1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ROCNAT

    ROCNAT Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel mese di luglio scorso abbiamo fatto degli interventi straordinari sull'ascensore di condominio (di una certa entità) ma non abbiamo fatto la richiesta per gli sgravi fiscali. Saremmo ancora in tempo? E quali sono gli adempimenti tecnici e burocratici da rispettare?
    Grazie e cordiali saluti.
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' necessario avere fattura dei lavori e pagare detta fattura con apposito bonifico come previsto dalla legge. Se la fattura è già stata pagata in altro modo, assegno o bonifico non conforme alle agevolazioni sarebbe necessario farsi ridare i soldi e fare il bonifico corretto. Poi con fattura, bonifico corretto e delibera dell'assemblea condominiale è possibile godere di agevolazione del 50%. Saluti
     
  3. ROCNAT

    ROCNAT Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Agevolazione per lavori su ascensore

    Chiedo: va bene anche se abbiamo fatto più bonifici? Occorre inviare prima a qualche ente la descrizione dei lavori effettuati? Bonifico e fatture come vanno gestite? E' il Condominio come personalità giuridica che deve richiedere l'agevolazione oppure lo possono fare i singoli condomini, ciascuno per la propria quota versata? E in quanti anni verrà messa in detrazione nella dichiarazione dei redditi?
    Vi sarò grato se vorrete darmi una risposta quanto più dettagliata.
    Grazie da ROCNAT
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I bonifici anche se sono più di uno vanno bene, l'importante è che siano conformi a quanto stabilito dall'agenzia delle entrate:
    nella causale indicare RIF. FATTURA N... DEL..
    CODICE FISCALE DEL FORNITORE
    CODICE FISCALE DEL CONDOMINIO
    RIF. DPR 917/86 ART. 16 BIS.

    Se il condominio è costituito con tanto di codice fiscale è meglio che la fattura e i bonifici siano fatti a nome del condominio stesso.
    In caso contrario è necessario indicare i dati di un condomino a cui intestare la fattura e che poi faccia i pagamenti (ovviamente rivalendosi sugli altri condomini per le quote loro spettanti).
    Oltre a fattura, bonifici e delibera dell'assemblea non serve altro.
    Il tutto deve essere conservato e consegnato in copia a ogni condomino con specifica della quota spettante a ciascuno.
    I documenti serviranno in fase di stesura del 730 o del mod. unico.
    L'agevolazione dura 10 anni. Saluti.
     
    A ROCNAT piace questo elemento.
  5. ROCNAT

    ROCNAT Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sei stato molto esauriente, Essezeta67, ma ti chiedo un altro poco di pazienza: il Condominio ha un regolare codice fiscale ma non fa dichiarazione redditi. Le fatture (a nome del Condominio) sono più di una e così pure i bonifici, uno per relativa fattura; peraltro sono bonifici bancari fatti on-line. Va pure bene così? Quindi, se ho capito bene, è ogni singolo condomino che deve mettere in detrazione la propria quota nella propria dichiarazione dei redditi. E' giusto così? E ancora: nella delibera assembleare deve essere espressa la sola volontà di autorizzazione ai lavori oppure anche quella di volere usufruire dell'agevolazione fiscale? Grazie ancora. Salve.
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non tutte le banche sono abilitate per il bonifico on line riguardanti le agevolazioni fiscali. Nella maggior parte dei casi è necessario recarsi in filiale. Informati presso la banca del condominio.
    Se il bonifico on line risulta conforme è necessario che a fine anno l'amministratore rediga un prospetto riportante le fatture e i pagamenti fatti e la ripartizione delle spese sostenute in base alla quota di ognuno. Sarebbe opportuno che i condomini interessati all'agevolazione fiscale ricevessero anche una copia delle fatture e dei bonifici fatti.
    Non tutti i condomini in fase di dichiarazione dei redditi potrebbero essere interessati all'agevolazione: chi per esempio non ha redditi oppure redditi non soggetti ad IRPEF non potrebbe godere di agevolazione.
    Oltre a fatture, bonifici, prospetto riparto spese è necessario ricevere la delibera che autorizza i lavori (non serve citare le agevolazioni fiscali poprio perchè non tutti potrebbero essere interessati). Saluti.
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non tutte le banche sono abilitate per il bonifico on line riguardanti le agevolazioni fiscali. Nella maggior parte dei casi è necessario recarsi in filiale. Informati presso la banca del condominio.
    Se il bonifico on line risulta conforme è necessario che a fine anno l'amministratore rediga un prospetto riportante le fatture e i pagamenti fatti e la ripartizione delle spese sostenute in base alla quota di ognuno. Sarebbe opportuno che i condomini interessati all'agevolazione fiscale ricevessero anche una copia delle fatture e dei bonifici fatti.
    Non tutti i condomini in fase di dichiarazione dei redditi potrebbero essere interessati all'agevolazione: chi per esempio non ha redditi oppure redditi non soggetti ad IRPEF non potrebbe godere di agevolazione.
    Oltre a fatture, bonifici, prospetto riparto spese è necessario ricevere la delibera che autorizza i lavori (non serve citare le agevolazioni fiscali poprio perchè non tutti potrebbero essere interessati). Saluti.
     
    A ROCNAT piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina