1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. spada

    spada Nuovo Iscritto

    E' possibile prendere un locale con regolare contratto di affitto seza che questo
    risulti al catasto in quanto mai regolarizzato?
    Se si, qual'è la procedura per mettere tutto in regola?
     
  2. spada

    spada Nuovo Iscritto

    In sostanza nei moduli prestampati di affitto occorre scrivere foglio, particella, sub e quant'altro.
     
  3. Bonats

    Bonats Nuovo Iscritto

    Ciao Spada,

    Non so quanti controlli ci si siano fuori la mia Regione ma un locale non accatastato (In trentino molto difficile visto il sistema tavolare) da noi nn viene affittato.

    Il tuo problema non è scrivere nel contratto di locazione il sub, la p.ed ecc ecc ma quando lo dovrai registrare. Una nuova direttiva, precisamente dal luglio 2010, impone di comunicare all'ADE i dati catastali relativi all'immobile locato qualunque esso sia. C'è anche la facoltà di scegliere l'opzione "in via di accatastamento" specie per gli immobili nuovi magari appena comperati ed affittati.

    In linea di massima ritengo che si dovrebbero comunicare sempre tali dati...
     
  4. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    allora, se affitti un locale non accatastato qualche problema a monte c'è, quindi, prima vai da un professionista serio, esponi la situazione, chiedi se è accatastabile (è frutto di abuso? è compatibile con le destinazioni urbanistiche? si sono dimenticati solo di accatastarlo?), risolvi la questione (sempre che sia risolvibile! se è frutto di abuso non sanabile non c'è nulla da fare) e poi, solo poi, affitta. Comunque di per sè la procedura di accatastamento è abbastanza rapida e non particolarmente costosa, nel giro di un mesetto se tutto va bene sei a posto.

    Diversamente ti vai a cacciare in un ginepraio.
     
    A profitto piace questo elemento.
  5. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Grazie Bonats, se non è possibile accatastarlo come conviene muoversi? evitando naturalmente di farlo in nero.
     
  6. Bonats

    Bonats Nuovo Iscritto

    Spada c'è ben poco da fare.. Fino a 3 anni fa si poteva affittare anche un capannone come abitazione :) perchè iu controlli non erano così ferrei.. Ora è cambiata la storia... Se non c'è possibilità di accatastarlo signifca che c'è qualche problemuccio sotto e quindi manca di requisiti per essere affittato (impiantistica, zona a rischio idrogeologico ecc ecc) e potresti metterti in guai molto molto seri
     
  7. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Infine, in quale periodo i locatori di case chiedono l'aumento ISTAT, e detta percentuale dove si va a prendere?
     
  8. Bonats

    Bonats Nuovo Iscritto

    L'aumento ISTAT è in base annuale... Se il contratto ha decorrenza 01/12/2011 allora si avrà diritto di chiederne l'aumento il 01/12/2012. Per le percentuali puoi guardare sul sito dell'ISTAT ma tanti auguri :).. ti conviene andare su UPPI.it e lo trovi aggiornato mese per mese
     
  9. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    se poi te lo affitta in regime di cedolare secca, non paghi nè registrazione nè rinnovi nè aumenti istat
     
  10. Bonats

    Bonats Nuovo Iscritto

    Esattamente.. A patto che sia un immobile ad uso abitativo e che sia il Locatore sia la parte conduttrice siano persone fisiche.

    Ma il problema principale è l'accatastamento!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina