1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. spagnotta

    spagnotta Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti.
    Sono proprietario, dopo lascito post mortem di un parente, della metà di un appartamento.
    Dato che questo appartamento è lontano da dove vivo e lavoro è per me di difficile gestione e controllo al contrario del mio parente (che ha ereditato l'altra metà) che vive in quella città.
    Questo parente ha sempre affittato l'appartamento, presumibilmente al nero dato che non ho mai firmato nessuna delega o contratto con affittuari; ma la cosa mi poteva stare pure bene in quanto, almeno fino a quando avverrà la vendita, i soldi sarebbero serviti per non richiedermi mai le spese vive per mantenerlo, quindi bollette, spese condominiali, ristrutturazioni, ecc...
    Il problema sta sorgendo ora, il parente mi sta dicendo che ha delle spese condominiali molto alte da affrontare, forse per un contenzioso sulla fornitura idrica.
    Io presumo che abbia "tirato fuori dal cilindro magico" queste spese per continuare ad affittare e tenere i ricavi, in risposta alla mia insistenza sul vendere l'appartamento e spartire equamente il ricavato.
    Quindi, premettendo che al momento mi stia bene che affittino (ovviamente NON al nero, per rimanere nella legalità anche se dovesse succedere qualcosa al coinquilino o all'appartamento) e tengano il ricavato per pagare le spese del mantenimento dell'appartamento;
    La domanda che mi affligge è la seguente:
    Come posso tutelarmi da future spese non pagate dal parente (o dall'eventuale inquilino) rendendo chiaro che ad oggi si è occupato sempre lui dell'appartamento?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Hai pagato le imposte e i tributi (IMU, TASI, ecc.) relativi alla tua quota di proprietà di quell'immobile?
    Se fosse concesso in locazione, dovresti pagare le imposte sul reddito, sempre in proporzione alla tua quota di proprietà.
    Hai sempre la facoltà di chiedere la divisione (accordandoti con l'altro coerede, o ricorrendo al giudice), sciogliendo così la comunione ereditaria.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. spagnotta

    spagnotta Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ha sempre pagato in toto l'altro parente!
    Se chiedo la divisione ereditaria mi tolgo da eventuali "beghe" di danni di affittuari o spese non pagate?
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Pagando, per esempio, la tua quota di IMU con Mod. F24 in cui risultavi tu come versante, oppure pagandola tutta lui e comunicando al comune che il versamento era stato effettuato anche per tuo conto (facoltà che dev'essere stata prevista nel relativo regolamento comunale)?
    Una volta ottenuta la divisione, ogni condividente viene reputato solo e immediato titolare di tutti i beni componenti la sua quota e si considera come se mai avesse avuto la titolarità degli altri beni.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina