1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sgrobber

    sgrobber Nuovo Iscritto

    salve, vorrei sapere se qualcuno mi può indicare gli obblighi fiscali, contrattuali e di registrazione ai quali devo sottostare per affittare a turisti il mio monolocale sul lago.

    grazie

    simone
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Le locazioni di alloggi effettuate per soddisfare finalità turistiche sono sottratte alla disciplina della legge n. 431 del 1998, e quindi, sono regolate dalle sole norme del codice civile, che lascia ampia discrezionalità alla volontà delle parti.
    Del resto, risulta di tutta evidenza che la locazione per finalità turistiche non risponde a un'esigenza abitativa primaria (una locazione con finalità turistiche presuppone, infatti, che il conduttore abbia a sua disposizione un altro immobile da adibire a propria abitazione principale), e, pertanto, è rimessa alla libera volontà delle parti contraenti la ricerca dell'accordo più conveniente.

    I redditi conseguiti vanno dichiarati nel quadro RL (redditi occasionali) del modello Unico, se sono relativi a contratti di locazione stipulati per una durata non superiore ai trenta giorni con lo stesso inquilino. Per questo tipo di contratti non sussiste alcun obbligo di registrazione.
    Pertanto, redditi relativi a più contratti di locazione, inferiori ai trenta giorni con locatari diversi, andranno sommati e indicati nel rigo RL 10. Le spese inerenti la produzione del reddito (ad esempio l'intermediazione pagata all'agenzia immobiliare che ha procurato il cliente) potranno essere portate in deduzione, nel rigo RL 19.
    Per i contratti superiori ai trenta giorni, per i quali, invece, sussiste l'obbligo di registrazione, oltre al 2 per cento dell'imposta di registro sul canone pattuito, il relativo reddito andrà dichiarato tra i redditi di fabbricati, quadro (RB), con le regole tipiche che lo determinano.
    Adempimenti fiscali e amministrativi nella locazione turistica FiscoOggi
    +
    CONTRATTI PER FINALITA’ TURISTICHE (VACANZE, VILLEGGIATURA)

    previsione Normativa ART. 1, C. 1, LETT. C), L.431/98
    Normativa DI APPLICAZIONE COD. CIV. ARTT. 1571 SEGG.
    FATTISPECIE FINALITÀ TURISTICHE
    STIPULABILI IN TUTTI I COMUNI
    DURATA LIBERA
    SCHEMA DI CONTRATTO VEDANSI: CONTRATTO TIPO CONFEDILIZIA PER LE LOCAZIONI PER FINALITÀ TURISTICHE; CONTRATTO TIPO CONFEDILIZIA PER LE LOCAZIONI PER VILLEGGIATURA, PER LOCAZIONI DA 10 A 30 GIORNI; CONTRATTO TIPO CONFEDILIZIA PER LE LOCAZIONI WEEK-END, PER LOCAZIONI DI POCHI GIORNI
    ONERI ACCESSORI VEDASI TABELLA ONERI ACCESSORI CONCORDATA TRA CONFEDILIZIA E SUNIA-SICET-UNIAT
    CANONE LIBERO
    AGEVOLAZIONI FISCALI ERARIALI NO
    Locazioni
    +
    http://www.confedilizia.it/Art.Pres_LOCAZIONI_TURISTICHE.pdf
    :daccordo:
     
    A Jrogin e LILIA HARTMANN piace questo messaggio.
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ottimo sunto quello di maidealista :applauso:
     
  4. sgrobber

    sgrobber Nuovo Iscritto

    davvero grazie, siete stati esaustivi e precisi
     
  5. sacranun

    sacranun Nuovo Iscritto

    Bellissima risposta Marco, breve, chiara ed esaustiva. Io affitterò per scopi turistici ad una persona che risiede vive e lavora a 300 km un alloggio al mare, ma per la durata dal 1/6 al 30/8. Come devo comportarmi? Devo registrare pgando il 2% e devo obbligatoriamente poi includere l'affitto nei miei redditi oppure posso anche optare per la cedolare secca? Grazie Saluti Luigi Ralmondo
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    <Puoi> scegliere tra quanto da te indicato e fare affittanze di un mese a suoi famigliari...:daccordo:
     
  7. Remina

    Remina Nuovo Iscritto

    Io sono tooootalmente confusa.
    Ho acquistato una seconda casa al mare, e per 3 mesi vorrei affittarla.

    In questo forum ho letto che rientro nella tipologia "casa vacanze" e che quindi devo chiedere permessi comunali.. siamo sicuri?

    Vorrei fare le cose regolarmente (non ditemi di andare in agenzia per carità, ho avuto una pessima esperienza per l'acquisto, sfiorata la denuncia.. non mi fido).. quindi:

    - affitto 3 mesi/anno
    - 1 o 2 settimane per volta (perciò niente contratto registrato)

    ?devo rilasciare semplice ricevuta con marca da bollo che poi allego alla dichiarazione dei redditi?
    come calcolo la marca da bollo?

    la cedolare secca.. c'entra qualcosa????

    perdonate l'ignoranza!
     
  8. LILIA HARTMANN

    LILIA HARTMANN Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Quanto pubblicato ad oggi sul forum a proposito degli affitti turistici sotto il mese e' tuttora valido o esistono nuove normative?
    Grazie per farmi sapere
     
  9. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se ne è parlato tanto anche altrove.

    Siccome sono leggi locali, dipende "dove" vuoi attuare il tuo progetto.

    Rimane "in dubbio" (perchè ognuno vuole rimanere sulle proprie posizioni) la sola "comunicazione alla PS, degli ospiti...da parte di privato che non possiede partita IVA..perchè attività non imprenditoriale"

    Per il resto...cerca e troverai tutte le risposte
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina