1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dan1

    dan1 Membro Attivo

    Spett. Forum,

    Affitto un piccolo appartamento per uso turistico. Ho letto che per affitti per la durata inferiore al mese, non si presenta la cosiddetta denuncia di cessione fabbricato (detta se non erro anche denuncia antiterrorismo ?)
    Questo vale anche se il conduttore e' straniero ?
    Si fa differenza da un punto di vista legale, fra un conduttore straniero cee ed extracee?
    Ho sentito che la normativa in merito, per chi affitta "in nero" per conduttori extracomunitari, prevede il sequestro dell'immobile
    Non ho capito, se cio' si applica anche per affitti inferiore al mese.
    Non so ovviamente che obblighi il locatore abbia se il conduttore e' straniero, ma dell'area CEE, sempre per affitti inferiori al mese

    Grazie a chiunque mi vorra' rispondere

    Dan
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    DICHIARAZIONE DI CESSIONE FABBRICATO E DICHIARAZIONE DI OSPITALITA’ DELLO STRANIERO La normativa contenuta nell’art 7 del Decreto legislativo 286/98, c.d. Testo Unico sull’Immigrazione, prevede un adempimento che, seppur con finalità diverse, ha un contenuto simile a quello previsto in caso di dichiarazione di cessione fabbricati dall’art. 12 della legge 18 maggio 1978 n. 191 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 21 marzo 1978 n. 59. La norma sulla dichiarazione di cessione fabbricati ha valenza generale, ovvero pone un obbligo a carico di “chiunque ceda” a vantaggio di qualsivoglia persona, mentre la normativa di cui al citato art. 7 non si riferisce al solo caso della cessione ma anche a qualsiasi forma di alloggio od ospitalità, nei confronti di uno “straniero od apolide”, fornita dal datore di lavoro o dal mero ospitante. Occorre precisare immediatamente che per “straniero” si intende esclusivamente il cittadino extracomunitario. Laddove, in presenza dei requisiti richiesti dalla norma di cui al citato art. 12, venga effettuata, in favore dello straniero, la dichiarazione di cessione di fabbricato, non occorre una seconda comunicazione ai sensi dell’art. 7. Viceversa la dichiarazione di mera ospitalità dello straniero, non sostituisce in alcun caso la dichiarazione di cessione fabbricato, laddove sia concesso un uso esclusivo del bene superiore a 30 giorni. Nel caso in cui la cessione del fabbricato sia fatta in favore di cittadino extracomunitario, al fine di consentire a quest’ultimo di avere la disponibilità di un documento che dimostri, appunto, la disponibilità di un alloggio ai fini del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno, è necessario che la presentazione avvenga, nei modi indicati, presso lo sportello dedicato. D.Lgs. 25-7-1998 n. 286
    Art. 7. Obblighi dell'ospitante e del datore di lavoro. 1. Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza (1). \
    2. La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.
    2-bis. Le violazioni delle disposizioni di cui al presente articolo sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro (2) (3).
    Da :
    Polizia di Stato - Questure sul web - Bologna
     
    A ada1 e francomattia piace questo messaggio.
  3. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    E che cosa si deve fare quando l'affittuario -sia esso italiano o straniero- lascia l'immobile alla scadenza del contratto ? o prima della scadenza ?
    Una nuova dichiarazione per fine cessione ?
    E nell'uno e l'altro caso, a chi incombe l'onere della dichiarazione di fine locazione (se tale comunicazione si deve fare) ?
     
  4. Mariangela Morelli

    Mariangela Morelli Membro dello Staff

    Non occorre alcuna comunicazione quando l'affittuario o l'ospite abbandona l'alloggio.:fiore:
     
    A maidealista e ada1 piace questo messaggio.
  5. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Grazie Mariangela.

    Una sola osservazione : a che cosa serve una denuncia a fini antiterroristici o anti-immigrazione clandestina se poi non si controlla quando gli occupanti di un immobile partono ?
    Ancora una normativa fatta a metà e quindi, in fin dei conti, inutile, gravante inutilmente su un rapporto locativo già complicato
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina