1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maurovale

    maurovale Membro Junior

    Buongiorno a tutti voi
    complimenti per la vostra preparazione, questo forum è davvero utilissimo!

    Vengo al dunque:
    Mia zia (non ha figli) dispone di una certa cifra e vorrebbe investire in appartamenti intestandoli a me e a mio fratello (da notare che ha altri due nipoti).
    Al momento si sta trattando l'acquisto di due immobili che verranno intestati a me, successivamente è nei suoi piani "sistemare" la posizione di mio fratello.

    Si pensava (semplicemente) di intestare a me e pagare con suoi assegni ma mi sembra di capire che tutto questo si configurerebbe come donazione e come tale si potrebbe presentare l'impugnazione da parte degli altri nipoti, giusto?
    Se cosi fosse, c'è un modo per ovviare al problema?

    Non posso sostenere che mia zia mi ha prestato dei soldi e che verranno restituiti senza interessi periodicamente?
    Non vorrei ritrovarmi con un funzionario dell'agenzia delle entrate sotto casa :)

    Vi ringrazio in anticipo
    spero possiate illuminarmi
    non sono del settore e mi sembra veramente assurdo che di fatto non si possa utilizzare il denaro come si vuole

    Valentina
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    credo che tua zia possa utilizzare i suoi soldi come vuole. può prestarteli, comprarti casa o altro. se gli altri eredi sono nipoti figli di fratelli non figli di figli non possono pretendere nulla. in ogni caso puoi farlo risultare come prestito ma in assenza di un testamento completamente a tuo favore non ti conviene, se la zia muore senza precisare che è stato estinto ti tocca estinguerlo verso quelli che saranno eredi, per testamento o meno.
     
  3. bali

    bali Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    concordo con arianna26 sul testamento complementare. credo che tua zia dovrebbe intestare a te gli assegni (così dimostri il prestito) e poi tu acquisti l'immobile che quindi viene intestato a te acquirente e nessuno può così rivendicare alcun diritto sull'immobile.
     
  4. maurovale

    maurovale Membro Junior

    Non possono rivendicare diritti sull'immobile ma sulla donazione si giusto?
    Cmq grazie mille arianna26 e bali ;)
     
  5. bali

    bali Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si giusto,
    ciao. ;)
     
  6. maurovale

    maurovale Membro Junior

    Raga scusate... ancora chiarimenti:

    ma quando acquisto l'immobile il notaio deve necessariamente indicare com'è avvenuto il pagamento? e se si, deve anche indicare per ogni assegno da chi è stato tratto? cioè mettiamo che sono stati fatti piu' assegni, uno da mio fratello, uno da mio padre e da mia zia deve indicare che sono stati loro a pagare? oppure semplicemente assegno n.156f46 di euro x?

    Si configurano mille donazioni se cosi fosse..
    helpppppp
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Solitamente al momento del rofito definitivo di vendita, le parti (acquirente e venditore) dichiarano che il pagamento è stato effettuato mediante.....ad esempio, assegno circolare n°1213456789-0 di euro 100.000 tratto sulla banca xy.
    Per la natura del mio lavoro assisto sovente agli atti definitivi e NON ho mai visto che viene indicato da dove provengono i denari.

    Il problema semmai è un'altro: una volta effettuato l'acquisto se l'AdE (Agenzia delle Entrate) verifica che l'acquirente non aveva la "capacità economica" per poter sostene l'acquisto, l'accertamento, a mio modo di vedere, è molto probabile.
    Sinceramente la via più pulita che intravedo è quella che la zia faccia una donazione in denaro al nipote, il quale successivamente procederà all'acquisto con i soldi che a quel punto sono suoi.
     
  8. maurovale

    maurovale Membro Junior

    Intanto grazie Jrogin :)

    Da quello che ho capito la donazione di cui mi parli tu (versamento da parte di mia zia sul mio c/c) presuppone il pagamento di un'imposta giusto? Che poi mi sorge una curiosità .. ma se mia nonna mi regala 1.000 euro per il compleanno deve pagarci l'imposta ?!! (è avvenuto molte volte e parte dei miei risparmi derivano proprio dalle "mancette" che spesso mi faceva.. allora ha sempre evaso imposta?? :) )

    L'idea era quella di acquistare l'immobile con alcuni soldi miei (lavoro!), in minima parte da mio padre e mio fratello, il resto in mutuo a me intestato ma che di fatto pagherà mia zia .. puo' andare?

    Il problema è che mia zia ha nipoti (figli della sorella di mio zio) che potrebbero contestare la donazione ..
    che poi, altra domanda, ma come fanno a venire a conoscienza di donazione di soldi e di immobili se lei non lo dice?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina