1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pax28

    pax28 Nuovo Iscritto

    vi allego la bozza di contratto che mi è stata proposta dal mio locatore.
    premetto che io nn sono stata avvisata del fatto che fosse un contratto concordato, (io volevo un 4+4) non so se ci rimetto o no .. e che cosa cambia da un normale contratto 4+4 apparte le agevolazioni fiscali .. non capisco se sono tutelata.. (come su un 4+4 ) e questo mi mette ansia, perchè per come è stipulato, sembrerebbe che vogliano, dopo i primi 3 o 4 anni che siano, vendere la casa e, così senza preavviso possono lasciarti a casa... sbaglio??? in + importantissimo dalla bozza è stata omessa la frase che parla del Il deposito cauzionale che non è imputabile in conto pigioni e produttiva di interessi legali che saranno corrisposti al conduttore al
    termine di ogni anno di locazione.
    E qui mi chiedo per quanto spettano per legge gli interessi sul Il deposito cauzionale, se io firmo un contratto in cui questa frase non è presente, mi spettano comunque di diritto o possono impugnare questa cosa per non darmeli??? Guardate l'allegato leggete il post e aiutatemi a capire cosa devo dire al locatore, cosa devo far cambiare sul contratto, su cosa mi devo puntare e, ditemi se sto per firmare qualcosa di mal stipulato che mi farà autotirare la zappa sui piedi!!! vi pregoooo soprattutto anche la parte degli interessi perchè non credo che il fatto che sia stata omessa (visto che dal modello da cui è stata presa la bozza la frase c'era) sia stato perchè è sottointeso che me li daranno .. grazie per l'aiuto e scusate se sono magari stata poco chiara. :???:

    ps: per l'agevolazione fiscale si fa conto del reddito solo di chi è intestatario del contratto di locazione o anche del convivente ??
     

    Files Allegati:

  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Partiamo dal presupposto che nessuno può lasciarti senza casa senza preavviso.
    I contratti a canone agevolato sono in genere molto favorevoli ai conduttori. In base al reddito, poi, possono consentire alcune agevolazioni fiscali.
    Ai fini delle agevolazioni rileva il reddito del nucleo familiare (e quindi ne consegue che dovrebbero essere esclusi gli eventuali conviventi).
    I contratti con affitto concordato devono essere obbligatoriamente stipulati con i contenuti previsti negli schemi di legge. Non è possibile modificare tale schema. È possibile invece inserire eventuali clausole ed integrazioni solo in un articolo in coda a tutti gli altri.
    Per quanto riguarda la caparra, anche se non è espressamente previsto, ti spetta comunque il rimborso al termine della locazione maggiorato degli interessi legali. La clausola che tu citi, in realtà, ove omessa, danneggia il proprietario in quanto senza tale prescrizione tu potresti utilizzare la caparra per pagare le ultime mensilità di affitto, evento che la clausola impedisce (la caparra deve garantire da eventuali danni all'appartamento).
    Verifica che il canone che ti è stato richiesto sia stato correttamente determinato. Puoi ottenere la documentazione dell'accordo territoriale, contenente tutte le istruzioni per i conteggi, direttamente presso il Comune dove è situato l'immobile, e fare i necessari controlli.
    Verifica inoltre che il contratto venga effettivamente registrato. In caso contrario, provvedi tu.

    Saluti
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per vedere se il contratto (che non necessariamente è un 3+2, può essere 4+2, 5+2, etc.) è regolare occorre conoscere gli accordi territoriali del comune ove è sito l'immobile. La cosa migliore è rivolgersi ad una associazione inquilini, che controlla la formulazione generale del contratto e verifica il valore del canone sulla base dei dati dell'immobile che il proprietario deve mettere a disposizione dell'inquilino.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Il contratto concordato tra i sindacati, prima fa gli interessi dei sindacati poi può essere a favore del locatario, e può far risparmiare qualcosa nella registrazione, il locatore risparmia sul reddito della locazione e le forme sono pressocchè uguali :daccordo:;)
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Rispetto al 4+4 si paga una minor imposta di registrio e una minore IRPEF e, nella maggior parte dei comuni, una minor ICI.
    L'unico aumento di canone consentito è quello ISTAT (al 75%), invece nel 4+4 si può, se scritto sul contratto e richiesto al momento, applicare anche l'interesse sui lavori straordinari. Inoltre sul contratto 4+4 le spese a carico del conduttore possono essere maggiori, se esplicitate.
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo nella mia esperienza ho riscontrato che chi fa da sé fa per tre. Le associazioni sia degli inquilini che dei proprietari in alcuni casi si sono rivelati delle associazioni a delinquere che non fanno altro interesse che il proprio tornaconto.

    La verifica dei conteggi inoltre è una cosa molto semplice e si perde molto meno tempo a leggere l'accordo territoriale e a farsi due conti.

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    Mi pare (devo verificare) che questo sia consentito anche nei contratti agevolati... Se non ricordo male si paga l'interesse legale sui lavori straordinari eseguiti
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Caro tovrm, per Roma non è consentito. Inoltre, sempre per Roma, se il contratto n+2 è fatto tramite le associazioni proprietari o inquilini, c'è la possibilità di avere dal comune il rimborso dell'ICI. Ora rimborserà l'ICI ...2007.
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie per la precisazione :daccordo::ok:
    Dunque, se ho ben inteso, la possibilità di far pagare gli interessi legali sui lavori straordinari dipende dagli accordi locali.
    In altri comuni, per l'ICI o c'è l'esenzione o una riduzione significativa dell'aliquota.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Se hai un contratto di 4x4 e nel contratto viene concordato che i lavori straordinari se necessari verrà applicato quanto in discussione puoi applicare gli interessi legali del capitale investito, con in allegato copie delle fatture ciao adimecasa:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina