• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Rina Scita

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Come capire se la % che chiede l'agenzia al venditore è congrua visto che nella proposta di acquisto non vi è menzionata né tanto meno figura la stessa agenzia intervenuta nella compravendita? Solo verbalmente ha chiesto il 3% quindi penso che non voglia figurare nell'atto . Sono obbligati ad esporre nell'ufficio la % che prendono ?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Come capire se la % che chiede l'agenzia al venditore è congrua
E' scritta sul mandato di vendita che il proprietario conferisce all'Agenzia immobiliare.
La somma pagata e regolarmente fatturata deve figurare nell'atto notarile.

Anche qui a Torino le Agenzie chiedono quasi tutte il 3%; ma perché ti è stata chiesta "solo verbalmente" e nella proposta di acquisto non figura l'intervento del mediatore?
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Se sei l’acquirente non devi preoccuparti della congruità della provvigione del venditore, che non ti riguarda.
Lo scoprirai al rogito, se , come sarebbe obbligatorio, dichiarerete la presenza dell’agenzia e pagherete le provvigioni con regolare fattura.

Peraltro la provvigione non ha una tariffa stabilità ( ci si rifà agli usi locali solo in mancanza di accordo tra le parti) , e ognuna delle parti può trattarne l’entità per se, in maniera assolutamente indipendente da quello che fa l’altra parte.

Non è l’agenzia che decide se figurare in atto, ma sarai tu a dichiarare il falso in un atto pubblico (sono previste sanzioni economiche serie), se hai comprato tramite agenzia e dichiari di no.
 

Rina Scita

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Sono a chiedere il quesito per il venditore e finora è stato tutto deciso solo verbalmente anche il mandato conferito per la vendita è verbale. Per questo ho il dubbio che all'atto non figuri .oltretutto l'acquirente si avvale di un mutuo bancario + consap per poter averlo al 100%.ammesso che glielo concedano.in questo caso che non sta scritto niente di specificato, il venditore può modulare la % richiesta?
 

Elisabetta2

Membro Junior
Professionista
Sono a chiedere il quesito per il venditore e finora è stato tutto deciso solo verbalmente anche il mandato conferito per la vendita è verbale. Per questo ho il dubbio che all'atto non figuri .oltretutto l'acquirente si avvale di un mutuo bancario + consap per poter averlo al 100%.ammesso che glielo concedano.in questo caso che non sta scritto niente di specificato, il venditore può modulare la % richiesta?
mi sembra strano che un'agenzia lavori sulla parola. Almeno la proposta d'acquisto è scritta e firmata ?
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
mi sembra strano che un'agenzia lavori sulla parola
A me non sembra strano. Un agente immobiliare ha trovato un locatario a mio fratello che lo cercava, tutto sulla parola. Idem può accadere per le vendite. Se c'è fiducia reciproca, non c'è bisogno di carta e penna. E si lavora anche meglio perché si è liberi da vincoli ("Se riesci bene, altrimenti amici come prima").
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
mi sembra strano che un'agenzia lavori sulla parola. Almeno la proposta d'acquisto è scritta e firmata ?
La "parola" è comunque un contratto (verbale) e comporta i medesimi obblighi... se si riesce a dimostrare (testimoni).

La "proposta" firmata da ambo le parti equivale ad un preliminare ma vincola unicamente compratore e venditore.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Che bei ricordi, quando verbalmente ti incaricavano di vendere o comperare un immobile, bastava una stretta (pacca) di mano ed tutto si risolveva, (ma rimasti solo bei ricordi) 💲
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Per questo ho il dubbio che all'atto non figuri .oltretutto l'acquirente si avvale di un mutuo bancario + consap per poter averlo al 100%.ammesso che glielo concedano.in questo caso che non sta scritto niente di specificato, il venditore può modulare la % richiesta?
Non figura se la parti dichiarano questo, mentendo.
Il venditore , a cui è stato chiesto il 3% verbalmente, potrà provare a chieder uno sconto, ma deve prepararsi a non ottenerlo, visto che l'accordo c'è gia stato.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Che bei ricordi, quando verbalmente ti incaricavano di vendere o comperare un immobile, bastava una stretta (pacca) di mano ed tutto si risolveva, (ma rimasti solo bei ricordi) 💲
con lo sputo sulle mani che si stringevano a suggellare ulteriormente? :)
(un amico che mediava transazioni sul bestiame mi raccontava solo alcuni anni fa che nel suo ambiente si faceva ancora così)
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Fra gli anziani, qui da noi, vige ancora questa usanza, disattesa dalle nuove generazioni molto, giustamente, diffidenti. Ancora si vendono i terreni agricoli, il cui costo dell'atto è superiore al valore degli stessi.
 

GIUSEPPE DI MASSA

Nuovo Iscritto
Professionista
Come capire se la % che chiede l'agenzia al venditore è congrua visto che nella proposta di acquisto non vi è menzionata né tanto meno figura la stessa agenzia intervenuta nella compravendita? Solo verbalmente ha chiesto il 3% quindi penso che non voglia figurare nell'atto . Sono obbligati ad esporre nell'ufficio la % che prendono ?
Gli agenti immobiliari hanno, come tutti gli operatori commerciali, l'obbligo della massima trasparenza, va detto però che la prima fonte di diritto in merito alle provvigioni è l'accordo tra le parti, questo accordo è privato e quindi no, non devono esporlo. Indubbiamente se un'agenzia eccede nella richiesta all'acquirente potrebbe esserne penalizzato in parte il venditore, per ovvie dinamiche, ma "eccede" è un'espressione molto vaga, non oggettiva, pertanto se la proposta che ti presentano ti soddisfa, non starei troppo a pensarci.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto