1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Harris

    Harris Nuovo Iscritto

    Ho intenzione di affittare il prossimo anno accademico uno o due stanze del mio appartamento, dove attualmente abito solo. E' possibile esercitare l'opzione per la cedolare secca?
    Ho cercato di documentarmi, ma nessuno mi ha dato pareri sicuri e documentati. Attendo informazioni e chiarimenti in merito. Grazie
     
    A Pitiuso e ncolitti piace questo messaggio.
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E' possibile optare per la cedolare secca. :daccordo:
     
    A Pitiuso e Harris piace questo messaggio.
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la cedolare sarà in vita anche l'anno prossimo con le regole di oggi, sì.
     
    A Harris piace questo elemento.
  4. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non vorrei dire una sciocchezza, ma in questo caso secondo me si rientra nell'attività di affittacamere, e quindi la cedolare non si può applicare.

    Attendo copiose smentite...
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è una sciocchezza. E' un'ipotesi seria.
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me affittare occasionalmente due camere non è un'attività gestita in forma imprenditoriale, quindi non si può parlare di affittacamere per chi vuole semplicemente arrotondare i propri proventi con questo "escamotage".
    Tant'è che da luglio 2010 in fase di registrazione di un qualsiasi contratto di locazione e di indicazione dei dati dell'immobile locato, viene anche richiesto di indicare se trattasi di locazione "parziale" o "totale" dell'immobile stesso.
    Ciò significa che affittare un immobile "a porzioni" è un'ipotesi prevista e attuabile.
    Sinceramente non conosco la giurisprudenza tributaria in materia, se qualcuno ha qualche utile indicazione sulla distinzione tra l'attività imprenditoriale di affittacamere, che se ben ricordo è regolata dalle leggi regionali in materia, e quella di locazione parziale di immobile... ben venga.
     
  7. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa è la definizione di affittacamere secondo la legge: «strutture composte da non più di sei camere, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nei quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari».

    Nell'attività di affittacamere non è obbligatorio abitare nell'appartamento oggetto di attività e non devono essere disponibili più di 12 posti letto. Le regioni definiscono con proprie leggi i requisiti minimi per l'esercizio dell'attività.

    Gli affittacamere devono comunque assicurare almeno i seguenti servizi minimi di ospitalità compresi nel prezzo dell'alloggio:
    a) pulizia dei locali e cambio della biancheria ad ogni cambio di cliente, ed almeno una volta alla settimana;
    b) fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento;
    c) telefono ad uso comune.
    L'attività di affittacamere è soggetta a preventiva Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) da presentare al Comune competente per territorio.

    È un'attività di tipo imprenditoriale, anche se in alcune regioni è assimilata al Bed and Breakfast.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina