1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. momic

    momic Nuovo Iscritto

    La cedolare secca si applica anche per gli affitti estivi ? se qualconu puo indicarmi tutta la procedura :
    io conosco solo il contratto di locazione immobile ad uso turistico ma cosa fare per regolarizzare il tutto nn conosco nulla
     
  2. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non ho capito :

    cerchi info su Cedolare Secca per affitti-estivi (che non è struttura uso turistica)
    o
    info su Cedola Secca x locazione Uso Turistico ( struttura "regolare" denunciata come uso turistico ) ?


    ....sono 2 cose differenti....
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La cedolare secca si può applicare a tutti i contratti di locazione ad uso abitativo purché vengano registrati e purché nel contratto stesso venga indicata la scelta dell'opzione e la rinuncia a qualsivoglia aggiornamento del canone per la durata del contratto stesso. Per la registrazione si può usare il mod. Siria telematico e non si pagano né tasse di registro, né bolli. Alle scadenze previste per i pagamenti degli acconti IRPEF si pagano anche gli acconti per la cedolare secca, conguagliando poi in fase di dichiarazione dei redditi.
     
  4. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'agenzia delle entrate ha specificato (con specifico documento) che si applica ANCHE alle locazioni non-registrate ad uso turistico (case vacanze).... quindi alle locazioni non-registrate (e non prorogate) inferiori ai 30gg

    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk
     
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si ma visto che dovresti comunque comunicarlo a posteriori all'AdE con il mod. 69 (per quanto scritto nella circolare 26/E del 1-6-2011), tanto vale registrare le locazioni con Siria che almeno è telematico e non ti comporta la coda all'AdE per consegnare il mod. 69.
    Visto che non si pagano né imposte né bollo credo sia l'adempimento più semplice.
     
  6. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Rileggerò con attenzione la circolare: non sono sicuro che parliamo dello stesso documento, in quanto non mi ricordo affatto di adempimenti obbligatori ( se parliamo di casa vacanze NON in forma imprenditoriale)

    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho verificato : parliamo della stessa circolare

    ma al punto 2.2 (con tanto di esempio n.3) - pagina 10-11-12 , mi pare si dica ESATTAMENTE che in caso di
    affitto di 1 settimana (è il mio esempio) con 1 turista (poi...cambiano sempre nell'arco dello stesso anno)

    > non c'è obbligo di registrazione (nel caso di 1 settimana non c'è nemmeno un contratto da registrare)
    > e siccome non c'è alcun contratto da registrare...non si paga nemmeno l'acconto

    inoltre, l'articolo 5 del TUR si riferisce solamente a società/imprese (anche familiari/ etc.... non ha "attività di singolo cittadino NON IMPRENDITORIALE" (quindi senza p.IVA)

    Quindi, a mio parere (di cittadino con attività saltuaria) :

    > posso applicare la cedolare secca sul 730 (l'anno dopo) sommando tutte le entrate (lorde) percepite (e scalando le eventuali spesse connesse e tasse imposte....tipo "contriubuto di soggiorno")



    [/LIST]
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E cosa scrivi sul 730 nelle caselle che ti chiedono gli estremi di registrazione del contratto su cui hai applicato la cedolare secca ?
     
  9. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    come ho detto: nulla

    il contratto di 1 settimana NON SI REGISTRA : ho solamente la ricevuta del pagamento ricevuto

    questo tipo "di affitto" non si somma più al reddito (se presente) di lavatore

    (come mi è stato anche detto all'AgenzieEntrate verbalmente .... ma poi tutti fanno riferimento alla circolare)

    .................

    supponendo che tu abbia ragione,

    un "tipico pensionato " che gestisce casavacanza ( la sua seconda casa) per avere ospiti sempre diversi 2 volte al mese (sempre da non più di 8 giorni) : dovrebbe registrare 108 contratti all'anno ?
     
  10. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    e comunque, non appena escono i software autorizzati...avrò la conferma ( o meno )
     
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono d'accordo sul fatto che per i contratti inferiori ai 30 giorni non sia obbligatoria la registrazione, questo è evidente. Però, nella circolare 26/E del 1/6/2011 l'AdE sostiene che comunque per le locazioni in regime di cedolare secca, come "regola generale" vale l'obbligo di presentare per conferma dell'opzione esercitata nel 730 il modello 69. Quindi a questo punto, visto che per presentare il mod. 69 occorre recarsi all'AdE oppure spedirlo per raccomandata, tanto vale registrare inizialmente il contratto, così tale obbligo non sussiste più e il contratto si può registrare telematicamente in 3 minuti senza spese e senza recarsi all'AdE di persona.
    Che poi i redditi delle locazioni assoggettati al regime sostitutivo della cedolare secca non si sommino agli altri redditi è ovvio, altrimenti che imposta sostitutiva sarebbe ?
     
  12. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    non voglio replicare...solo capire dove ( e se sbaglio )

    mi dici dove leggi esattamente questo ?
    perchè se fa riferimento al TUR ecc..ecc... questo non si applica a persone senza p.IVA...
     
  13. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo che te lo indico volentieri, a pag. 34 della circolare 26/E (purtroppo è un trafiletto "subdolo" che passa inosservato a molti).

    "..... (omissis) L’applicazione della cedolare secca in sede di dichiarazione dei redditi può riguardare, pertanto, sia entrambe le annualità, vale a dire quella che scade nel 2011 e quella che decorre dallo stesso anno e scade nel 2012, sia una soltanto di esse.
    Per l’annualità decorrente dal 2012 e per le successive, in applicazione della regola generale, il contribuente che intenda avvalersi della cedolare secca dovrà comunque, entro i termini previsti per il versamento dell’imposta di registro relativa a detta annualità, esprimere la relativa opzione con il modello 69."

    Purtroppo nella Legge tale norma non è contenuta, ma nella circolare dell'AdE si.
     
  14. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per me è chiarissimo, invece : si tratta di ANNUALITA'

    Le casavacanza (specialmente quelle in forma NON imprenditoriale, quindi con entrate presumibilmente molto saltuarie) non possono "utiluzzare" o "applicare" o "veniirgli applicato" questo termine.

    Inoltre, una discussione simile è aperta anche su "redditi di affitti stagionali" .... perchè in essi (pare) sia automaticamente ammessa (solo con denuncia sul 730)..... e per la casavacanze n.i. ...... no?

    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk
     
  15. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Aggiungo (sono passati giá 10 min. e non posso più modificare)

    Come farei ad applicare il termine ANNUALITA' per un affitto futuro (gli stranieri prenotano quasi sempre con almeno 3 mesi di anticipo) - pagano all'arrivo se/quando arrivano - vengono registrati ma non ti firmano nulla - e se ne vanno via dopo 3 max 10gg (concordati).

    Si comportano sempre correttamente (se non intendono arrivare ti avvisano sempre almeno 1 mese prima) .... ti fanno pure fotografare i documenti.....ma nulla di più ! (addestrati/educati a "mai firmare dove non si capisce e se non c'è assistenza legale")


    Che si registra "senza" autorizzazione?
    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk
     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sinceramente il dubbio potrebbe chiarirtelo solo chi ha scritto la circolare.
    Secondo il direttore dell'Agenzia delle Entrate vi è una "regola generale" (da dove l'abbia tratta non lo dice poiché nel Dlgs. 23 non è scritta) che prescrive di comunicare anche tramite il mod. 69 all'Agenzia stessa la scelta fatta riguardo al regime di tassazione entro i termini previsti per il versamento dell'imposta di registro. Il termine "annualità" è più volte usato dal "burocratese" anche per definire l'intero periodo contrattuale pur qualora esso sia inferiore all'annualità (vedi contratti di locazione ad uso temporaneo).
    Sinceramente non so cosa dire riguardo a degli affitti per periodi così brevi. A me sembrerebbe più conveniente optare per il regime di tassazione normale, visto che per affitti di periodi inferiori a 30 giorni non occorre la registrazione del contratto e quindi non si pagano imposte di registro né bolli ecc. Basterebbe sommare gli importi incassati e dichiarare il 85% di essi come ricavo nel quadro RB assoggettandolo a le normali aliquote IRPEF.
    Purtroppo il Dlgs 23 prevede dei precisi adempimenti indispensabili (non sono ammesse eccezioni) per poter usufruire della cedolare secca.
    Il primo di questi è la famigerata "raccomandata" con cui devi comunicare all'inquilino la scelta e rinunciare agli aumenti. Al posto di essa è consentito inserire la dicitura nel contratto, ma se il contratto non c'è ?
    Il secondo adempimento indispensabile è il versamento degli acconti. Se non lo fai o lo fai in maniera insufficiente rischi di vederti comminare una sanzione dopo aver presentato la dichiarazione dei redditi, poiché la legge lo prescrive tassativamente.
    Terzo è l'adempimento del mod. 69 di cui si diceva sopra.
    Il non rispettare rigorosamente questi punti, almeno fino alla emanazione di un'ulteriore chiarificazione da parte dell'Agenzia, potrebbe creare non pochi problemi.
     
  17. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ok....aspettiamo i programmi 730 ed eventuali chiamate dall'age: con le casavacanza (termine simile ma non uguale au B&B) gli ultimi 2 punti si possono rispettare solo facendo "ipotesi".

    Perchè affitti CAV?
    Presto detto: 80€ notte o 500€settimana - solamente stranieru che pagano tutto all'arrivo, puliscono...e tornano sempre a casa loro - si può detrarre un bel po' - ti rimane casa a disposizione per i parenti... e se è acquisto prima casa, non perde lo status.

    Di contro hai: il rispetto delle (poche ....al momento) norme - le molte accoglienze in inglese o francese - le pulizie e cambi che devi fare personalmente (anche per risparmiare.... e perchè non puoi utilizzare aiuti a pagamento) prima e dopo.

    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk

    continuo qua...perchè ho studiato il nuovo 730 !!!

    sono sempre più convinto che si può mettere ril reddito di una CAV (=CAsa Vacanza) affittata a settimane non contigue sempre a diverse persone, con opzione "cedolare secca" - senza dover registrare nulla (come è previsto nelle istruzioni 730 ... ma aspetto sempre convalida dal Software, appena lo rilasciano)

    però .... accidenti a loro !
    non si possono effettuare DETRAZIONI (spese necessarie per continuare a fornire un certo servizio....tipo "lavatrice" che è prevista, come da modello inviato a comune/provincia, solo per gli ospiti...sostituita perchè guasta) necessarie alla produzione del reddito

    pensate che si possano dividere gli incassi in
    > cedolare secca
    > e rigo D5 (per inserire tali ritenute...mnaturlamente inserendo la parte non_inserita nella cedolare secca, nella colonna 2 ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina