1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Francesca_94

    Francesca_94 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve, vorrei sapere, fittando la casa nella città x ad una signora con residenza in y, come funziona a livello contrattuale? Sarebbe possibile stipulare un contratto? È possibile farlo dichiarando di avere residenza da una parte, dove la signora ha già una casa in affitto e domicilio da un'altra, fittando un'altra casa?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Certamente sì. Se poi la conduttrice dimorerà abitualmente nell'immobile che ha preso in locazione, dovrà farne dichiarazione entro 20 giorni dal trasferimento della sua residenza all'ufficiale di anagrafe del comune dove è situato quell'immobile, per ottenere la nuova iscrizione anagrafica.
     
    A Maria Albertoni piace questo elemento.
  3. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo con @Nemesis , e aggiungo che il proprietario deve porre attenzione all'aspetto fiscale.
    Se intende stipulare un contratto concordato (il tipico 3 + 2) per godere delle agevolazioni fiscali, deve prima documentarsi sui requisiti richiesti dal Comune dove si trova l'immobile.
    A Torino, ad esempio, l'aliquota IMU ridotta per gli immobili locati uso abitazione con contratto concordato prevede che l'inquilino utilizzi la casa come abitazione principale. E questo utilizzo deve essere comprovato dall'iscrizione anagrafica.
     
    A Maria Albertoni, alberto bianchi e basty piace questo elemento.
  4. Maria Albertoni

    Maria Albertoni Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Abito e risiedo in Fiumicino (RM) località Aranova e sono in affitto. Quando mi sono trasferita da Roma l'ho comunicato al Comune e dopo circa un mese sono pasati i vigili per il controllo ma da qualche anno nel condominio vedo cambiare spesso le persone in affitto ed i vigili non passano più. Purtroppo sono tutti dell'est europa e vanno e vengono come gli aggrada senza cambiare residenza o intestazione delle utenze oltre a non pagare le tasse sui rifiuti della raccolta differenziata perché i giardini sono diventati una discarica a cielo aperto dove gettano di tutto.
    Bisogna prestare molta attenzione da parte del proprietario dell'immobile che affitta; evidentemente il mio non è o stà diventando sfuggente alle regole solo per soldi.
    Cosa posso fare ?
     
  5. enenxx

    enenxx Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per quale motivo la signora affitta appartamento... per lavoro, vacanze o altro? e per quanto tempo? Se il motivo lo consente potresti pensare di fare un contratto provvisorio durata massima 18 mesi
     
  6. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se la persona non risiede nella casa presa in affitto:
    1. non paga il canone TV
    2. ha una bolletta elettrica più cara.
    Il locatore d'altronde non può usufruire dei benefici derivanti da un eventuale contratto 3+2 (tali benefici sono subordinati al fatto che la persona usi la casa locata come abitazione principale).
     
  7. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se sei sicura che questi inquilini non sono in regola con la residenza, puoi provare a fare una segnalazione all'Anagrafe del Comune e/o alla Polizia municipale (vigili urbani) sperando che facciano un controllo. E all'Ufficio Tributi per quanto riguarda il pagamento della tassa rifiuti.

    Perché ti preoccupi dell'intestazione delle utenze? Quando un inquilino va via normalmente chiude i contratti coi fornitori di luce-gas-acqua: è nel suo interesse farlo, per non dover pagare in seguito i consumi altrui. I contratti vengono successivamente riattivati dal nuovo conduttore.
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la tassa rifiuti la paga per intero il proprietario di casa se non ha dichiarato il contratto d'affitto. Poi lo sporco dei giardini prospicienti il palazzo lo fanno i dimoranti dello stesso i la pulizia di un giardino privato (condominio) è un onere a carico del proprietario.
     
  9. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se l'extracomunitario lascia l'Italia,
    non ha paura dell'Equitalia.
     
  10. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sì, è vero. Ma non capisco perché @Maria Albertoni se ne preoccupi.

    Se un inquilino va via e "sparisce" lasciando debiti verso i fornitori di energia elettrica-gas-acqua, questi debiti non devono essere pagati né dal proprietario della casa né dal nuovo inquilino che sia estraneo al nucleo familiare del moroso.
    Il nuovo inquilino stipula nuovi contratti per le utenze. Gli sarà chiesto (come ad esempio chiede l'Iren) di dichiarare che non è parente di chi l'ha preceduto.
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
  12. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' lei che si è inserita nella discussione aperta dall'altra utente, ponendo una domanda alla quale io ho risposto quotando una parte del suo intervento proprio per non fare confusione.
    (Come correttamente hai fatto anche tu).
     
  13. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il contratto non è intestato a Maria, Maria non deve preoccuparsi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina