1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vincenzo1979

    vincenzo1979 Nuovo Iscritto

    salve sono qui per chiedervi un consiglio , volevo sapere se era possibile fittare un appartamento ipotecato,se si , io inquilino cosa rischio? se l'equitalia procedera' al prelievo dell'appartamento stesso , io saro' costretto a lasciarlo ? attendo vostre risposte al piu presto !!
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sì e sfratto immediato al pignoramento.
    saluti
    jerry48
     
  3. erwan

    erwan Membro Attivo

  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    :affermazione:

    @ per vincenzo1979
    Certo che puoi fare un contratto d'affitto, l'immobile è ancora del proprietario.
    E' soltanto ipotecato ma resta sempre del proprietario, fino ad un eventuale sentenza di esproprio.
    Il conduttore deve lasciare subito libero l'immobile, tramite sfratto.
    saluti
    jerry48
     
  5. erwan

    erwan Membro Attivo

    il punto esclamativo che significa? che sei sicuro di ciò che affermi?
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    fai pure il contratto a te non interesse l'ipoteca, a te interessa la locazione e basta, per il resto nessun problema, in caso di pignoramento dell'appartamento, sarà locato anziche libero ciao
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ho trovato :

    E’ fatto divieto al Custode delegato di dare in locazione l’immobile pignorato se non previa autorizzazione del Giudice dell’esecuzione. Sono opponibili all’aggiudicatario solo quei contratti stipulati prima del pignoramento ed ancora in corso al momento dell’emissione del decreto di trasferimento. E’ necessaria la prova certa della data della stipula ed in ogni caso il conduttore può godere dell’immobile per massimo nove anni. In caso di pattuizione di durata superiore a nove anni non è sufficiente la data certa e ai sensi dell’art. 2923 comma 2 c.c. è necessario che il contratto sia trascritto prima del trasferimento, nel caso ciò non sia avvenuto, il contratto si intende opponibile nel limite di un novennio dall’inizio della locazione. Non sono opponibili i contratti di locazione stipulati dopo la data del pignoramento e quelli stipulati prima ma ormai esauriti. I contratti di locazione ad uso abitativo redatti in forma scritta e registrati prima del pignoramento stipulati ai sensi della ex legge 392/78 scadono al quarto anno dall’inizio della locazione.
    I contratti di locazione relativi ad immobili ad uso industriale, commerciale, artigianale o all’esercizio di attività di lavoro autonomo, attività alberghiera, aventi data certa anteriore al pignoramento, si rinnovano alla scadenza naturale. L’aggiudicatario ai sensi dell'art. 2923, terzo comma, c.c., non è tenuto a rispettare le locazioni consentite dall'espropriato in epoca anteriore al pignoramento, "qualora il prezzo convenuto sia inferiore di un terzo al giusto prezzo o a quello risultante da precedenti locazioni". La congruità o meno del prezzo va valutata con riferimento alla data del pignoramento, in cui si cristallizza la situazione giuridica opponibile ai creditori pignoranti ed ai terzi che dall'esecuzione forzata acquisiscono diritti (Cass. 20/4/1982, n. 2462). L'acquirente che non voglia rispettare la locazione nonostante la tempestività del contratto e la congruità del canone deve eccepire la simulazione del contratto ai sensi dell'art. 1415, secondo comma, del c.c., fornendone però la prova.
    http://www.studiomiglio.com/LinkClick.aspx?fileticket=bbRfSIiaIWg=&tabid=56&mid=411
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  8. erwan

    erwan Membro Attivo

    ora si ragiona! :ok:
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Pignorato o Ipotecato??? c'è una grande differenza
     
  10. erwan

    erwan Membro Attivo

    e aggiungici pure un bel punto esclamativo... :affermazione:
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Io ho risposto per immobile ipotecato, non pignorato.
    saluti
    jerry48

    Io ho risposto per immobile ipotecato, non pignorato.
    saluti
    jerry48
     
  12. erwan

    erwan Membro Attivo

    e lì sta l'errore
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite


    saluti
    jerry48

    Se non c'è stata alcuna notifica da parte del tribunale, tramite ufficiale giudiziario per il pignoramento, l'immobile resta ipotecato e affitabile.
    saluti
    jerry48
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e io cosa ho detto???? caro maidealista e jerry:daccordo:
     
  15. erwan

    erwan Membro Attivo

    scusa ma adesso ti sei reso conto che la tua risposta era sballata oppure no?
     
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ed io cosa ho scritto?
    Forse che ipoteca e pignoramento sono la stessa cosa?
    saluti
    jerry48

    Ma scusa io scrivo in ostrogotto o in italiano.
    Cosa ho risposto nel mio primo post?
    Si' (sottinteso che poteva fare contratto d'affitto).
    E sfratto immediato al pignoramento, se il creditore vuole l'immobile libero, con richiesta e consenso del giudice.
    saluti
    jerry48

    E tu invece di sindacare magari una risposta inesatta, non dai il tuo contributo rispondendo adeguatamente all'OP, osservando il compito di questo forum, e metti faccine e quant'altro: ti sei reso conto della tua risposta sballata
    Ma da che pulpito stai parlando?
     
  17. erwan

    erwan Membro Attivo

    non te lo ricordi nemmeno più? andiamo bene...

    la domanda era:
    "se l'equitalia procedera' al prelievo dell'appartamento stesso , io saro' costretto a lasciarlo ?"

    la tua risposta è stata:
    "Sì e sfratto immediato al pignoramento."

    il che come abbiamo visto non è esatto.

    decisamente sì: "ostrogotto"! :D

    ti ho messo un punto di domanda perché non ero sicuro di aver capito cosa intendessi; i chiarimenti sono arrivati dopo...
    il mio contributo non è stato più necessario dal momento che maidealista ha già detto correttamente tutto quello che c'era da dire.

    dal pulpito di chi ha letto con attenzione l'intervento maidealista: ma forse tu l'hai saltato a pié pari...
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Dispositivo dell'art. 2812 Codice Civile

    Fonti → Codice Civile → LIBRO SESTO - DELLA TUTELA DEI DIRITTI → Titolo III - Della responsabilità patrimoniale, delle cause di prelazione e della conservazione della garanzia patrimoniale (Artt. 2740-2906) → Capo IV - Delle ipoteche → Sezione I - Disposizioni generali

    Le servitù [1027] di cui sia stata trascritta [2643 n. 4] la costituzione dopo l'iscrizione dell'ipoteca [2827] non sono opponibili al creditore ipotecario, [2644] il quale può far subastare la cosa come libera. La stessa disposizione si applica per i diritti di usufrutto [978], di uso [1021] e di abitazione [1022].
    Tali diritti si estinguono con l'espropriazione del fondo [586; c.p.c. 555 ss.] e i titolari sono ammessi a far valere le loro ragioni sul ricavato, con preferenza rispetto alle ipoteche iscritte posteriormente alla trascrizione dei diritti medesimi.
    Per coloro che hanno acquistato il diritto di superficie [952] o il diritto d'enfiteusi [957] sui beni soggetti all'ipoteca e hanno trascritto l'acquisto posteriormente all'iscrizione dell'ipoteca, si osservano le disposizioni relative ai terzi acquirenti [2858] (1).
    Le cessioni e le liberazioni di pigioni e di fitti non scaduti [1605], che non siano trascritte o siano inferiori al triennio, sono opponibili ai creditori ipotecari solo se hanno data certa [2704] anteriore al pignoramento [c.p.c. 555] e per un termine non superiore a un anno dal giorno del pignoramento [1605, 2919, 2924].
    Le cessioni e le liberazioni trascritte non sono opponibili ai creditori ipotecari anteriori alla trascrizione, se non per il termine stabilito dal comma precedente (2).
    Note

    (1) La norma intende fornire una soluzione al problema che si creerebbe per il creditore ipotecario nell'ipotesi in cui il bene ipotecato fosse gravato da servitù o da altri diritti reali di godimento, quali usufrutto, uso e abitazione.
    Si dispone, infatti, che i diritti reali che gravano sulla cosa ipotecata sono inopponibili al creditore, se sono stati trascritti dopo l'iscrizione dell'ipoteca, sicché il creditore ipotecario può far espropriare il fondo come libero. Al contrario in caso di costituzioni anteriori all'iscrizione ipotecaria, i diritti reali saranno opponibili al creditore [v. 2814], per cui l'ipoteca graverà sulla nuda proprietà [v. 2814].
    (2) Gli ultimi due commi della norma attengono alla opponibilità, al creditore ipotecario, delle cessioni e delle liberazioni di pigioni e fitti non scaduti provenienti dalla locazione del bene ipotecato.
    La disciplina è volta a tutelare l'integrità del valore della garanzia ipotecaria.
    Sono opponibili al creditore ipotecario: 1) le cessioni e le liberazioni ultratriennali trascritte anteriormente all'iscrizione dell'ipoteca; 2) le cessioni e le liberazioni ultratriennali non trascritte o non trascrivibili (perché inferiori al triennio) -- quando hanno data anteriore al pignoramento -- per un termine non superiore ad un anno dalla data del pignoramento; 3) le cessioni e le liberazioni trascritte posteriormente all'iscrizione dell'ipoteca, per un termine non superiore ad un anno dalla data del pignoramento.
    saluti
    jerry48
     
  19. erwan

    erwan Membro Attivo

    mi spiace ma hai bagliato citazione! :-o
    tutto il pregevolissimo intervento, con tanta fatica per aggiungere grassetti qua e là, non c'entra nulla con quanto qui in discussione.

    il giusto riferimento normativo è già stato indicato da maidealista, e non serve aggiungere altro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina