1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Davide1981

    Davide1981 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti, è il primo post che scrivo e non so se è l’area giusta, se cosi non fosse mi scuso anticipatamente.
    Vengo subito al dubbio che mi ha portato a conoscere questo forum e a chiedervi preziosi consigli.
    Sto ristrutturando casa attualmente intestata a mia madre e i suoi due fratelli (1/3 ciascuno) vorrebbero donarmela e io vorrei farci sopra successivamente un mutuo per ristrutturarla, ma informandomi ho visto che le banche non me lo permettono (vista la donazione).
    A questo punto, visto che i soldi li ho già investiti per parte della ristrutturazione, i soldi sono finiti e non so come chiederne altri, mi è venuta in mente se è fattibile fare una vendita tra parenti, cosi da poter richiedere un mutuo (acquisto prima casa) dai tre proprietari e quindi rifarmi girare l’importo richiesto tramite una donazione (in modo da recuperare tutto il credito del mutuo e rinvestirlo nella ristrutturazione)
    Vi chiedo, è fattibile tutto questo? È legale?
    GRAZIE A TUTTI
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Un rogito di vendita, che preclude rivalse da parte dei discendenti degli attuali proprietari è migliore, per le soluzioni finanziarie attendiamo risposte dagli esperti del campo.

    Ciao salves
     
  3. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Salves dice bene consigliandoti un rogito di vendita. Nota bene però che DOVRA' esserci giocoforza il passaggio di denaro, altrimenti l'AdE lo configurerà come "finta vendita" con tutte le conseguenze del caso.
    Dopodichè il mutuo lo potrai richiedere tu che poi ne pagherai i conseguenti canoni.
    Altrimenti,come ipotizzi tu, i tuoi parenti ti accendono il mutuo, ti girano ( a mò di donazione) l'importo erogato,ed a loro cosa rimane? La casa no, perchè te l'hanno donata; il malloppo nemmeno,perchè te l'hanno girato; forse gli rimangono le rate di mutuo da pagare:^^: o forse ho capito male?:risata:
     
  4. Davide1981

    Davide1981 Nuovo Iscritto

    grazie per le risposte,
    magari mi sono spiegato ale, o sicuramente non ho capito IO.
    quello che dice luigi è in parte corretto, l'unica cosa che non mi torna è perchè sono i miei parenti ad accendere il mutuo.
    non posso accendermelo io, e loro successivamente farmi la donazione del malloppo?
    GRAZIE ANCORA.
    quindi malloppo a me e mutuo anche
     
  5. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Veramente, l'hai scritto tu che fra le tue ipotesi metti il fatto che siano loro (i parenti) ad accendere il mutuo e poi a girarti "il malloppo". Credo comunque di avere capito la situazione anche se l'hai espressa piuttosto confusamente.
    1)- Vai in banca ed accendi il mutuo per l'acquistodella casa da mamma e dagli zii;
    2)- Ritiri "il malloppo" e, tramite rogito notarile, lo versi a mamma ed agli zii;
    3- Mamma e zii ti fanno poi una donazione delle loro quote di "malloppo";
    4)-Alla fine della giostra, hai la casa (acquistata come "prima casa", il denaro per proseguire la ristrutturazione, e.....le rate di mutuo a tuo carico con relativi interessi passivi deducibili.
    Era questo che intendevi? Credo di sì.
    Mi raccomando, risparmia qualcosa per portare a cena mamma e zii. Se lo meritano......;)
     
  6. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Concordo.
    Ma temo che l'iter si bloccherà al punto 1. Il primo soggetto a cui spiegare l'ambaradam, è la banca che erogherebbe il mutuo.
    Ammesso che lo capisca, e che avvii l'iter di autorizzazione alla concessione del mutuo, non darei per certo che poi verrà erogato.
    Salvo buone "conoscenze" all'Ufficio Mutui della banca...
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se ha tutti i requisiti (lavoro sicuro, stipendio da cui detrarre 1/3 della rata del mutuo) non vedo perchè la banca debba fare opposizioni, non dovrebbe sentire odore...di bruciato.
    saluti
    jerry48
     
  8. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Tu non vedi... io intravedo... pokeristicamente, non resta che il "vedo", mandando il nostro amico alla banca.
    Quel che conta, è quel che "vede" quella, o no?
     
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se hai una scala...a colori è sicura la vincita:soldi:
    Davide deve far...vedere alla banca e...ciccia...la giocata è:ok:
    saluti
    jerry48
     
  10. Davide1981

    Davide1981 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti!
    esatto, adesso il discorso è chiaro..
    la banca del mutuo tra parenti non mi fa problemi...basta le al momento del rogito verso la differenza tra mutuo a valore d'acquisto.
    volevo solo sapere se legalemente è fattibile tutto questo..
    ma a questo punto direi di si..
    GRAZIE..vi terro aggiornati!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina