1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Firestorm

    Firestorm Membro Ordinario

    Il nostro ha ridotto la deduzione del reddito da affitto di ben 10 punti (da 15 a 5). Mi chiedo se per contenere questo ritocco...possa ritoccare nel nuovo contratto di affitto le spese accessorie.

    Ovvero per l'affitto di un box pertinenziale (no cedolare secca nell'immobile ci vivo io):

    Prima : 100 euro + 20 spese condominiali

    Dopo: 90 euro + 30 spese forfettarie,

    e pagare le tasse solo sulle 90 euro...
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Fattibile ma ti esponi ad una richiesta di rimborso da parte del conduttore in quanto mancheranno le pezze giustificative delle spese condominiali sostenute...:daccordo:
     
  3. Firestorm

    Firestorm Membro Ordinario

    ma se metto la clausola spese FORFETTARIE (quindi condominiali, tarsu ecc..) al posto di SALVO CONGUAGLIO non mi metto al riparo da una simile situazione?
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo che il fisco allora considererà come canone anche le spese...:daccordo:
     
  5. Firestorm

    Firestorm Membro Ordinario

    Tu credi? Ho i miei dubbi nel senso che poi tasserebbe delle tasse (21? sulla TARSU)... Non ho trovato molto in proposito su Internet anche se dubito che il fisco faccia controlli in questo senso. Comunque se portassimo agli estermi il ragionamento uno potrebbe mettere 1 euro di affitto ed il resto rimborso...creando cosi un canone "occulto". Credo che quello che propongo non sia fattibile
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    :ok:, :daccordo:
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il fisco considera reddito le spese forfettarie. Solo quelle "documentate" o documentabili che vengono "rimborsate" non costituiscono reddito.
     
  8. Firestorm

    Firestorm Membro Ordinario

    Mapeit io ricordo bene che tu inserivi nei contratti una formula particolare per la richiesta delle spese accessorie...Mi ricordo di un tuo thread al proposito ma non lo trovo più...parlavi di acconti...
     
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Esatto, puoi inserire una clausola in cui si afferma che le somme anticipate mensilmente in aggiunta al canone di locazione sono da ritenersi "versamenti in acconto sul rimborso degli oneri accessori a carico del conduttore, salvo conguaglio che verrà attuato a fine gestione".
    In tal modo si evince che sono solo rimborsi anticipati di somme che tu stesso anticipi all'amministratore ma che sono di competenza del conduttore, quindi non certo redditi da assoggettare a tassazione.
    Attenzione però. Devono essere somme plausibili.
    Ovvio che su 90 euro di canone mensile i 30 euro di spese mensili per un'autorimessa sono un po' tantine ... considerando che di solito le autorimesse non partecipano ad alcune voci di spesa comune quali l'acqua, gli ascensori, la manutenzione giardino ecc...
    Guarda nel prospetto redatto dall'amministratore a quanto assommano le spese annuali reali per il singolo garage e poi regolati di conseguenza.
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  10. Firestorm

    Firestorm Membro Ordinario

    Pensi che un capitoletto nel contratto come il seguente sia sufficientemente chiaro per un impiegato dell'Agenzia delle entrate:

    "Il canone annuo è determinato in Euro <1200>. Il versamento annuo in acconto sul rimborso degli oneri accessori a carico del conduttore, salvo conguaglio che verrà attuato a fine gestione è determinato in Euro <360>. Il conduttore si impegna a corrispondere al Locatore detto canone e detto versamento in rate mensili anticipate di Euro <130>, comprensive della quota di oneri accessori, a partire dal 5 giorno dall’ inizio del periodo di locazione presso il domicilio del locatore (ovvero con le eventuali diverse modalità che verranno indicate dal locatore stesso)."


    Secondo te c'è il pericolo che mi tassino i 130 invece che i 100????
     
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me è perfetto ! :daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina