• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cettycalafiura

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao a tutti,
scrivo perchè una mia amica ha fatto una proposta di acquisto per un villino che si trova nel comune di Anzio ma che risulta affittato per altri 6 anni ad alloggio per anziani ad una società.
La mia amica vorrebbe comprare l'immobile usufruendo delle agevolazione come prima casa (non ha mai usufruito di agevolazioni prima casa). Ha ricevuto in donazione dai genitori degli immobili in Sardegna ma senza usufruire delle agevolazioni prima casa. Attualmente la sua residenza si trova a Roma. Ha parlato con il Notaio che le ha confermato di poter pagare l'imposta di registro ridotta al 2% se trasferisce entro 18 mesi la sua residenza nel comune di Anzio dicendo che non per forza deve essere spostata nell'immobile comprato (quindi sotto intende che può essere trasferita anche se immobile locato). Il commercialista però dice che in realtà essendoci un contratto di locazione in essere ad uso abitativo e non avendo inserito nessuna clausola nel contratto di parzialità dell'immobile locato, non può trasferire la residenza in questo immobile perchè l'Agenzia delle Entrate farà certamente un accertamento e chiederà la differenza di imposta di registro +30% di sanzione + interessi di mora (l'imposta di registro al 2% sono circa € 3.300 mentre al 9% come seconda casa circa € 16.600). Il commercialista ha detto che l'unico modo sarebbe di spostare la residenza ad Anzio da qualcuno che conosce oppure trovare una soluzione economica, anche una stanza ed affittarla ma dovrà tenerla per 5 anni (per avere imposta di registro al 2%). Invece per l'imposta sostitutiva del mutuo dovrà pagare come seconda casa e pagare IMU perchè non può diventare abitazione principale perchè locata. Abbiamo avuto diverse risposte contrastanti dai professionisti e quindi siamo un po' confuse. Anche cercando su internet sembrava non ci fosse problema a spostare la residenza in un immobile locato, però in questo caso si tratta di un contratto 6+6 ma ad uso abitativo per svolgere attività di "comunità alloggio per anziani" e quindi non è chiaro come gestire la situazione. Il Commercialista proponeva anche di fare la risoluzione di questo contratto e farne uno nuovo ed eventualmente fare un contratto in cui viene ceduta in locazione una parte della casa, e lasciato una camera ad uso esclusivo per la mia amica per giustificare l'utilizzo come prima casa (però la società deve essere d'accordo e soprattutto bisognerebbe capire quale sia la normativa dell'Asl per le autorizzazioni per l'attività di alloggio per anziani). Qualcuno ha esperienze in merito? Come si può usufruire di tutte le agevolazioni prima casa essendo un immobile locato ad alloggio per anziani per altri 6 anni? grazie!
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
si tratta di un contratto 6+6 ma ad uso abitativo
Mmmmh...è un contratto ad uso "commerciale" dove l'esercente svolge attività di "residenza" per anziani.

Il Notaio ha detto una cosa corretta...forse non si è spiegato bene o probabilmente la tua "amica" non ha capito.

Lei deve spostare la residenza in un qualsiasi immobile adibito ad abitazione (o anche una stanza d'albergo) che sia nel Comune di Anzio.

A prescindere dagli eventuali impedimenti normativi di ASL od altro...dubito che l'attuale conduttore sia disposto a sottoscrivere un nuovo contratto perdendo la disponibilità di una stanza.

Forse la tua "amica" non ha nemmeno ben chiaro il ginepraio in cui rischia d'infilarsi.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
La tua amica dovrebbe trasferire la residenza nel Comune di Anzio, anche in altro immobile, per poter acquistare come prima casa il villino.
Ma per farlo, deve realmente andarci a vivere.
 

cettycalafiura

Membro Attivo
Proprietario Casa
La tua amica dovrebbe trasferire la residenza nel Comune di Anzio, anche in altro immobile, per poter acquistare come prima casa il villino.
Ma per farlo, deve realmente andarci a vivere.
Ma può spostare la residenza in questa casa che va a comprare anche se affittata ad attività per anziani?
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma può spostare la residenza in questa casa che va a comprare anche se affittata ad attività per anziani?
Direi proprio di no.
Per spostare la residenza, deve effettivamente risiedere nell’immobile.
E per risiedere nel villino, ci vorrebbe l’assenso di chi lo ha in locazione adesso, e dovrebbe comunque andarci a vivere concretamente.
La tua amica intende davvero trasferirsi a vivere in una residenza per anziani ?
 

cettycalafiura

Membro Attivo
Proprietario Casa
Direi proprio di no.
Per spostare la residenza, deve effettivamente risiedere nell’immobile.
E per risiedere nel villino, ci vorrebbe l’assenso di chi lo ha in locazione adesso, e dovrebbe comunque andarci a vivere concretamente.
La tua amica intende davvero trasferirsi a vivere in una residenza per anziani ?
Ovviamente non può andarci a vivere perchè l'immobile è completamente locato.
 

cettycalafiura

Membro Attivo
Proprietario Casa
Mmmmh...è un contratto ad uso "commerciale" dove l'esercente svolge attività di "residenza" per anziani.

Il Notaio ha detto una cosa corretta...forse non si è spiegato bene o probabilmente la tua "amica" non ha capito.

Lei deve spostare la residenza in un qualsiasi immobile adibito ad abitazione (o anche una stanza d'albergo) che sia nel Comune di Anzio.

A prescindere dagli eventuali impedimenti normativi di ASL od altro...dubito che l'attuale conduttore sia disposto a sottoscrivere un nuovo contratto perdendo la disponibilità di una stanza.

Forse la tua "amica" non ha nemmeno ben chiaro il ginepraio in cui rischia d'infilarsi.
in realtà il contratto di locazione è ad uso abitativo e svolge l'attività di comunità alloggio per anziani. La mia amica vorrebbe spostare la residenza lì, e poi pagare regolarmente IMU non essendo la sua abitazione principale fino a quando non scadrà il contratto.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
in realtà il contratto di locazione è ad uso abitativo e svolge l'attività di comunità alloggio per anziani. La mia amica vorrebbe spostare la residenza lì, e poi pagare regolarmente IMU non essendo la sua abitazione principale fino a quando non scadrà il contratto.
Chi ha il villino in affitto è d'accordo? Senza il suo accordo non può farlo e ci deve realmente abitare. Se spostare la residenza è solo una cosa fittizia, allora non può farlo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto