1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. raga83

    raga83 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera, sono nuovo...saluto e ringrazio per il servizio Offerto.

    Cerchero' di riassumere la situzione.

    Contratto regolare, inizio gennaio 2014 ...canone pagato sempre regolarmente.

    due mesetti fa mi sono accorto di alcune macchie di muffa in bagno, non ci ho dato peso..ho imputato il problema al vapore della doccia.
    qualche tempo dopo estraendo un indumento dall'armadio in camera ho notato che era completamente ricoperto di muffa, cosi' ho tirato fuori l'intero guardaroba che era ricoperto di materiale bianco e verde e ho fatto la "scoperta", parete dell'armadio verde e gocciolante, un odore talmente forte da non riuscire a respirare, felpe completamente bagnate come se fossero appena state lavate.
    La parete che si intravede è ricoperta da macchie di muffa.
    La situazione peggiora di giorno in giorno.
    premetto che stendo fuori casa, arieggio tutti i giorni l'appartamento e tento di non alzare troppo il riscaldamento cosi che non ci sia troppo sbalzo di temperatura tra fuori e dentro.Insomma cerco di adottare dei metodi per ridurre il problema.
    Ho anche comprato un deumidificatore.
    Ho contattato il proprietario che si è presentato 20 giorni dopo aver fatto presente il problema.
    Con arroganza mi ha detto che farà sistemare ma che devo andare da un avvocato se voglio chiedere un rimborso per i danni.

    ho contattato l'asl che a sua volta mi ha consigliato di far fare un sopralluogo.

    Mi spiacerebbe andare via ma ho danni a tutto il guardaroba e inizio a preoccuparmi per la mia salute.

    Soffro di asma bronchiale e diverse allergie
    Negli ultimi tre mesi ho avuto due bronchiti e problemi respiratori in cura tutt'oggi con antibiotico e spray tutti i giorni
    Spesso presento una pesantezza nella respirazione anche nelle vie superiori.
    Proprio oggi ho contattato il mio medico e gli ho fatto presente la situazione, il suo parere è che i problemi respiratori potrebbero dipendere dall'umidità e dalla muffa e mi ha riferito ,cosa piu' importante, che potrebbero peggiorare.
    A questo punto non so se m se il disturbo che riscontro possa essere imputabile da tutta l'umidità e dalla muffa che ricopre l'intera parete della camera e del bagno.

    vi allego solo alcune foto per rendere l'idea.
    Aspetto vostre impressioni e perchè no eventuali consigli
     

    Files Allegati:

  2. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    SCAPPA prima che puoi, la salute è il bene più prezioso che abbiamo ! rivolgiti a qualche associazione inquilini per difendere i tuoi interessi, ma cerca di capire da cosa deriva quella muffa. Ci sono perdite all'appartamento del piano superiore forse ? i muri interessati confinano con l'esterno ? In questo caso devi coinvolgere anche l'Amministrazione del condominio. I mobili sono tuoi o del proprietario ? Come mai te ne sei accorto solo ora e non quando l'hai preso in affitto ? Buona fortuna
     
    A raga83 piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    arieggiare i locali, di solito queste muffe escono nei locali poco arieggiati, specialmente se abitati da single, che sono quasi sempre fuori sede per lavoro
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  4. raga83

    raga83 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno AZALEA e adimecasa.

    E' gia' uscito il tecncio dell'amministrazione che visionando ha detto che si tratta di un problema chiamato PONTI TERMICI e non da uno scorretto utilizzo della casa.
    Ho anche una perizia di un ingegnere che si è recato qui due volte.(tutto a mie spese ovviamente)
    Non è questo il mio caso adimecasa, non sono single, siamo in due nell'appartamento, io lavoro da casa ed arieggio tutti i giorni.
    I mobili non sono miei AZALEA, almeno non quelli danneggiati. la parete interessata è solo una che collega bagno e camera da letto, e confina tutta con l'esterno,
    da quanto hanno detto non ci sono perdite.
    A gennaio/febbraio quando siamo entrati in casa, non c'era nulla, nonostante ci abitassero i proprietari fino a due settimane prima ma hanno voluto dieci giorni dicendo che dovevano pulire l'appartamento.
    Inoltre passando il dito sopra la muffa all'interno degli armadi c'e' puzza di candeggina, che io non ho mai utilizzato all'interno.
    Mi sono informato e ci sono dei prodotti che momentaneamente la fanno sparire.
    Ci sono miriade di post, dove gli inquilini non pagano l'affitto e scusate quando un proprietario affitta ad una persona onesta che paga puntualmente e profumatamente il canone mensile dovrebbe, a mio avviso, avere una altro tipo di atteggiamento!
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la mia risposta si riferiva alla normalità dei casi che nella mia lunga esperienza mi sono capitati, se il problema sono i ponti termici ci sono in commercio vari tipi di prodotti che possono risolvere il problema, altrimenti un cappotto sulla parete sempre a carico del locatore il costo naturalmente
     
    A raga83 piace questo elemento.
  6. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Hai ragione, qui si tratta di vizio occulto a quanto pare. Mi spiace per te, cerca di far valere i tuoi diritti, con ogni mezzo, se con le buone maniere non ci riesci. ma attento ai problemi respiratori, non sottovalutarli. Ti auguro nuovamente buona fortuna.
     
    A raga83 piace questo elemento.
  7. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Vorrei solo dire che solo pochissimi mesi or sono c'è stato un blog lunghissimo e seguitissimo sull'argomento "muffa sui muri" (penso che sia ancora on line). Personalmente ritengo che la cosa sia molto semplice: stabilire, attraverso una perizia tecnica (meglio se un solo tecnico di fiducia sia del conduttore, sia del locatore, perchè si spende di meno e si risolve prima e in modo pacifico il problema) se è un problema di "condensa" interna (nel qual caso il locatore non c'entra nulla e il conduttore o lascia l'appartamento o provvede in qualche modo senza che si possa invocare un "vizio" dell'immobile) o di perdita/infiltrazione di acqua (nel qual caso dovrà intervenire il locatore o far intervenire il condominio).
     
  8. raga83

    raga83 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Il geometra dell'amministrazione ha confermato che si tratta di ponti termici, dati dal clima. Ha riscontrato umidità nella stanza e con una termocamera ha stabilito che il muro è freddo.
    Sono venti giorni che dormo in sala/cucina sul divano per non rischiare che i miei problemi respiratori eventualmente peggiorino.
    Il mio medico mi ha confermato che i problemi respiratori potrebbero essere stati causati dal microclima dell'ambiente in cui vivo.
    In modo pacifico non credo si possa risolvere, il proprietario vuole addurre la colpa a noi e ovviamente non rimborsare nulla di nulla.
    Il diasgio, il guardaroba marcio, i lavori che dovranno essere effettuati.
    Lui mensilmente è pagato profumatamente.
     
  9. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    ...e allora, a mio avviso, non ti resta che provare a dare la disdetta del contratto per giusta causa (salute) eppoi far causa al locatore per avere quanto eventualmente trattenuto, come, ad esempio, il deposito cauzionale (eccetto i danni al guardaroba, che, secondo me, visto che il locatore non ha nessuna colpa, non verranno risarciti)
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il ponte termico si manifesta in corrispondenza delle strutture in cemento armato, termo-conduttrici, a contatto con l'esterno, prevalentemente su quelle rivolte a nord. Anche le murature, se non sufficientemente isolate termicamente, possono manifestare in prossimità delle stesse strutture fenomeni di formazione di muffa. Il problema si può risolvere, o tinteggiando le pareti interessate con una vernice apposita, o realizzando un cappotto termico sulla parete ed in corrispondenza delle nervature in c.a..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina