunque essere urbanizzato per essere utilizzabile.
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ti faccio l'esempio pratico: 1000 mq a 3 mc/mq. Puoi realizzare mc 3000 di fabbricato generalmente adibito a locali commerciali ed abitazioni. Tutto il volume è utilizzato per cui il cortile è inedificabile, ci puoi realizzare delle tettoie o dei parcheggi scoperti. Se il terreno edificabile spunta €/mq 500 se devi vendere un tratto di cortile lo puoi vendere a € 50 o 100.
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il cortile non essendo una volumetria puoi realizzarlo comunque come le tettoie o i parcheggi scoperti

    l cortile è comunque su un area urbanizzata, molto probabilmente nel metterti d'accordo non lo venderai a 500 come la casa ma non lo vendi neanche a 50 o 100 perchè comunque dall'inizio lo hai urbanizzato (hai costruito un cassonetto stradale su cui poggia il resto) altrimenti prendi il classico terreno vergine (prato o sterrato) sprofonderesti al primo acquazzone.
    Poi nel cortile passano tutti i sottoservizi (acqua, gas, telefono, elettricità) che vanno nella casa...poi metti anche una sistemazione in autobloccanti (se c'è) o il giardino con le bordure. Capisci che considerare il cortile come un terreno agricolo non ha alcun senso.

    Il terreno di un posto auto è idem, per asfaltarlo o renderlo carrabile devi realizzare il "cassonetto stradale" per forza, altrimenti con il peso dell'auto sprofonderesti nel terreno alla prima pioggia.
    Scavi un 40/50 cm nel terreno vergine lo riempi di pietre di cava grossolane e via via con pietre di calibro inferiore fino alla ghiaia fine (rulli per bene) e solo dopo ci stendi l'asfalto (ovviamente rifinito a dovere) . Non sto contando il passaggio (di un eventuale passacavo dei servizi).

    Ora tutto sto lavoro non può essere considerato alla stregua di un terreno agricolo ma per forza diventa un qualcosa di superiore (anche se non pari certamente alla casa).
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Forse non riesco a spiegarmi. Il valore del terreno è quello che ho indicato, essendo area cortilizia. Poi tutte le opere che esegui vanno ad incrementare il suo valore.
    Ora ti chiedo a che prezzo potresti vendere il cortile senza opere?
    Infine, ti ricordo che il problema posto inizialmente verteva sul fatto che il venditore nella formazione del prezzo del parcheggio partiva dal prezzo d'acquisto del terreno al quale sommava il costo delle opere. E se il prezzo di vendita dell'immobile la formazione dello stesso avrà una differente ripartizione, vuoi dovuta ad un maggior guadagno, ma non imputabile al costo del terreno. E' opportuno ricordare che il prezzo di vendita del terreno è in funzione dell'indice volumetrico, oltre ad altre variabili dovute alla posizione, all'orientamento, alla morfologia, alla viabilità ed alla distanza dai centri abitati o di interesse, ecc. ecc..
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Senza opere non meno di 100, ma dovendone fare per forza per renderlo tale ,almeno 250 per starci dentro in quei lavori.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina