1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. allora

    allora Nuovo Iscritto

    ciao,io vivo in una casa di 4 stanze e tra poco la lascierò.

    voglio affittarla ma non ad unica persona ma affittar le 4 stanze separatamente in modo legale , e mi va bene ogni tipo di contratto dal transitorio al 4 piu 4.

    posso far un contratto registrato per ogni stanza?

    cosa comporta per ICI e TASSA RIFIUTI?

    PS grazie anticipatamente!

    dimenticavo:devo per forza affittarlo con la cucina?
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ciao e benvenuta nel forum. Per affittare casa per un periodo che va oltre i 30 gg devi per forza registrare un contratto di locazione. Ce ne sono diversi. Se affitti a studenti puoi tranquillamente stipulare un contratto transitorio della durata massima di 36 mesi (+24); diversamente se pensi di affittare casa a lavoratori puoi sempre fare un transitorio della durata massima di 18 mesi. A mio parere ti conviene affittare l'intero appartamento a 4 persone che saranno solidamente responsabili ;)
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusto quello che dice masagu, ma volendo puoi affittare anche camera per camera con singoli contratti e registrarli uno a uno barrando la casella "affitto parziale" nel modulo di registrazione.
    Per l'IMU (non esiste più l'ICI) questa è un'imposta a carico del proprietario dell'immobile e non riguarda gli inquilini.
    Per la TARSU (asporto rifiuti), che invece è a carico di chi occupa l'abitazione e produce rifiuti, ti conviene tenere l'utenza intestata a te e poi farti rimborsare le singole quote dagli inquilini, specificando nei singoli contratti che si tratta di un'imposta a loro carico.
    Per l'uso cucina direi che è un requisito indispensabile (come l'uso comune dei servizi) perché gli appartamenti siano abitabili, altrimenti ricadresti in una casistica assimilabile agli affittacamere o ai "bed & breakfast" e non potresti esercitarla se non in forma imprenditoriale, ovvero con partita IVA e tutto quel che ne consegue.
     
  4. allora

    allora Nuovo Iscritto

    ma io volevo sapere come cambia il prezzo dell IMU , e della TARSU.cmq non volgio far l 'affittacamere fermorestando ke in forma non professionale non occorre partita IVA...grazie.
     
  5. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Le risposte precedenti sono del tutto esaurienti quindi ... buona fortuna con i futuri conduttori.;)
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  6. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'IMU dipende dal valore catastale dell'immobile e non dall'importo degli affitti, la Tarsu dipende dai mq e non dal numero degli occupanti. La tassazione sul percepito avverrà tramite IRPEF o CEDOLARE SECCA, questo dipende da una tua scelta.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dipende anche dal numero degli occupanti.
    Se l'occupante è unico la tariffa può essere ridotta fino a un terzo.
     
  8. masagu

    masagu Membro Attivo

  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    masagu, bisogna fare riferimento alle norme di legge, e non a quanto "compare" su Internet.
    E l'art. 66, terzo comma, lett. a) del D. Lgs. n. 507/1993 è una norma di legge in vigore.
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le condizioni per la locazione transitoria non circoscrivono la sua applicabilità al solo caso del locatario "lavoratore". Ma sono ben altre. Quindi affermare che si possa "sempre" fare è alquanto impreciso.
     
  11. masagu

    masagu Membro Attivo

    :occhi_al_cielo: non capisco cosa intendi esattamente. Se c'è la transitorietà documentabile, anche per il solo conduttore, non vedo problemi nel fare un contratto ad uso transitorio.
    Nel mio comune io pago la T.A.R.S.U. in base ai mq della casa. Forse non tutti i comuni applicano l'art. 66, terzo comma, lett. a) del D. Lgs. n. 507/1993? Inoltre l'articolo su internet sembrerebbe parlare chiaro o no? ;)
     
  12. masagu

    masagu Membro Attivo

  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'ostinazione a non leggere direttamente le norme è dura a morire.
    Certo, è facoltà dei comuni, come avevo già scritto: "Se l'occupante è unico la tariffa può essere ridotta fino a un terzo".
    Infatti. La transitorietà deve essere documentata. Indipendentemente se il locatario sia un "lavoratore".
     
  14. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per la TARSU e per l'IMU bisogna leggere i regolamenti comunali, unica fonte attendibile.
    Alcuni comuni applicano la TARSU in base ai mq. e al numero degli occupanti, altri solo ai mq.
    Per l'IMU alcuni comuni usano aliquote diverse per le abitazioni locate a canone convenzionato, per quelle locate e per quelle sfitte.
    Trovi queste informazioni presso il tuo Comune.
     
    A masagu piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina