1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rosellina57

    rosellina57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buongiorno sono proprietario di un locale che due anni fa ho affittato ad un ristorante, con un contratto di sei anni più sei.gli affittuari hanno sempre pagato in ritardo fino ad arrivare a non pagare per quattro mesi di fila .vorrei chiedere oltre che mandargli via per morosità posso obligarli a pagare tutti gli anni per cui hanno firmato il contratto cioè sei più sei?
    grazie saluti
    :daccordo:
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dalla L. 392/78, art. 27
    Omissis…
    Indipendentemente dalle previsioni contrattuali il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi momento dal contratto con preavviso di almeno sei mesi da comunicarsi con lettera raccomandata.
    SUNIA Salerno, legge 392/78
     
  3. rosellina57

    rosellina57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    questo art. di legge vale anche per gli affitti ad uso commerciale?
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dal link proposto :
    Capo II - Locazione di immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello di abitazione

    Art.27. (Durata della locazione).
    :daccordo:
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che cosa c'entra con la domanda posta dall'OP?

    La domanda di risoluzione del contratto di locazione per inadempimento del conduttore, ancorché non sia stata formulata espressamente dal locatore, è implicitamente contenuta e quindi tacitamente proposta con l’istanza di convalida dello sfratto per morosità. Con la conseguenza che, in esito al giudizio a cognizione ordinaria susseguito alla trasformazione dell’originario procedimento per convalida, il giudice deve statuire sulla domanda di risoluzione.
    Ciò premesso, è evidente che una volta che il contratto sarà risolto, non potranno esigersi i canoni posteriori alla data di risoluzione del contratto stesso.
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Se la Legge prevede la possibilità di recedere, ancorché per gravi motivi, il..:
    è destituito di fondamento..:daccordo:
     
  7. rosellina57

    rosellina57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    se danno risposte con questi termini dubito che oltre ad un avocato o notaio qualcuno possa capire qualcosa comunque grazie lo stesso
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Avevi parlato di "mandarlo via per morosità". Quindi avresti "fatto causa" per quel motivo. Il giudice, quando deciderà sullo "sfratto", deciderà anche che il contratto di locazione è risolto a partire da una certa data. Da quella data (sempre che lasci l'immobile che occupa) il conduttore nulla più ti dovrà (a parte i canoni precedenti a quella data e quanto stabilito nella convalida di sfratto) e non potrai pretendere che lui paghi "tutti gli anni per cui hanno firmato il contratto".
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina